Archivio del Fendente

2007-2011

PAZZO PAZZO BORGO!

Il Sansepolcro Calcio vince all’ultimo secondo contro la Sestese (4-3) e resta in serie D (video!)

Altri video e servizi su www.sansepolcrocalcio.it

di Mirco Giubilei

 

Saranno ancora i campi della serie D ad ospitare le partite del Sansepolcro Calcio nella prossima stagione, la 14° consecutiva. Questo il verdetto al termine di una partita assolutamente indimenticabile. Parte male, anzi, malissimo per i bianconeri di mister Schenardi. Una sfortunatissima deviazione di Morvidoni in occasione di un calcio d’angolo regala ai rossoblu fiorentini il vantaggio al 20’ e al 32’ dopo su una magistrale azione di contropiede la Sestese riesce a liberare al tiro il proprio bomber Fabbri…nulla da fare per il giovane portiere Pellegrini che sostituiva lo squalificato (anche se non si è ancora bene capito perché…ma ormai è acqua passata) Rosario Niosi.

I bianconeri non si rassegnano e trovano un bel gol, grazie a un cross a rientrare dalla sinistra di Michael Venturini corretto in rete magistralmente da Diego Calderini.

Si andava dunque al riposo sul 2-1. Ci si aspetta subito una reazione dal Sansepolcro, ma ad inizio ripresa la Sestese sigla addirittura il gol del 3-1 ancora con Fabbri che nell’occasione strattona oltre il lecito un difensore bianconero. La Sestese cerca di far trascorrere il tempo e l’arbitro, il pessimo Corradini di Macerata, da una mano agli ospiti.

Al 7’ della ripresa il Sansepolcro effettua quello che sarà il suo unico cambio: fuori Bruni, dentro Ganje. Proprio il giovanissimo coloured diventa protagonista quando ormai tutto o quasi sembra perduto. Percussione dell’inesauribile Essoussi sulla destra, cross al centro e guizzo di Ganje sotto porta. E’ il 2-3, mancano ancora 18 minuti più recupero, la rimonta non è impossibile. Il Sansepolcro va subito vicinissimo al pareggio, ma Essoussi spara alto da pochi passi. Non si scompongono i bianconeri e continuano ad arrembare con veemenza.

La Sestese continua a perdere tempo e un paio di atterramenti in area rossoblu sono dubbi. Schenardi protesta e viene espulso per l’ennesima volta in questa stagione. “Stavolta me lo sono meritato” dirà a fine partita.

C’è solo una squadra in campo ormai, la Sestese è in pieno marasma e sostituisce Gattulli, entrato appena 16 minuti prima, con Rossi. E’ ancora Venturini a fornire la pennellata di classe, corre sulla destra e mette al centro un cross bellissimo per Morvidoni che si fa dunque perdonare con gli interessi lo sfortunato autogol.

Mancano 5 minuti. Il pubblico è ormai il dodicesimo uomo in campo, il Buitoni si trasforma in una bolgia e negli occhi dei giocatori della Sestese inizia ad affacciarsi la paura di subire una beffa tremenda. Scade il 90°, l’arbitro Corradini concede 4 minuti di recupero, una miseria se si considera il tempo perso e fatto perdere.

Siamo al 91’, tutto il Buitoni in piedi come a partecipare, anche fisicamente, allo sforzo dei ragazzi di mister Schenardi. E’ il momento degli uomini di carattere, dei veri campioni.

Angolo di Ceccagnoli, caos nell’area della Sestese e Massimo Pazzaglia ci mette il suo piede mancino: gol!E’ il delirio assoluto sugli spalti, il Sansepolcro resta in serie D!

 

Salvi dopo una stagione a dir poco travagliata. La durissima contestazione a Giuliano Sili, l’interregno di Mori fino all’arrivo di Cimino, terzo presidente in un anno. Salvi dopo mille torti arbitrali, dopo mille ingenuità causate dalla giovane età media dei ragazzi bianconeri pagate spesso a caro prezzo pur a fronte di ottime prestazioni.

Il Sansepolcro ha strameritato la salvezza! E’ stato il successo di un gruppo che ha saputo tirar fuori quell’orgoglio biturgense che qualcuno riteneva ormai perduto, affogato nelle influenze amaranto. Ha vinto il Sansepolcro dei giovani, il Sansepolcro dei “borghesi”. E’ stata anche la vittoria di Sauro Giorni, di Alessio Scarscelli, di Properzio Faraglia, di Ivano Becci, di mister Falcinelli, di Claudio Mirabucci e di tutti coloro che, collaborando con loro, hanno saputo restituire la squadra alla città. Una città che ha risposto in massa ieri, riempiendo le gradinate del Buitoni nonostante il maltempo.

 

Nel video le voci (confuse ovviamente) di una partita incredibile, anzi, come ha scritto Alessio Scarscelli, increDibile. Con tanto di festeggiamenti finali negli spogliatoi!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: