Archivio del Fendente

2007-2011

MUSSOLINI-PETACCI: ESECUZIONE O OMICIDIO ?

PROCESSO SULLA MORTE DEL DUCE

A settembre in un’aula di tribunale sarà discusso il caso Mussolini. Con la vita processata dalla storia e la morte dalla Procura di Como. Dopo sessant’anni, la fucilazione del Duce e di Claretta Petacci finisce davanti a un giudice. Che deciderà se archiviare l’inchiesta aperta, meno di un anno fa, per chiarire la dinamica della loro morte. Per stabilire se il 28 aprile del 1945 a Giulino di Mezzegra è avvenuta l’esecuzione di una sentenza o un comune omicidio. L’udienza è fissata il 27 settembre. A confermare o meno l’archiviazione del caso sarà il gip Nicoletta Cremona. La vicenda giudiziaria è iniziata lo scorso settembre. Un nipote di Benito, Guido, settantenne figlio di Vittorio, secondogenito del Duce, deciso a fare chiarezza sulla fine del nonno e della Petacci, incarica il suo legale di presentare una denuncia alla Procura di Como per «stabilire in via giudiziaria e quindi definitiva le cause della morte»: esecuzione o omicidio ?

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: