Archivio del Fendente

2007-2011

Sansepolcro, commento di una lettrice dopo “la notte bianca”

 

L’unica cosa che mi dispiace, che oggi ( Domenica 11 Luglio ) i dipendenti della Sogepu non abbiano fatto ammutinamento. Avrei lasciato il centro storico di Sansepolcro, così come lo hanno ridotto i vandali,ben visibile per tutta la giornata.
E’ uno sconcio Sindaco Polcri ( non Signor Sindaco ! ! ) si vergogni di aver fatto VIOLENTARE la città in questo modo.
Si vergogni anche l’associazione commercianti che si presta ogni volta per arricchire i soliti che vendono bevande e danno da mangiare.
Mimmo dell’oroscopo non la capra dovrebbe portare in Comune, ma un bel gruppo di cinghiali.
Marina

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “Sansepolcro, commento di una lettrice dopo “la notte bianca”

  1. Roberto C. in ha detto:

    Sembra che sta notte bianca (??? credo che il nome venga da “lasciateci almeno bere che non sarcatta”) sia un fenomeno di costume giovanile che dovrebbe far riflettere. personalmente di polemiche del genere ne ho sentite tante e ricordo che fine 80 primi 90 (azz vent’anni fa) c’era lo stesso problema al pabbone ma non una sera d’estate, tutti i fine settimana, estate e inverno la piazza piena di avventori… locali aperti fino a mattina c’era l’imbarazzo della scelta e quando arrivavi, in qualsiasi condizione eri, potevi consumare …bastava pagare.
    Questo era il passato cioè da dove veniamo… ora non capisco il problema se i commercianti organizzano un evento in cui si richiamano giovani a ballare, divertirsi, bere, in tutto il centro storico una notte d’estate (UNA) dovrebbe essere il comune che o garantisce o impone agli organizzatori di pensare alla sicurezza e relativi servizi che la manifestazione comporta (WC, ordine pubblico, pulizie contollo acustico ecc…)
    Qui tutti gli anni è la stessa storia, che palle… il cappotto corto e il culo caldo non esistono.

  2. Gherardi Olinto in ha detto:

    E’ indubbio che l’UNICOEVENTO possa produrre eccessi vandalistici e maleducati,così come gli UNICIFINESETTIMANA,così come qualsiasi cosa venga fatta ed usufruita dai giovani moderni che hanno come UNICACULTURA quella di bere smodatamente,mescolando di tutto e di più,senza nemmeno gustarlo.E’ a mio avviso mancanza di educazione dei giovani,mancanza di rispetto per l’altrui proprietà e per la cosa pubblica,ma questo non succede solo al Borgo,anzi è moda diffusa ovunque la gioventù si raduna.
    Quanto sopra non per giustificare i Beones,ma nemmeno per condannare coloro che organizzano qualcosa in estate per tenere vivo il Paese.

  3. StAnGa in ha detto:

    spero che il commento di elena sia lo scherzo di qualche buontempone. perchè definire UNICOEVENTO, l’ubriacarsi fino all’alba; misà che sei un pò scarsina a fantasia… ricordandoti che al borgo ci sono un buon numero di EVENTI a partire da Kilowatt, esplorazioni, il cinema sotto le stelle, artes, i cavalli in piazza etc. etc.con fior fiore di persone che si fanno il mazzo per organizzarle. ma scusa se parlo un pò di cultura argomento che dalle tue parti latita. Con questo non voglio dire che chi organizza la notte bianca non si impegna anzi, sono i fruitori a rovinarla!
    p.s. partecipo anch’io all’UNICOEVENTO senza ubricarmi e sicuramente mi diverto più dite, come non partecipare abitando in pieno centro storico.
    P.P.S.S. vattene te dalla valle se per te c’è solo Un UNICOEVENTO

  4. Paolo in ha detto:

    Gia’ bella idea, tutti i borghesi stufi dei barbari che calano dai monti per divertirsi possono finalmente prendere in considerazione l’idea di trasferirsi,oppure suggerire a te fine giovane dei tempi nostri di stare a divertirsi a casa tua come e quando ne ha voglia.Toccherebbe farti vivere a te queste simpatiche manifestazioni moderne visto quello che scrivi.
    p.s.io ho 40 anni ma a 20 di sbornie ne ho prese tante,non ci voleva di certo la notte bianca per farlo, ma ti assicuro che anche da sbronzo le mie evacuazioni non le ho mai fatte contro il portone di qualcuno.Che triste questa gioventu’ prepotente e arrogante.Se ti vuoi divertire vai a Rimini non in un paese che si chiama SanSEPOLCRO e che a detta di molti “veri borghesi”vorrebbe restare tale per viverci in santa pace.

  5. Elena in ha detto:

    Marina ma perchè non vai a vivere al monte santa maria tiberina?
    O a Citerna?
    In questa valle non c’è MAI UN CAVOLO per quanto riguarda il divertimento ed è normale che succedono queste cose quando parliamo dell’UNICO EVENTO degno di nota in quel di Sansepolcro.
    Gli spazzini sono stipendiati da noi, altrimenti che ci stanno a fare?
    E’ colpa della gente COME TE, retrograda, vecchia e bigotta, se in questa valle ci sono solo noiosissime sagre o al massimo qualche party privato.
    Siamo nel 2010, SVEGLIA!

  6. Paolo in ha detto:

    Non scrivere che e’ uno scandalo senno’ il sinnico ti dice che la tua e’ solo strumentalizzazione e che lui non lo sapeva.in realta’ era una manifestazione gia’ prevista prima che lo eleggessero,lui non poteva farci niente(in realta’ non ha mai fatto niente se non ritirare lo stipendo 1 volta al mese,quella e’ l’unica cosa che sa’ glielo hanno detto le badanti)ù
    aridatece L’Ugolini!!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: