Archivio del Fendente

2007-2011

Asilo Nido, il “Fendente” non dimentica le sue battaglie

Ci accusarono di scrivere il falso e dal momento che non siamo dimentichi, riteniamo che non faccia  mai male rinfrescare la memoria su eventi importanti come la costruzione del nuovo asilo nido, anzi la riteniamo necessaria perché la verità continua ad essere latitante, ma non da parte nostra.

Rinfreschiamo quindi la memoria su tutto l’iter, lo facciamo per mezzo di atti pubblici che i cittadini avrebbero il dovere di andare a leggere.

1)  con delibera di Giunta n° 170 del 28.11.06 fu approvato il progetto definitivo per la realizzazione di un nuovo asilo nido comunale per una spesa complessiva di € 750.701,04;

2)  per tale progetto fu presentata da parte del Comune di Sansepolcro istanza di contributo (delibera CIPE 03/06);

3)  con Decreto Regione Toscana n° 1266 del 21.03.07 il progetto fu  ammesso a

contributo per € 604.626,34, mentre la parte rimanente del progetto, pari a € 146.074,70 è a carico del Comune di Sansepolcro;

4)  con delibera di Giunta n° 217 del 24.07.09 fu  approvato il bando per l’affidamento in concessione della costruzione e gestione del nuovo asilo nido comunale con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa;

5)  in esecuzione della delibera di Giunta n° 217 del 24.07.09, il Responsabile del settore rende noto (con l’allegato alla delibera citata) l’indizione della procedura aperta per l’affidamento dell’intervento in Concessione di Lavori Pubblici della “Concessione di progettazione, costruzione e gestione di un nuovo asilo nido”

In detto atto si legge:

requisiti di partecipazione: le imprese che intendono partecipare alla gara dovranno essere in possesso, pena l’esclusione, di attestazione in corso di validità rilasciata da Società Organismo di Attestazione (SOA) di cui al DPR n. 34/2000. ………….. Categoria prevalente: OG1 classifica III.

modalità di partecipazione alla gara: i concorrenti dovranno far pervenire piego controfirmato entro il 18.09.2009 contenente:

………………….. dichiarazione di essere in possesso di attestazione, in corso di

validità, rilasciata da società organismo di attestazione (SOA) regolarmente

autorizzata, da cui risulti la qualificazione dell’impresa per le categorie e le

classifiche adeguate all’importo dell’appalto (si chiede di inserire nella busta

copia conforme all’originale dell’attestazione SOA, nonché regolare

certificazione UNI EN ISO 9000, al fine di accelerare gli opportuni controlli)

6) con delibera di Giunta n° 257 del 14.09.09 fu  individuato come nuovo Responsabile Unico del Procedimento la Dott. ssa ………….. che verrà coadiuvata per la parte tecnica dal Dirigente del secondo settore Arch. ……………;

A questo punto osserviamo che: a norma dell’art.7 comma 4 del DPR 554/99 il ruolo di Responsabile Unico del Procedimento nel caso di lavori pubblici debba essere assegnato ad “un tecnico in possesso di titolo di studio adeguato alla natura dell’intervento da realizzare, abilitato all’esercizio della professione”. La dott.ssa ………….., dirigente amministrativa del

settore Istruzione, non possiede dunque i requisiti di cui sopra.

7) con determina n° 548 del 04.11.09 il Responsabile del Servizio Dott. ssa …….., rileva che tra le verifiche effettuate è stata accertata la veridicità dell’attestazione SOA presso l’Autorità di Vigilanza dei Lavori Pubblici, e pertanto procede alla:………omississ………;

aggiudicazione definitiva alla costituenda A.T.I, composta da consorzio sociale ……..(mandataria – capogruppo), Ditta ……… (mandante), studio Arch. …….. (mandante), della concessione di progettazione, costruzione e gestione di un nuovo asilo nido

8) in particolare, nei verbali allegati alla determina n° 548 del 04.11.09 si legge che la Commissione presieduta dal Dirigente del 2° Settore del Comune di Sansepolcro Dott. Arch.…… e composta dal Dirigente del 1° settore del Comune di Sansepolcro …….., ………., vista l’idoneità della documentazione, aggiudica provvisoriamente (28.10.09) l’affidamento della “Concessione di progettazione, costruzione e gestione di un nuovo asilo nido” alla costituenda ATI

9) con determina n° 627 del 10.12.09, il Responsabile del Servizio Dott.ssa ………, rileva nuovamente che tra le verifiche effettuate è stata accertata la veridicità dell’attestazione SOA presso l’Autorità di Vigilanza dei Lavori Pubblici, e procede all’approvazione della “Convenzione-Contratto per la concessione di progettazione, costruzione, gestione di un nido d’infanzia

10) in data 23.12.09, è stato sottoscritto il contratto per la concessione di progettazione, costruzione e gestione del nuovo asilo nido comunale “La Cometa”;

11) in data 28.06.10, è stato consegnato dall’Arch. …….. (componente dell’ATI

aggiudicataria) il progetto esecutivo del nuovo asilo;

12) in data 21.07.10, il Dirigente del 2° Settore Arch. ……… ha redatto il verbale di validazione del progetto

13) con delibera di Giunta n° 214 del 21.07.10, è stato approvato il progetto esecutivo per la costruzione di un nuovo asilo nido redatto dallo studio Arch. ……… e consegnato in data

28/06/10 (spesa complessiva di € 840.078,39 finanziata per € 604.626,34 con il contributo regionale e per i restanti € 235.452,05 a carico della Ditta aggiudicataria).

A questo punto facciamo nuovamente presente:

a) che il certificato di attestazione SOA della Ditta …….. (mandante) riporta come scadenza della validità triennale la data del 26.10.09;

b) che l’allegato alla delibera di Giunta n° 217 del 24.07.09 recita tra l’altro: “(omissis)…….indicativamente l’opera si compone delle seguenti categorie, da definirsi in sede di progetto esecutivo: Categoria prevalente: OG1 classifica III ………..”;

c) che l’attestato SOA disponibile della Ditta …….. (mandante) riporta la Categoria OG1 classifica II (e non III);

d) che l’aggiudicazione del 28.10.09 è successiva alla scadenza dell’attestato SOA della Ditta……. (mandante)

e) che nonostante il non aggiornamento della verifica triennale (scaduta il 26.10.09) il Responsabile del Servizio Dott.ssa ……. con determina n° 548 del 04.11.09, rileva che tra le verifiche effettuate è stata accertata la veridicità dell’attestazione SOA presso l’Autorità di Vigilanza dei Lavori Pubblici procedendo quindi all’aggiudicazione definitiva all’ATI

f) che malgrado il non aggiornamento della verifica triennale (scaduta il 26.10.09) il Responsabile del Servizio Dott.ssa …….con determina n° 627 del 10.12.09, rileva che tra le verifiche effettuate è stata accertata la veridicità dell’attestazione SOA presso l’Autorità di Vigilanza dei Lavori Pubblici procedendo quindi all’approvazione della “Convenzione-Contratto”;

g) che nonostante il non aggiornamento della verifica triennale, scaduta il 26.10.09, in data 23.12.09 è stato sottoscritto il contratto con l’ ATI composta da Consorzio Sociale ….(mandataria – capogruppo), Ditta ….. (mandante), studio …. (mandante);

h) che a oggi, attraverso il sito internet della Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture, risulta:

ultima attestazione con data di rilascio 27.10.06 (n° attestazione 4371/02/00 – cod. SOA 02013210428)

è stata effettuata verifica triennale (scaduta il 26.10.2009), in data 23.09.2010 (undici mesi dopo la scadenza)

Per quanto sopra, siamo ancora a chiedere se noi scrivevamo il falso e lo chiediamo:

All’assessore alla pubblica istruzione Alvisi (nella foto)

Al Sindaco Polcri (nella foto)

Al Dirigente del 2° settore

Al Dirigente del 1° settore

indicazioni in merito:

alla regolarità dell’affidamento della “Concessione di progettazione, costruzione e gestione di un nuovo asilo nido” alla costituenda ATI

alla regolarità della validazione del progetto esecutivo effettuata in data 21.07.10 da parte del Dirigente del 2° Settore …….. a fronte del certificato di attestazione SOA della Ditta ……(mandante) con validità triennale scaduta al 26.10.09;

alla regolarità della nomina (14.09.09), in termini di competenze, del responsabile del servizio pubblica istruzione Dott. ssa …… a responsabile unico del procedimento visti i contenuti degli artt. 7 e seguenti del DPR n° 554/1999

alla regolarità della validazione del progetto esecutivo effettuata in data 21.07.10 da parte del Dirigente del 2° Settore Dott. Arch. ……. ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 554/1999, visto che

detto articolo chiama in gioco il “responsabile del procedimento” il quale, in base alla delibera di Giunta n° 257 del 14.09.2009, è la Dott.ssa ………

La Redazione

gd

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Asilo Nido, il “Fendente” non dimentica le sue battaglie

  1. anonimo in ha detto:

    L’operazione sul nuovo asilo nido di questa amministrazione la dice lunga dove stanno le congreghe. La speranza è sulla giustizia…..c’è chi dice che non è quella terrena (la giustizia), ma non disperiamo….Lei , e non solo lei (anche una voce civica, l’unica.), si è levata a gran voce per chiedere trasparenza e correttezza negli atti amministrativi……Voci cadute nel vuoto, grazie anche ad una opposizione pusillanime si è ben guardata di pretendere ciò che era loro dovere istituzionale “trasparenza e correttezza negli atti amministrativi”.
    La domanda che le pongo e giro agli amici che leggono il Fendente è: Chi ha eluso e non ha preteso trasparenza e correttezza negli atti amministrativi, merita oggi di essere ricandidato alle prossime amministrative della città? Ho riteniamo che le furberie e la pusillanimità sia un valore aggiunto per chi ci deve amministrate?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: