Archivio del Fendente

2007-2011

Lo afferma l’ex-candidat sindaco Mirco Giubilei: “Era una battaglia durissima, quasi impossibile, ma è stato un onore combatterla al fianco di persone meravigliose”

“Andare sempre contro vento. Soltanto così è possibile alzarsi in volo” . Don Chichotte ha perso la battaglia, ma non si arrende.

 Il risultato elettorale, inutile negarlo, è stato amaro. Amaro per noi, ma soprattutto per chi sperava in un cambiamento tangibile della città. In noi resta il grande orgoglio di aver lanciato un messaggio di speranza, di concretezza e di trasparenza. E’ stata una battaglia idealista, di quelle alla Don Chichotte, ma forse proprio per questo era degna di essere combattuta.

Non abbiamo recriminazioni da fare e da farci, abbiamo fatto la miglior campagna elettorale possibile, anche se quasi “disarmati”. Dovevamo scalare una montagna a mani nude, mentre gli altri avevano l’elicottero, ma non ci siamo persi d’animo.

Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno lavorato sodo in queste settimane, pur consapevoli delle difficoltà.

Ringrazio coloro che hanno speso la propria faccia e il proprio tempo per la lista, per portare avanti un discorso di autentico rinnovamento per la città.

La presenza di tre grandi coalizioni in lotta per accedere al ballottaggio e la grande incertezza su chi potesse effettivamente arrivarci hanno certamente polarizzato il voto. Se poi consideriamo l’effetto innegabile della parcellizzazione del voto dato dalla presenza del tutto inusuale per Sansepolcro di ben 14 liste, si comprende meglio il risultato negativo di quelle liste che, come la nostra, hanno deciso di porsi come alternativa ai partiti.

L’augurio è che chi avrà in mano le sorti della città nei prossimi anni faccia tesoro dei progetti e delle proposte che abbiamo portato incessantemente all’attenzione dell’amministrazione comunale, attuando finalmente quelle necessarie opere di rinnovamento della macchina comunale e della gestione dei servizi essenziali su cui ci battiamo da anni e che riteniamo fondamentali per il futuro.

Quanto alle altre liste, mi sento, in particolare, di fare i complimenti più sentiti ad Andrea Laurenzi per l’ottimo risultato ottenuto. La sua, in caso di successo di Daniela Frullani al ballottaggio, sarà l’unica lista civica ad entrare in consiglio comunale e voglio fargli i migliori auguri di buon lavoro, nell’auspicio che possa trasformare il grande entusiasmo dimostrato in risultati concreti per la città.

Viva Sansepolcro esce invece dal consiglio comunale dopo sedici anni, ma questa, ne sono certo, non è l’ultima pagina nella storia del movimento. Si può lavorare per il bene della città anche stando fuori dalle assemblee “ufficiali” e certamente non faremo mancare il nostro contributo propositivo.

All’orizzonte, per cominciare, c’è già un referendum per l’acqua pubblica che richiede tutto il nostro impegno!

Mirco Giubilei-Viva Sansepolcro!

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Lo afferma l’ex-candidat sindaco Mirco Giubilei: “Era una battaglia durissima, quasi impossibile, ma è stato un onore combatterla al fianco di persone meravigliose”

  1. ugo in ha detto:

    Da cittadino del centro storico devo annotare che, i cittadini del centro hanno snobbato la lista civica, nonostante questa abbia, per il centro storico, messo in campo molte delle sue energie, una per tutte la questione della vivibilità, del teppismo da alcol che sistematicamente si scarica nelle vie del centro.
    Evidentemente i civici avevano sbagliato tutto……ai cittadini piaciono le sarate di fine settimana movimentate….e qualche “sano” teppismo….
    Da ora in poi però è fatto divieto di lamentarsi…..

  2. ROBDEMAT in ha detto:

    Ciao Mirco arrivederci. Spero che ai cittadini del centro storico sia riconosciuto il diritto di riposare che i soliti noti non continuino a fare i loro porcacci comodi, che lo stipendio che qualcuno riceve da Nuove Acque gli serva per le medicine (il viagra è una medicina) che quelle vecchie cariatidi veterocomuniste (Casini, Ugolini Boncompagni Del Teglia ecc) comprendano che è ora di cambiare registro pensando veramente ai più deboli e non a chi specula sulla loro testa e sul loro futuro. Sono convinto del fatto che la giustizia cosmica prima o poi rende conto. Una battaglia persa…..forse ma per coscienza andava fatta a prescindere dal risultato. Buona fortuna e grazie ancora nonostante tutto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: