Archivio del Fendente

2007-2011

Daniela Frullani: i nomi della Giunta di governo

Come anticipato la candidata del Pd presenta la sua squadra

SANSEPOLCRO – La candidata Daniela Frullani, a conclusione del lungo percorso effettuato con la costante partecipazione dei cittadini, presenta oggi il proprio progetto di giunta comunale. La scelta della eventuale formazione di governo è frutto di un importante lavoro di ascolto e analisi delle esigenze della città.

Due sono stati i principali criteri-guida: innovazione ed esperienza. Innovazione, nel coinvolgimento di figure nuove che portano idee e grande energia. Esperienza, nella conoscenza dei meccanismi amministrativi e delle competenze professionali. Siamo quindi orgogliosi di presentare alla città il risultato del nostro impegno, ringraziando le persone coinvolte per la loro disponibilità al servizio della città. Sarà cura della candidata comunicare a breve (forse già domani stesso) il nome dell’ultimo componente e un’assegnazione di massima delle deleghe.

Siamo certi che la cittadinanza apprezzerà l’impegno con il quale siamo giunti a questa formazione e la novità nel comunicarla ancor prima del risultato elettorale, a dimostrazione di un progetto coerente e di massima trasparenza nei confronti di tutti i cittadini.

  • Andrea Laurenzi, vice-sindaco
  • Chiara Andreini
  • Andrea Borghesi
  • Eugenia Lidia Dini
Annunci

Navigazione ad articolo singolo

41 pensieri su “Daniela Frullani: i nomi della Giunta di governo

  1. Erika Chiasserini in ha detto:

    480 euro di occhiali????? “Li mortacci!!!!”
    Mediamente le lenti costano 35€ l’una (fino a 50€ se antiriflesso e antigraffio!) e una montatura va dai 50 ai 100€. Io che li cambio ogni 2 anni circa non spendo mai più di 250 euro.
    Ma forse è perchè io li pago di tasca mia. Se me li pagassero forse potrei anche scegliere le lenti polarizzate che diventano scure con il sole e montatura di Versace con cristalli Swarovsky. Forse.
    Occhi aperti!
    Erika
    http://pollodellavaltiberina.splinder.com/post/24674238/la-trasparenza-comincia-dagli-occhiali

  2. togno de bucchio in ha detto:

    mah….. che dire … mi sembra che per molti ancora vige il motto “mi taglio il walter per far dispiacere alla moglie”. in politica penso che votare il meno peggio è sempre valido…. atutti i livelli specialmente locali.

  3. serafino in ha detto:

    A me mi: è una forma corretta?

    «È forse opportuno approfittare di quanto ha scritto Francesco Sabatini sotto il numero uno della sua risposta per spiegare la ragione di quel costrutto che scandalizza molti come un volgare errore di grammatica e che pochi tuttavia riescono ad evitare quando parlano: “A me mi pare…”, “A me mi piace…” ecc. Sulla scorta di certe grammatiche i più lo dichiarano grecamente un pleonasmo, cioè uno di quei riempitivi o ridondanze o ripetizioni a cui l’enfasi del parlante si sente trascinata.

    E infatti è in bocca alla vecchia cui Renzo chiede consiglio sulla strada per Gorgonzola che Manzoni, nel cap. XVI dei Promessi Sposi, mette la battuta “A me mi par di sì”. A guardar bene, però, non si tratta di una ripetizione, la quale implica identità con l’elemento ripetuto, né di un riempitivo, il quale implica superfluità e inutilità. Qui si avverte bene che il primo pronome, tonico, ha più forza del secondo, atono, quindi ha un valore diverso. È sempre, certo, legato al verbo parere, ma estratto dalla frase e preposto ad essa, come “tema” del prossimo enunciato; equivale dunque a “quanto a me, per quanto ne so io” e quindi contiene maggiore informazione del semplice complemento di termine che lo segue (mi). Per rendere evidente l’analisi della struttura logica e intonativa del tutto, si potrebbe porre una virgola dopo a me, separando il tema dell’enunciato dal suo “rema”, ossia dalla sua parte predicativa, che contiene la vera informazione della frase, cioè, nel caso del colloquio tra Renzo e la vecchia, la risposta di questa alla domanda del fuggiasco. Manzoni giunge fino ad assolutizzare il tema, cioè a togliergli la preposizione che lo lega sintatticamente al resto dell’enunciato, mettendo, nel cap. IX, in bocca a Gertrude la maliziosa battuta per il padre guardiano: “Lei sa che noi altre monache, ci piace di sentir le storie per minuto”. Prima, dunque, di misurare e giudicare tutta la lingua col metro di una grammatica del discorso logico, bisogna pensare che accanto ad essa c’è anche la grammatica del discorso affettivo, ad una grammatica del parlato accanto a quella dello scritto. O meglio, c’è una lingua sola, ma che adempie funzioni comunicative ed espressive diverse, di tutte le quali una grammatica moderna deve render conto, guidando lo scolaro a distinguerle e ad usarle nei contesti opportuni.»

    http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4096&ctg_id=93

  4. La Palisse in ha detto:

    L’ironia, come la grammatica, sono cose dell’altro mondo
    non certo del Grande Fratello, di Amici, della vita in diretta, di pacchi, eredità, isole, calciatori, veline e compagnia cantante tutte proprie del nostro bagaglio culturale.
    La speranza (ultima a morire) è che la compagia di viaggio (A’Li’Taglia) smarrisca tutte le nostre valige costringendoci a stare in mutande almeno per un po’!
    Scusate la divagazione, ma rispetto l’assenzio elettorale.

  5. Sconvolto in ha detto:

    Lucio… informati meglio la massoneria era anche con .. omissis….

  6. Lucio Settimio Severo in ha detto:

    Suggerirei innanzitutto di studiare grammatica un pò di più e scrivere nei blog un pò di meno; checchè se né dica, parlare borghese invece che italiano non è un pregio.
    A Daniele Boschi vorrei dire che non è un buon segnale non menzionare 3 liste su 4 che appoggiano Danilo Bianchi, parlando di riunificazione del centrosinistra, specialmente a 3 giorni dal ballottaggio. Per sua fortuna gente più in alto di lui è un pò più oculata nel suo modo di parlare.
    Ad Erika Chiasserini vorrei invece dire che se avessi saputo che, pur apparendo sempre come la più estremista, è in realtà molto meno radicale e molto più concreta di altri della sua coalizione che all’apparenza sono così disposti al dialogo, probabilmente avrei votato per lei. Complimenti Chiasserini, purtroppo a volte la vita ci porta, come dice lei, a “scegliere il meno peggio”, ma non tutti hanno l’intelligenza di capirlo.
    Ad Eufemio Merendini suggerirei di non parlare più in pubblico, come scelta di vita, perchè se uno non ha idea di quello che sta dicendo è bene che non lo dica. Non mi pare ci sia bisogno di spiegare perchè (lo sa lei che gli assessori per legge a Sansepolcro non possono essere più di 5, e che per inciso anche il quinto nome della giunta Frullani da ieri è pubblico?).
    In sintesi, ho votato Bianchi e oggi, pur con qualche perplessità (a dire il vero più sul consiglio che sulla giunta, che vede al suo interno massoni, passeggiatori all’indietro, politici per interesse e per mestiere, tutte cose che se avesse vinto Bianchi sarebbero state finalmente spazzate via) voterò Frullani.
    Ammettiamo pure che il cambiamento della coalizione di centro (Frullani) non sia neanche paragonabile al cambiamento che avrebbe portato Bianchi, ma di certo non è paragonabile neanche alla perfetta continuità con gli ultimi 5 anni che porta l’Innocenti.

    • Erika Chiasserini in ha detto:

      Lucio Settimio Severo, ti ringrazierò personalmente per le belle parole alla prima occasione ma trova il modo di farti perdonare il mancato voto di preferenza! ;-)
      Grazie
      Erika

    • Eufemio Merendini © in ha detto:

      Ma io zitto un ci sto de sicuro e le cose credo de saperle meglio de te che evidentemente ce godi a votare i poltronari de professione come omissis che due giorni prima delle lezioni comunali si è seduto alla seggiolina della coingas in quota “destra” e -ora che quella seggiolina deve essere liberata per far posto a qualcun’altro per il riassetto postlettorale, la sinistra lo nomina asessore così poi se deve dimettere dalla coingas e lasciare il posto a qualcun altro! Votala te la frullani se te fa tanto felice votare certi omissis! Ma poi non gricciate quando chiuderà il licieo scentifico come ha voluto il tuo sindaco che in caso di sconfitta c’à – guardacaso – la poltroncina dorata dell CONSIGLIO REGIONALE UMBRO dove tornarà a votare contro il borgo, la valtiberina, la toscana. VIVA LE POLTRONE (e le menti!) LIBERE!

  7. La Palisse in ha detto:

    A me mi piacerebbe tante cose, magari anche subito.
    A me mi piacerebbe che il buon Guido, dopo il lancio (nello spazio) della proposta apparentamento avesse indicasse degli assessori alla “Boschi” (come dice lui).
    A me mi piacerebbe una scuola pubblica,
    A me mi piacerebbe una televisione senza spot (e non solo commerciali)
    A me mi piacerebbe sentir parlare italiano nel mondo
    A me mi piacerebbe che ce la cavassimo tutti insieme

  8. Sconvolto in ha detto:

    Ma il Bianchi chi avrebbe messo in giunta?
    Pensate che avrebbe fatto meglio?
    Ancora parlate di comunisti o democristiani… Sveglia!!!

  9. Erika Chiasserini in ha detto:

    Io sono di sinistra: a Milano sto con Pisapia e a Napoli con De Magistris. Perfortuna non voto a Sansepolcro perchè risiedo ad Anghiari ma se avessi dovuto farlo, avrei avuto parecchi problemi di coscienza! Non c’è niente di sinistra in queste 2 coalizioni.
    Ribadisco che è la scelta del meno peggio. Forse alla fine avreo potuto anche TURARMI il naso e votare Frullani ma sarebbe una questione fra me e l’urna!!! Non potrei mai dare un’indicazione di voto a nessuno, per coscienza.
    Chi di voi raccomanderebbe un dentista ad un amico se lui per primo non ci andrebbe?!?? Chi di voi farebbe pubblicità ad un geometra, un avvocato, un commercialista, se per primo lo ritenesse mediocre.
    Io sono di sinistra e sono molto esigente e molto critica con questo centro-centrosinitra. Io dico a quel 28%, fate quello che ritenete più giusto (o meno sbagliato).
    Accetteremo il risultato delle urne e faremo del nostro meglio all’opposizione.
    Erika

  10. Roberto in ha detto:

    Caro Gallorini,
    non ho mai votato PD in vita mia. Sono sempre stato scettico sul come i partiti guidino la politica locale.
    Se la Frullani avesse messo in giunta i soliti noti (Boncompagni, Ugolini, Mollicchi,…) come paventato in questo sito da molti esponenti della coalizione di Danilo Bianchi, sarei stato il primo a criticare una scelta cosi miope e deleteria.
    Cosi non e’ stato. E credo sia bene per tutti.
    Eppure, ora il problema non e’ piu’ la presenza dei soliti “vecchioni” del PD al potere, ma diventano altri… una giunta inesperta… una giunta di centro… una giunta con un assessore di destra… e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, basta leggere questo sito.

    Chi ha dei progetti ben chiari ha le idee chiare: la Frullani ha dimostrato di averle, perche’ il rinnovamento l’ha portato con i fatti.
    La coalizione di Bianchi sembra non le abbia molto chiare, dato che prima chiedono l’apparentamento, poi non danno liberta’ di voto motivandolo con “sicuramente ci saranno sempre gli stessi segretari di partiti in giunta”, e ora si trovano altri problemi…

    La coalizione di Bianchi voleva rinnovamento… non sono andati al ballottaggio, ma qualcun’altro sta portando avanti questo rinnovamento… e invece di essere soddisfatti si fa di tutto per trovare nuovi punti di disaccordo…

    ah, la sinistra…..

    • mauro gallorini in ha detto:

      Caro Roberto, se ti piace questo rinnovamento sono contento per te come per gli altri.
      Vedi idee chiare progetti e rinnovamento , mi auguro che sia vero non per te , ma per Sansepolcro.
      Posso solo dirti che contrariamente a te che non hai mai votato PD io l’ho fatto fin troppe volte (visti i risultati) e siccome da quello che hai appena affermato io e te siamo di idee politiche differrenti , se a te piace quello che ha fatto il PD a Sansepolcro dando un assessore a Viva Sansepolcro ( che 5 anni fa portò il Polcri a fare il sindaco) ignorando completamente l’altra parte, potrai capire che a me che la penso differentemente da te possa non piacere affatto.
      Se comunque a voi questo piace e siete convinti di portare all’elettorato quanto di meglio era possibile, bene.
      In fondo il miglior mezzo per convincere gli altri è essere convinti in prima persona.
      ciao e buona giornata

    • Erika Chiasserini in ha detto:

      Non ti sfiora minimamente il dubbio che non abbia messo in giunta i ‘nomi noti’ proprio grazie alla presenza di Bianchi&Co?!?
      Non ti viene in mente che magari grazie all’laternativa che abbiamo dato alla città con Bianchi &co e l’ottimo risultato del 28% sono stati costretti a “fare alla meglio”? Se non avessimo fatto questa rivoluzione pensi davvero che la Danielina avrebbe potuto escludere molti dei ‘soliti’?! Allora, ringraziate a mani giunte che qualcuno di noi ci ha messo la faccia per dare uno scrollone a questa politica e vi permetterà di avere un governo semi-decente… perlomeno meno indecente dei precedenti!!!!
      Ti correggo: Bianchi&Co hanno dato libertà di voto!!
      La cosa vergognosa è vedere che il PD ha fatto i conti e ha pensato: “la maggioranza degli elettori è ideologicamente di sinistra quindi pur di non mandare gli exfascisti in comune un’altra volta, voterà la Frullani. Ecco, questo è vergognoso, bearsi di vincere con i voti dati per disperazione e non per fiducia e stima.” E ci fanno pure i gradassi. La gente non vota queste persone perchè le stima, ma solo contro l’ideologia di destra!
      A lunedì.
      Erika

  11. prima del voto in ha detto:

    20 gennaio….ovvero l’ultima della frullani: sulla vicenda diga di montedoglio dichiarò in provincia: “controlli, ma rispetto e garanzia per gli agricoltori umbri che tutti i giorni lavorano con l’acqua di montedoglio” che tradotto significa: “borghesi omissis…ma l’agricoltura umbra non se tocca” ecco cosa intendevano per acqua pubblica…omissis con la diga! Grazie Daniela

  12. Ceccodepipo in ha detto:

    Andate a pescare. . . Ma prima passate dal seggio! Non riuscite proprio a capire che c’è bisogno di tutti per sconfiggere il centrodestra e la Cepu che proprio oggi ha dichiarato le proprie intenzioni di voto !? Lasciate da parte i personalismi e lavorate x un progetto comune. Le primarie sono state ormai fatte ed ora facciamo come a Milano, Napoli , Rimini ecc. ecc. Non facciamo vincere la destra Berlusconiana e omissis

  13. francesca in ha detto:

    non si dice ” a me mi piace” ma “a me piace”…..sono i primi risultati dei tagli al Liceo…..

  14. ROBDEMAT in ha detto:

    Pur non avendoLa votata Le riconosco il coraggio di cambiare ciò che può essere cambiato, la forza di accettare ciò che non può essere cambiato e la saggezza di capire ciò che si può cambiare da ciò che non si può cambiare. La Signora a me mi piace anche se qualcuno fa di tutto per trovarLe dei difetti. Lunedi sera se ne riparla.

  15. mauro gallorini in ha detto:

    L’amarezza della sconfitta può far ragionare male le persone .
    In questi 10 giorni ero convinto di andare a votare al ballottaggio la Frullani , dichiarandolo alle persone che me lo chiedevano.
    Quindi mi scuso con gli elettori del PD se non capiranno ciò che scrivo , tanto più con chi all’interno del PD sta cercando di cambiarlo con sacrificio e lotte continue , a cui va tutta le mia incondizionata stima.
    La giunta ancora non completa della candidata sindaco Frullani , è solo ed esclusivamente una giunta di centro , ma di sinistra io non ci vedo nulla anzi….
    C’è un futuro assessore che pur persona stimabilissima e di onestà intellettuale si è sempre dichiarato apertamente un anticomunista con spiccate propensioni di destra tanto che in passato ha anche festeggiato per le vittorie di Berlusconi alle politiche .
    E’ mio pensiero (per questo non conta nulla) che la prof.ssa Frullani con tutta la buona volontà che le riconosco abbia dimostrato con i fatti ciò che dichiarava prima di accettare al candidatura a sindaco di Sansepolcro.
    Questo è il risultato del vostro lavoro che non deve essere disprezzato , ma nemmeno apprezzato per forza.
    A ceccodepipo giamburrasca …ed altri anonimi filo PD, io sono contento per voi che vi riconoscete nel progetto e nella squadra ed andrete a votare convinti e farete votare ancora più convinti la vostra condidata, vi giuro che mi piacerebbe pensarla come voi.
    Questo è ciò che proponete, ma all’elettorato di sinistra che non si riconosce ne sul progetto e tantomeno nelle persone secondo voi cosa dovrebbe fare ?
    Se qualche “anonimo” ce lo spiega gliene saremmo grati.
    A Roberto (altro anonimo PD) , io ci ho messo la faccia ed ho pensato di poter dare un contributo positivo di partecipazione credendo nel cambiamento , non sono andato a prendere granchi e non mi sembra rispettoso rivolgersi così a chi a sostenuto Danilo Bianchi e nemmeno ai 2853 elettori che lo hanno votato.
    Però mi piace andare a pescare!
    Buon ballottaggio .

    • Domenica e lunedì probabilmente andrò a pescare anch’io…
      …Mauro, aspettami che porto le salsicce e il pane fresco!!!
      Buon ballottaggio,
      e che vinca il meno peggio (che francamente non sò chi sia dei due)!

      Alessio

    • Daniele Boschi in ha detto:

      Quindi, ricapitolando, l’Ugolini no perchè è vecchio, il Boncompagni no perchè è segretario, la Andreini no perchè è la figlia di un democristiano, il Borghesi no perchè è di destra, se è esperto amministratore no perchè non c’è rinnovamento, se è nuovo no perchè è inesperto…Oh ragazzi, ma siam pazzi?!? non siamo qui mica a pettinare le bambole?!? Questo è il perenne difetto della sinistra ex/post Rifondazione, che viaggia al motto “o quello che dico io o non se ne fa niente” che spesso vuol dire “o il sottoscritto o niente”, quindi al ballottaggio non si vota perchè fanno schifo tutti. Alla faccia della democrazia elettorale…Cercate di apprezzare lo sforzo di reale rinnovamento, si nel metodo che nel merito, che la Frullani e il Laurenzi stanno facendo. Credo poi che con i ragazzi di Dpc e con Danilo Bianchi, a prescindere dal ruolo in cui vorrà giocare da martedì, ci sarà comunque il modo di lavorare insieme su proposte concrete (acqua, rinnovabili, lavoro, scuola), sempre che si abbia a cuore il bene del proprio paese e non del proprio orticello.

      • Ma se il PD avesse accettato le primarie di coalizione (presentando da subito la Sig.ra Frullani), oggi non si starebbe qui a discuisire su certi argomenti, ma saremmo al governo della città tutti assieme tramite la vittoria sicura al primo turno (ricordo che Frullani e Bianchi assieme hanno totalizzato circa il 60% dei voti).
        E che nessuno venga a dire che le primarie non si potevano fare o che lo stesso Danilo non le volesse!
        Non sono un credente, ma con ciò non vado in giro a raccontare che Cristo è morto dal freddo !!!

        Alessio.

      • guido guerrini in ha detto:

        Daniele, ad esempio, tu saresti un assessore dove mi sarei senza dubbi riconosciuto.
        A chi mi cita come possibile assessore deluso, ricordo che non avrei fatto parte della giunta Bianchi e sarei rimasto in consiglio per un tempo molto limitato per favorire il ricambio. Amen

      • bichiri in ha detto:

        Ho visto un Boschi che guidava il camion elettorale de la Danielina, mica era el tu’ babbo per caso… a te che te tocca ? Hanno già deciso?

  16. Frullino de sangiustino in ha detto:

    Alo che sta giunta è ridicola via, non scherziamo… ma è un pesce d’Aprile o parlano seriamente? Con questi se va a gambe ritte alla svelta, peggio de così era difficile… Io a sto punto voto Innocenti, almeno ci sarebbe il Bianchi presidente del Consiglio Comunale.

  17. francesca in ha detto:

    tanto i posti la sinistra se l’argira…..

  18. Erika Chiasserini in ha detto:

    Non sapendo quali assessorati andranno a questi nomi e non conoscendo tutta la squadra non posso dirmi nè entusiasta nè soddisfatta e condivido la posizione di Danilo e della coalizione quando non mette la faccia a garanzia di una situazione ancora così poco chiara e incompleta!
    Certo che se vado a guardare chi c’è di là: Innocenti, Marzi, Menichella. E chi entrerà consigliere in caso di vittoria…. percarità…
    Ecco, come ho sempre detto: è la scelta del menopeggio!!

  19. critico in ha detto:

    Guido Guerrini scrive “ritengo quella presentata una squadra debole forse priva dell’esperienza necessaria per affrontare la difficile situazione che la città eredita.” Scusa Guido, ma voi non volevate una giunta tutta nuova con gente senza troppa esperienza? Ora rimpiangete i vecchi? Magari lo volevi fare te l’assessore? Quando l’uva non è matura…

    • Erika Chiasserini in ha detto:

      Nuovi della politica, delle segreterie; nuovi ai giochini di potere e agli intrallazzi; nuovi di certi ruoli, nuovi culi per le solite poltrone, mica analfabeti o incompetenti! C’è una bella differenza!!

  20. Ceccodepipo in ha detto:

    Sansepolcro sta cambiando davvero. Daniela Frullani ha presentato una squadra nuova e convincente, contro tutte le malelingue del Borgo.In precedenti post avevo rimarcato la sua indipendenza decisionale ed ora non posso che avere la conferma. Credo che gli elettori di Danilo Bianchi possano stare tranquilli ed abbiano la possibilità reale di far vincere il centrosinistra.

    • bichiri in ha detto:

      Alla faccia del rinnovamento : il giovane Borghesi ha alle spalle una carriera omissis ( stesso partito anche); era candidato come assessore nelle liste di Viva Sansepolcro ( altra lista “nuovissima” secondo il suo candidato sindaco), ma era stato anche consigliere e poi nel CDA della Coingas ( altra fregatura di casiniana memoria)e, quel che più conta in mezzo a cooperative che operano da anni nel sociale come l’attuale presunto vice sindaco, con alle spalle il peso della omissis., che da tempo immemorabile ha il vizio di condizionare la politica del Borgo e non solo. Gli altri saranno anche giovani, ma almeno una è figlia d’arte e di mestiere. Concordo pienamente con anonimo e guido guerrini. Aggiungo: ci saranno pure altri figli d’arte in attesa di sistemazione! Addio , povero Borgo, questa è la volta buona che crepi e che ti vedrai costretto a chiedere di entrare in un’altra provncia per campare e sfuggire alle grinfie di una casta politica che non molla mai fino alla tomba! Proporrei inoltre la cessione ad altri delle frazioni di Gricignano , Gragnano e Santa Fiora. Che Dio , nella persona del vicario vescovile,benedica tutti. Amen.

  21. La Palisse in ha detto:

    la buona strada…

  22. guido guerrini in ha detto:

    Premesso che il mio è un giudizio strettamente personale. Non mi piace questa giunta, pur apprezzando e rispettando le singole persone che ne fanno parte. Sembra l’espressione di una coalizione di centro, aggiungo con notevoli connotati democristiani. Sicuramente una squadra come questa godrà della benedizione della curia visto la provenienza di molti dei citati. Inoltre trovo curiosa la presenza di Andrea Borghesi, persona indubbiamente squisita e candidata a queste elezioni da Viva Sansepolcro, già consigliere comunale di Viva Sansepolcro ed assessore in pectore del candidato Mirco Giubilei per Viva Sansepolcro. Borghesi libererà il suo posto nel CDA di Coingas permettendo ad un altro esponente, al momento non conosciuto di appannarsi un remunerato incarico. Manca il quinto nome, tattica di apertura a Bianchi o persona da tenere nascosta. Oppure più semplicemente individuo che non ha ancora confermato l’accettazione alla candidata a sindaco. Questione di ore e sapremo. In ultimo ritengo quella presentata una squadra debole forse priva dell’esperienza necessaria per affrontare la difficile situazione che la città eredita.

  23. anonimo in ha detto:

    Con che coraggio… e questa è una giunta che dovrebbe amministrare la nostra citta?? ora ho capito perchè Viva Sansepolcro ha preso il 3%… già stava lavorando per la Frullani !! ed ora ho capito anche perchè nessuno si è opposto al rinnovo delle cariche COINGAS (Andrea Borghesi)…tanto già lo sapevano che avrebbe lasciato il posto, (dato che un assessore non può fare il consigliere della coingas), a qualche vecchione del PD da accontentare… e poi dove lo lasciamo il conflitto di interesse…Laurenzi e Borghesi in giunta… presidente e amministratore della cooperativa San Lorenzo… secondo voi a chi daranno i contributi per il sociale?!?!…
    Poi….. Chiara Andreini…figlia d’arte… che credo dovrebbe avere una delega IMPORTANTISSIMA… marketing e turismo.. cavolo!! ma scusate: gli assessorati all’AMBIENTE (rifiuti ecc ecc..) CENTRO STORICO, ISTRUZIONE (con tutti i problemi che ci sono!!!), ATTIVITA’ PRODUTTIVE…. ma ragazzi qui non c’è mica da gestire il Circolino o Esplorazioni!! qui è in ballo il futuro del Borgo….!!!
    Occhio a non farvi andare il fumo negli occhi… a me sta giunta proprio non piace!! ..fate voi..già ero indeciso chi votare…ora forse non più…

    • Francesca in ha detto:

      Salve Sig. anonimo, non commento le sue opinioni politiche ma scrivo in merito alle imprecisioni della sua e-mail.
      Il circolino non esiste più e non è corretto citarlo come associazione schierata. Le associazioni culturali in genere sono a-politiche.
      Andrea Laurenzi non è presidente della coop S.Lorenzo.
      Saluti

  24. gianburrasca in ha detto:

    Se prosegue su questa strada la città potrà sperare di rinascere

  25. Eufemio Merendini © in ha detto:

    Questa non è la giunta… solo 4 sessori me sembon pochini. Ci sono anche altri nomi attualmente nascosti, è ovvio. E poi quali sessorati averanno questi quattro? Uno è vicesindaco e anche sessore, perché se non è anche sessore che si tiene tutto il sindaco? Quanti giunti à un comune come il borgo?? Alò sveglia gente, è propaganda pura: chi ci crede che saranno solo 4?

  26. Roberto in ha detto:

    Ed ecco la prova che la coalizione Bianchi ha preso proprio un granchio:
    la motivazione di non dare indicazioni di vota risiedeva nel fatto che la Frullani “avrebbe messo i soliti noti in giunta, aggraziando i partiti”.

    Motivazione del tutto insensata: si SAPEVA che la Frullani avrebbe presentato la giunta 3 giorni prima delle elezioni. Se quello era il vero motivo, la coalizione Bianchi avrebbe potuto tranquillamente aspettare, vedere la giunta, e poi dare indicazione di voto.

    Cosi non e’ stato. Evidentemente c’erano altre ragioni, che nulla hanno a che fare con il bene del paese. O forse, con un po’ di malignita’, sono stati scottati dal non essere andati nemmeno al ballottaggio. Ma in politica si dovrebbe anche saper perdere….

    E ora che si dice? come si commenta questa giunta, fatta da persone nuove e molto giovani? Si saranno accorti di aver preso un granchio?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: