Archivio del Fendente

2007-2011

La Kasta, officina di sempre maggiori “magagne”

Le magagne del SISTEMA in Italia sono infinite quanto il cosmo poiché in ogni occasione l’occhio cade sempre su nuovi derivati della Kasta. Adesso che stanno per mettere in atto la famosa manovra, perché per primo non riducono i parlamentari a 500 unità con tagli del 20% sugli emolumenti e si limitino i benefici ai viaggi aerei e ferroviari. Dopo si rivolgano al comune cittadino per chiedergli il minimo delle misure di austerità.

Perché non rivolgiamo la sopra citata austerità ad un’ennesima Kasta: quella dei PRESIDENTI A VITA.

Quei parlamentari che esistono da sempre alle Camere poiché vengono reiteratamente eletti, la categoria dei Presidenti a vita subisce solo un incremento nel numero.

Ma rimangono in auge sempre gli stessi. Spostano le auree chiappe da un TRONO all’altro a prescindere dalle loro competenze specifiche. Infatti vediamo personaggi di dubbia caratura saltare con disinvoltura dall’Energia alle F.S., dalle Banche ai Cantieri Navali, dalla RAI all’Alitalia, dalle Municipalizzate alle Autority. E via così con i nuovi carrozzoni creati ad personam (ci risulta chela Regione Calabria, la più povera d’Italia, si sia inventata un Reparto Cinema con relativi Presidenti, Direttori Generali e quant’altro.)

Nascere PRESIDENTI è un dono di PARTITO, rimanerlo è la sana abitudine di indossare brache d’acciaio al niche-cromo-tungsteno.

Ricordiamo anche famosi Capi di Sindacato che hanno trovato pronti TRONI nell’ambito di Ministeri e Organizzazioni statali sempre  con super prebende per tutti. Ciò avviene in virtù dello strapotere dei Partiti che dilaga in tutti i gangli della vita pubblica e delega ai loro fiduciari il mantenimento in toto della premiata Kasta.

Figuratevi, cari lettori, la mongolfiera di spesa generata da questa ulteriore Kasta, utile solo a far lievitare il debito pubblico.  Nel Settecento, in vari Paesi europei i debitori venivano puniti con la prigione.

Oggi purtroppo non esistono Case Circondariali in numero sufficiente ad accogliere la Kasta che ha generato il nostro enorme debito pubblico.  A questo punto sarebbe utile alla Kasta, e ai suoi derivati, leggere “Prediche inutili” dell’emerito Professor Luigi Einaudi.                  –La Redazione-

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: