Archivio del Fendente

2007-2011

IL TRIBUTO DI SANGUE DEI CARABINIERI AD ANGHIARI

XVIII AGOSTO 1944
Le ventisette pagine del “saggio breve” a firma GINO DENTE sono la testimonianza del fondatore de IL FENDENTE circa lo spaccato di storia locale a metà Novecento. GIOVANNI è il nome del papà suo: originario della Sardegna sassarese [matricola 3176-17-1906] L’ arruolamento nell’ Arma perchè ne riteneva precipua la “militarità”| Aveva avuto un presentimento: ticchettìo come di una sveglia. Ma incomprensibile è il lasso di tempo intercorso per l’ esplosione | INQUIETANTE VERITA ? Non a caso rimasero coinvolti nell’ esplosione anche quattro fascisti della Repvbblica sociale arrestati. Sotto un colpevole silenzio è passata la vicenda salvo qualche sussulto di recupero del tempo perduto. L’ autore quasi immedesimandosi con il Difensore civico – di sua pubblicistica non approva la minore attenzione proprio ai soldati dagli alamari d’ argento. Il luogo dell’ evento in via Nova ha il “cippo” accresciuto da una lapide commemorativa. Sofferenza = cruccio per mancata concessione di decorazione | A volte la burocrazia anche quella militare è “dura”. Non può giustificare lui – che ad esempio del padre ha servito pure sotto la fiamma-in-granata la moda della letteratura antimilitarista | La preghiera religiosa invoca la Patria nostra / da un capo all’ altro dell’ Italia / fratelli | Amen.
[Ma c’è chi bestemmia e l’ ideal rinnega (aggiunta attualizzata di i.m.v. 44) Bossi e barbari padani-leghisti] Resta – per noi – il tricolore alla De Amicis: “bandiera” evocatrice =a cui m’ inchinerò sempre= Vigilia del 18 Agosto Duemilaundici |
**
Dott. ITALO MARSICOVETERE | Professore di Liceo – a riposo

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: