Archivio del Fendente

2007-2011

F.N.Valtiberina, domani in p.za Torre di Berta

Sansepolcro – Visti i risultati del referendum popolare convocato il 12 e 13 giugno scorso,in merito al quesito N°3 ossia l’abrogazione delle nuove norme che consenstono la produzione nel nostro territorio di energia nucleare,e preso atto che i cittadini si sono espressi in maniera favorevole quasi all’unanimita’ per il rifiuto del nucleare, FORZA NUOVA VALTIBERINA comunica che:Ha inizio una petizione popolare organizzata dal :CO.DE.TE.NA.( Comitato per la denuclearizzazione del territorio nazionale) per chiedere la revisione delle regole di concessione delle basi militari con l’obbligo di evacuare dal territorio italiano gli ordigni nucleari presenti nelle basi statunitensi e NATO. Perchè forse non tutti sanno che sul nostro territorio sono presenti oltre 100 basi militari statunitensi e NATO dove sono stoccati centinaia di ordigni nucleari ad altissimo potenziale.Chiediamo quindi ai cittadini italiani di dare nuovamente il proprio contributo nell’interesse della propria salute e della salute della nostra terra,e per dire a chi di dovere che a quanto pare non ha un briciolo di  AMOR DI PATRIA, che è ora di smetterla di permettere che l’ITALIA venga sfruttata come discarica o come un’enorme”magazzino” di stoccaggio,incuranti del danno che stanno provocano alla nostra salute e alla salute della nostra terra!
Saremo presenti in piazza TORRE DI BERTA a SANSEPOLCRO sabato 20/08/2011 dalle ore 09,30 alle ore 13,00
-ANTONIO RINALDI – RESP. FN VALTIBERINA-

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “F.N.Valtiberina, domani in p.za Torre di Berta

  1. antonio rinaldi in ha detto:

    ore 11,18 oltre 70 firme raccolte in piazza vedremo fino alle 13,00 a quanto arriviamo …ma con 70 firme e’ gia’ un successo per FORZA NUOVA!!! finalmente la gente inizia a svegliarsi e a partecipare attivamente per la salvaguardia del nostro territorio nazionale!!
    FORZA NUOVA PER LA NOSTRA TERRA

  2. antonio rinaldi in ha detto:

    rodolfo…grazie del consiglio,ma vedi…putroppo è proprio per colpa di questo tipo di atteggiamento se oggi ci ritroviamo nella situazione in cui viviamo. ERIKA forse non è sufficiente,ma è comunque un passo in avanti,un tema come quello che stiamo affrontando e’ di interesse collettivo, ( anche se ammetto ci sono attualmente ben altre problematiche su cui comunque stiamo lavorando)e spero solo che la mentalita’ gretta e pregiudizievole non la faccia da padrona su una tematica delicata come questa.e’ una petizione popolare e non unilaterale,quindi che coinvolge tutti. Saremo ben lieti di accogliere tutti coloro che vorranno dare il proprio contributo nell’interesse della propria salute e di quella della nostra terra.
    SALUTI.

  3. rodo in ha detto:

    con questo caldo . . . Andate a fare il bagno

  4. Erika Chiasserini in ha detto:

    Mi permetto di evidenziare che materiale radiattivo e scorie sono attualemnte presenti anche nelle ITALIANISSIME centrali nucleari chiuse dopo il referendum dell’86. Le centrali sono state chiuse ma mai svuotate e bonificate. Pertanto la petizione contro le basi Americane non è sufficiente, da sola, a rendere l’amata patria priva di scorie nucleari e materiale radiattivo. Saluti
    Erika

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: