Archivio del Fendente

2007-2011

Lo sfogo di un “cittadino di sani principi”

“”Caro Direttore

dopo 22 anni che vivo a Sansepolcro devo riconoscere che la qualita’ della vita e’ notevolmente diminuita. Non so’ se imputare il fatto a tutta una serie di accadimenti vari  o se il senso morale e di conseguenza il senso civico e’ venuto a mancare anche qui. Noto con sommo dispiacere che anche a Sansepolcro le persone lasciano correre i fatti come se non riguardasse le loro persone ma ignorano un fatto essenziale: che loro e noi e voi siamo un insieme una cosa unica chiamata volgarmente societa’.

Se la societa’ e’ malata, febbricitante e delirante anche noi lo siamo poichè è da noi che derivano i suoi sintomi. 

Non ho nessuna intenzione di mettermi in cattedra poiche’ anch’io a volte per pigrizia e per quel comune senso di smarrimento mi chiedo chi me lo fa fare …….pero’ …pero’ a volte bisogna avere il coraggio  no scusate il termine giusto e’ di avere voglia di dire BASTA!!!!

Basta a tutti coloro che con la loro bramosia di denaro, di cariche pubbliche con gli onori ma senza oneri e con la loro insensata ricerca del cosidetto successo personale stanno portando la nostra societa’ ma soprattutto i nostri giovani ad un degrado psicofisico senza precedenti e senza eguali.

Non credo di essere a conoscenza dei rimedi necessari a risolvere definitivamente la cosa ma credo fermamente, a differenza di molti, che una corretta ed attenta applicazione delle vigenti leggi nonche’ ad una riscoperta di quel cosidetto comune senso civico porterebbe ad un sensibile miglioramento della situazione qui ora e per il futuro dei nostri figli.

Arcipelago Gulag Stalag 17 Siberia””

Ndr. del “Fendente” – Amico lettore, come dice Lei: ‘non ho intenzione di mettermi in cattedra’ (l’onestà di pochi !!!ndr.), è da rispettare, l’importante però è iniziare a parlare di certi fatti che “sono malati”. 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: