Archivio del Fendente

2007-2011

Ordine pubblico, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

Ecco l’accordo che la Polizia Municipaledi Gambettola ha stipulato con la propria Amministrazione Comunale. 
Il corpo della Polizia Municipale di Gambettola è composto da 6 unità, quello di Sansepolcro da 11.
La popolazione di Gambettola è di 10437 abitanti, quella di Sansepolcro poco più di 15.000.Gambettola … oltre 500 prove con l’etilometro in due mesi, verifiche col narcotest, pronto intervento in collaborazione col 118 col defibrillatore… 30 servizi serali/notturni tra luglio ed agosto…un sostanziale riconoscimento da parte dell’Ente Locale che stanzia 13.000 euro per un progetto specifico… 5 gli operatori coinvolti
Durante i mesi di Agosto e Settembre la Polizia Municipale di Sansepolcro svolgerà 15 servizi solo per controllare che i bar chiudano alle 3.00.
Qualcuno si domanderà sicuramente: Forse la Polizia Municipale di Gambettola, per caso,  è composta da SUPERMAN?

COMUNE DI GAMBETTOLA

Provincia di Forli – Cesena

 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Copia N. 166 del 08/11/2005

OGGETTO : SERVIZIO DI VIGILANZA: APPROVAZIONE PROGETTO RELATIVO AD AMPLIAMENTO DEL SERVIZIO IN ORARIO SERALE NOTTURNO E NELLE GIORNATE FESTIVE INFRASETTIMANALI

L’anno duemilacinque, addì otto del mese di  novembre, alle ore  10,00, nella Sala Giunta del Palazzo Comunale, si è riunita sotto la presidenza del Sindaco Iader Garavina la Giunta Comunale per trattare gli affari posti all’ordine del giorno.

Intervengono i Signori:

Cognome e Nome

Qualifica

Presenze

 GARAVINA Iader

 

SINDACO

 

SI

PASCUCCI Giovanni

VICE-SINDACO

SI

BISULLI Gianni

ASSESSORE

NO

MAESTRI Massimiliano

ASSESSORE

SI

PIRINI Marcello 

ASSESSORE

SI

   PRESENTI:    4             ASSENTI:    1

 Partecipa all’adunanza  Il Segretario Comunale  Bisacchi Modesta

Il Presidente, riconosciuto legale il numero degli intervenuti per la validità della deliberazione, dichiara aperta la seduta.

COMUNE DI GAMBETTOLA

Provincia di Forli – Cesena

 LA GIUNTA COMUNALE

Esaminata la seguente proposta di deliberazione;

visto che nella medesima proposta sono stati resi i pareri ai sensi dell’articolo 49, comma 1°, del D. Lgs. 18 Agosto 2000 n. 267, con votazione favorevole unanime e palese

DELIBERA

 di approvare la seguente proposta di deliberazione

OGGETTO : SERVIZIO DI VIGILANZA: APPROVAZIONE PROGETTO RELATIVO AD AMPLIAMENTO DEL SERVIZIO IN ORARIO SERALE NOTTURNO E NELLE GIORNATE FESTIVE INFRASETTIMANALI.

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso  che la sicurezza, intesa come bene collettivo costituito da molteplici aspetti che vanno dalla prevenzione e repressione dei comportamenti illeciti nella circolazione stradale all’ attivita’ di formazione ed informazione, rappresenta uno degli elementi portanti del programma di governo di questa Amministrazione;

Considerato che l’ incremento  di un efficace servizio di presenza esterna sul territorio, da parte degli operatori di P.M.,  e’ condizione essenziale per un’ azione deterrente nei confronti dei  comportamenti illeciti e rappresenta una efficace azione di visibilita’  e contatto con i cittadini;

Ritenuto quindi,  per una piu’ efficace azione sulla sicurezza, qualificare ed ampliare lo standard quantitativo dei servizi erogati dalla Polizia Municipale di questo Comune attraverso l’ estensione del servizio di vigilanza anche in fasce orarie piu’ ampie rispetto alle attuali;

Visto, a tal fine,  l’ allegato progetto,  il quale prevede l’ ampliamento del servizio di vigilanza in orario serale/notturno e nelle giornate festive infrasettimanali e ne disciplina le modalita’ di svolgimento;

Dato atto che tali  modalita’ organizzative del nuovo servizio, compreso i compensi accessori previsti per il personale interessato,  sono state oggetto di accordo con le organizzazioni sindacali  territoriali ed aziendali, cosi’ come risulta dal verbale della riunione della delegazione trattante del 22/09/05;

Richiamato l’ art. 15, comma 5 del CCNL sottoscritto il 01/04/99 il quale prevede che in caso di attivazione di nuovi servizi finalizzati ad un accrescimento di quelli esistenti, ai quali sia correlato un aumento delle prestazioni del personale in servizio, gli enti valutano anche l’ entita’ delle risorse necessarie per sostenere i maggiori oneri del trattamento economico accessorio del personale da impegnare nelle nuove attivita’ e ne individuano la relativa copertura nell’ ambito delle capacita’ di bilancio;

Ritenuto, per l’ attuazione del suddetto progetto, destinare per l’ anno 2005 la somma massima di euro 13.500,00, compreso oneri a carico dell’ Ente, la quale andra’ ad incrementare il fondo per il salario accessorio nel rispetto di quanto previsto dall’ art. 31, comma  3 del CCNL sottoscritto il 22/01/2004;

Visti i sottoriportati pareri, resi ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. n. 267/2000;

D E L I B E R A

– di approvare l’ allegato progetto per l’ Ufficio Polizia Municipale  denominato “Ampliamento del servizio di vigilanza in orario serale/notturno e nelle giornate festive infrasettimanali” il quale prevede l’ attivazione di un nuovo servizio con aumento di prestazioni da parte del personale senza ampliamento di organico cosi’ come disciplinato dall’ art. 15, comma 5 del CCNL sottoscritto il 01/04/99;

– di impegnare, per l’ attuazione del suddetto progetto, la spesa complessiva presunta di euro 13.500,00 con imputazione al bilancio del corrente esercizio al Cap. 44,  ove e’ prevista la necessaria disponibilita’, dando atto che la stessa andra’ ad incrementare il fondo per il salario accessorio nel rispetto di quanto previsto dall’ art. 31, comma 3 del CCNL sottoscritto il 22/01/2004. – IMP. N.7606.

Si esprime parere Favorevole.

Gambettola, li 07/11/2005

IL RESPONSABILE SETTORE FINANZIARIO

f.to   BISACCHI MODESTA

Letto, confermato e sottoscritto

IL SINDACO

f.to (Iader Garavina)

 IL SEGRETARIO COMUNALE

f.to  ( Bisacchi Modesta)

COMUNE   DI   GAMBETTOLA

(Provincia  di  Forlì-Cesena)

RIORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE CON AUMENTO PRESTAZIONE DEL PERSONALE SENZA AMPLIAMENTO DI ORGANICO (art. 15, comma 5 del CCNL 01/04/99).

DENOMINAZIONE PROGETTO:

AMPLIAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA IN ORARIO SERALE/NOTTURNO E NELLE GIORNATE FESTIVE INFRASETTIMANALI.

Negli ultimi anni, l’Amministrazione Comunale ha dovuto affrontare una crescente domanda di sicurezza da parte dei cittadini e farsi carico di aumentati problemi di convivenza civile.

Il ruolo della Polizia Municipale e’ in continua  forte evoluzione, legata ai cambiamenti, alle trasformazioni avvenute nella società ed all’ampliamento delle funzioni dei Comuni. In questo contesto l’ attivita’ della Polizia Municipale e’ indispensabile al mantenimento e miglioramento delle condizioni di sicurezza della collettivita’. Per  il raggiungimento di tale obiettivo si ritiene  necessario porre in essere nuove iniziative, fra cui un ampliamento dei servizi offerti,  in grado di favorire un miglioramento della qualita’ della vita soprattutto nel campo della sicurezza e dell’ ordine pubblico.

Il presente progetto intende ampliare e migliorare, a decorrere dall’ anno 2005,  lo standard quantitativo dei servizi erogati della Polizia Municipale del Comune di Gambettola attraverso:

L’ ampliamento del servizio di vigilanza in orario serale/notturno e nelle giornate festive infrasettimanali

Obiettivi:

I. MAGGIORE COPERTURA DEL SERVIZIO DI VIGILANZA SUL TERRITORIO COMUNALE.L’ obiettivo – in risposta al bisogno di sicurezza espresso dalla cittadinanza e condiviso  dall’Amministrazione Comunale – è di estendere il servizio nelle giornate festive infrasettimanali nonche’  ad un terzo turno lavorativo serale/notturno aggiuntivo alla consueta articolazione dell’orario di servizio cosi’ come espressa   dal vigente regolamento del Corpo il quale attualmente prevede solo  due turni limitati alla fascia oraria 7,00/19,00.  Detta estensione sarà maggiormente operativa  nel periodo estivo in funzione delle particolari esigenze stagionali e delle relative problematiche.
II. PROGRESSIVA RIDUZIONE DEL RICORSO AL LAVORO STRAORDINARIOL’articolazione dell’orario come prevista nel presente progetto di riorganizzazione  consente di limitare il  ricorso al lavoro straordinario ed alla  liquidazione del relativo compenso. Cio’  permette    di destinare parte del contingente di ore disponibili  a favore di altri servizi comunali che necessitano di risorse per far fronte ad esigenze di carattere imprevedibile e straordinario.
III. SVOLGIMENTO DI SERVIZI UNITAMENTE AD ALTRE FORZE DELL’ ORDINEÈ notorio come le ore serali – in particolare nel periodo estivo – favoriscano l’incontro di persone e quindi anche l’ inevitabile insorgere di problemi di traffico, controllo, sicurezza, assistenza alla popolazione, rumori, esposti, ecc. Si intende estendere la presenza del personale del Comando di PM nell’attività sia di vigilanza stradale in genere, anche in ottemperanza alle circolari prefettizie in merito al fenomeno del pendolarismo da e per i luoghi di trattenimento e svago serale\notturno, sia di controllo dell’abitato in genere, in ausilio alla locale Stazione CC ed alla Polizia di Stato. Lo scopo e’ quello di favorire  una maggiore  “visibilità”  al fine di garantire il rispetto dell’incolumità degli utenti della strada e della sicurezza dei cittadini.  Da sottolineare che il controllo dell’ abitato (finalizzato alla prevenzione dei reati contro il patrimonio) assume particolare rilevanza proprio nel periodo estivo.
 IV. EFFETTUAZIONE DI CONTROLLI MIRATI ALLA LIMITAZIONE DEGLI INCIDENTI STRADALIIl territorio comunale di Gambettola, posizionato trala SS9 ela SS16, passaggio obbligato sulla direttrice di marcia collina – mare, è interessato, specialmente nelle ore serali/notturne,  da un notevole transito di veicoli diretti e/o provenienti dai luoghi di svago della riviera,  con conseguente alta percentuale di conducenti in condizioni psicofisiche spesso al di fuori dei limiti consentiti dalla legge ( per alcool, droghe,  ecc). Una presenza qualificata e mirata sul territorio ha pertanto il preciso scopo di scoraggiare certi comportamenti di guida scorretti e pericolosi che costituiscono la fonte principale  di incidenti mortali nei fine settimana e rappresentano la maggior causa di morte  nella  fascia  di età compresa tra i 15 ed i 35 anni.
V. EFFETTUAZIONE DI CONTROLLI MIRATI ALLA LIMITAZIONE DEL TRAFFICO PESANTE NEL CENTRO ABITATO.Il centro abitato di Gambettola è interessato da un traffico di attraversamento di veicoli pesanti che, ultimamente diminuito nelle ore diurne per la presenza della Polizia Municipale (la quale e’ dotata di particolari attrezzature per il controllo degli apparecchi cronotachigrafi), permane tuttora  intenso nelle ore notturne con conseguenze negative per la sicurezza urbana, per l’inquinamento acustico e le vibrazioni  che spesso creano  danni alle infrastrutture ed abitazioni private.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO ED ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO:

Ai fini del presente progetto, i  turni di lavoro svolti dal personale di Polizia Municipale si distinguono in ordinari e straordinari.

TURNI ORDINARI:  si intendono quelli svolti  nella fascia oraria compresa fra le ore 6,00 e le ore 23,00;

TURNI STRAORDINARIsi intendono:

 – quelli svolti in orari diversi dalla fascia oraria ordinaria 6,00-23,00;

  – quelli che, pur terminando nella fascia oraria ordinaria, hanno inizio prima delle ore 6,00;

  – quelli che, pur iniziando nella fascia oraria ordinaria, hanno termine dopo le 23,00;

  – quelli svolti nelle giornate festive infrasettimanali.

Il turno straordinario, salvo casi particolari e motivati, viene effettuato continuativamente e non è soggetto ad interruzioni al fine di non  aggravare il disagio per gli operatori in servizio.

Il servizio è svolto con almeno due operatori  ed e’ disposto dal Comandante di P.M. sulla base delle esigenze e per il conseguimento degli obiettivi sopraindicati.

La predisposizione del servizio nei turni di lavoro  straordinari  e’ programmata  secondo un criterio di rotazione degli addetti su base annuale.

Per  il servizio prestato  in turno straordinario e’ corrisposto agli operatori un compenso (definito “gettone”) volto a riconoscere  il maggiore impegno lavorativo richiesto; tale compenso   non e’  assimilabile ad alcuna delle indennita’ attualmente previste dal CCNL ne’ dal CCDI   (quali turno, rischio, disagio, ecc.)  in quanto fa riferimento ad una specifica situazione lavorativa in cui, unitamente ad un maggiore impegno richiesto, sono presenti  piu’ componenti “svantaggiate” (orari serali o notturni,  situazioni di potenziale pericolosita’ ) e che pertanto si ritiene di dovere indennizzare.

La misura del compenso e’  fissata come segue:

– per servizio  in fascia oraria straordinaria  in giorno feriale 45,00 euro 
– per servizio avente  inizio, termine o comunque svolgimento nella fascia oraria compesa fra le 00,30 e le ore 4,30 50,00 euro
– per servizio prestato in giornata festiva infrasettimanale  60,00 euro
Annunci

Navigazione ad articolo singolo

9 pensieri su “Ordine pubblico, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

  1. Cinzia Celati in ha detto:

    Egr. Sig. Direttore,
    Le confermo di averLe nuovamente inviato l’e-mail alcuni minuti fa all’indirizzo di posta elettronica ginodente@libero.it
    Cinzia Celati

  2. varichina in ha detto:

    Direttore, a me risulta che i bar al borgo devono chiudere alle ore 02.00,e non alle 03.00,
    poi dopo poverini gli hanno dato mezzora per le pulizie e per fare bere ancora gli avventori.
    che tristezza
    Ndr.-del “Fendente”- Potremmo dire, certi di non sbagliare: “E’ molto grave”

  3. Nottambulo in ha detto:

    Sono passato domenica mattina verso le 2,30 da porta fiorentina, sembrava la terra di nessuno, non riesco neppure a descrivere quanto stava succedendo, mi riservo un’altra volta di fotografare il tutto.
    Ma chi è preposto alla sorveglianza dov’era?
    Ndr.-del “Fendente”– Inviateci tutto ciò che possa provare e quindi dimostrare lo stato in cui certe strade vengono imbrattate con ogni mezzo durante le notti delle briacoteche. Noi pubblicheremo sperando che chi di dovere se ne accorga.

    • Cinzia Celati in ha detto:

      Egr. Sig. Direttore,
      poiché sono in possesso di foto riguardanti ciò che è avvenuto quest’ultimo sabato notte, sarò lieta di inviarle se mi illustra la procedura informatica per pubblicarle su questo sito.
      Cordiali saluti.
      Cinzia Celati
      Ndr. del “Fendente”. -Semplice la procedura è come mandare una mail ad una persona allegandoci in più le foto. Le attendo.
      Grazie

      • Cinzia Celati in ha detto:

        Egr. Sig. Direttore,
        ho inviato via e-mail all’indirizzo di posta elettronica direttore@fendente.it foto e e-mail certificata inviata al Sindaco di Sansepolcro in data 12 settembre 2011.
        Spero di aver seguito la procedura da Lei indicata.
        Cordiali saluti.
        Cinzia Celati
        Ndr. del “Fendente”- Nulla mi è arrivato, anche se è strano. Provi se può ad inviarla direttamente a me ginodente@libero.it

  4. Il nemico della virgola (utente anonimo) in ha detto:

    Non ci sono dubbi cari lettori :
    MENEFREGHISMO o CONNIVENZA.
    Punto !!!
    Il nemico della virgola (utente anonimo)

  5. Oibaf in ha detto:

    Forse nel Comune di Gambettola, il Sindaco insieme all’Assessore alla Polizia Municipale e all’Assessore al Personale, se avessero un Comandante non capace di fare il suo lavoro l’avrebbero cambiato!

  6. luca in ha detto:

    Ci risiamo con il solito scaricabarile……
    il comandante, i vigili ed il Sindaco pro tempore….
    la verita’? la verita’ e ‘ semplice vivi e lascia vivere
    i locali che vendono alcolici, le discoteche e/o piscine, i soliti giovani che fanno danni, oltre a se stessi agli altri, e perche’ tutto questo? Forse interessi? Forse incuria? Forse indolenza? Forse incapacita’? Forse di tutto un po’!!!!
    Ed allora …BASTA!!!!Se una persona accetta un incarico ben specifico in cui i propri doveri sono quelli di fare rispettare le leggi e la loro applicazione, di difendere ogni cittadino da qualsiasi voglia si sorpruso e/o limitazione della propria liberta’, di difendere nel contempo gli interessi collettivi e promuovere lo sviluppo sociale…ha una sola scelta…..deve avere chiaro che ognuno di noi in cambio di un salario compenso ecc…. oltre ai diritti ha dei specifici doveri
    devono queste persone riconoscere in se stessi se sono all’altezza o no e se vogliono solo gli onori senza gli oneri devono dimettersi senza ma e senza se e soprattutto senza ricorrere al solito scaricabarile
    io non c’ero …e se c’ero dormivo…. e se dormivo sognavo che non c’ero……
    Arcipelago Gulag Stalag 17 Siberia

  7. Fabio in ha detto:

    Forse i Vigili di Gambettola hanno un Comandante impegnato a fare il suo lavoro e capace di fare il suo lavoro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: