Archivio del Fendente

2007-2011

Sansepolcro: vendita di 2 lotti di terreno di proprietà comunale

COMUNE DI SANSEPOLCRO (AR)

2° Settore Tecnico e Urbanistico

 ESTRATTO AVVISO D’ASTAad unico incanto ad offerte segrete in rialzo sul prezzo a base d’asta per la vendita di 2 lotti di terreno di proprietà comunaleIL DIRIGENTE DEL 2° SETTORE

RENDE NOTO CHE :

il giorno martedì 11.10.2011 alle ore 10, presso il Servizio Lavori Pubblici, ubicato in Sansepolcro, Viale  Matteotti n. 10 (Palazzo Aggiunti, 2° piano, avrà luogo l’asta pubblica con aggiudicazione definitiva ad unico incanto per la vendita al miglior offerente dei lotti di terreno di proprietà comunale denominati:

  • Lotto N. 1 –  Terreno edificabile in Zona Industriale Alto Tevere Gricignano (Via Degli Industriali).

L’area in argomento è posta nella zona industriale Alto Tevere Gricignano ed è identificata al N.C.T. del Comune di Sansepolcro al Foglio 82, particelle n. 86, n. 658, n. 809 e n. 811, della superficie di mq. 9.457;

Prezzo a base d’asta € 803.845,00 (ottocentotremilaottocentoquarantacinque/00).

  • Lotto N. 2 –  Terreno edificabile in Zona Industriale Alto Tevere Gricignano (Via Degli Industriali).

L’area in argomento è posta nella zona industriale Alto Tevere Gricignano ed è identificata al N.C.T. del Comune di Sansepolcro al Foglio 83, particella n. 414, della superficie di mq. 3.200;

Prezzo a base d’asta € 272.000/00 (duecentosettantaduemila/00).

Gli aggiudicatari dovranno provvedere al pagamento del prezzo offerto aumentato del 2% dell’importo a base d’asta, per spese di istruttoria della pratica.

Deposito cauzionale pari al 20% del prezzo posto a base d’asta, tramite versamento da effettuare presso la tesoreria comunale c/o Cassa di Risparmio di Cesena, Filiale di Sansepolcro, Via Del Prucino, 13/D, intestato al Comune di Sansepolcro.

Termine ricezione offerte: ore 12 del giorno 10.10.2011. Indirizzo a cui recapitare mediante diretta consegna a mano: Ufficio Protocollo del Comune di Sansepolcro (AR), Via Matteotti n. 1.

Pubblicazione bando integrale: Albo Pretorio Comune di Sansepolcro, Internet: http://www.comune.sansepolcro.ar.it.

Responsabile del Procedimento: Arch. Antonio Coletti Dirigente del 2° Settore.

Informazioni: Rag. Maurizio Cesari tel.0575/732261, Dott. Luca Bragagni tel.0575/732206, Arch. Antonio Coletti tel.0575/732287.

Prenotazione sopralluoghi: Ufficio Patrimonio Geom. Carlo Bernardini tel.0575/732244.

Sansepolcro, 13.09.2011

IL DIRIGENTE DEL 2° SETTORE

f.to   Arch. ANTONIO COLETTI

 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Sansepolcro: vendita di 2 lotti di terreno di proprietà comunale

  1. Erika Chiasserini in ha detto:

    Non sono informata sui fatti che lei cita. Ho sentito delle chicchiere in proposito ma nulla che possa riportare o commentare con certezza. Se ci volesse delucidare magari scopriamo altri simpatici giochini politici che hanno derubato noi e i nostri figli di beni e diritti. Magari se certi interessanti ‘maneggi politici’ venissero fuori in campagna elettorale eviteremmo di votare sempre gli stessi, nooo?
    Grazie
    Saluti

  2. Il NON Ghiozzo (utente anonimo) in ha detto:

    Signorina Erika : Il terrazzone della COOP di Sansepolcro, (all’epoca denominato per comodo :”piazza” ) in sede di conteggi concessori ,è stato utilizzato per scomputare gli oneri di urbanizzazione ed il contributo sul costo di costruzione per il predetto manufatto.
    Mi sa’ dire dove si prendono i biglietti gratuiti per recarsi lassù in cima e godersi il panorama da quel luogo assimilato a pubblica utilità ?
    Il non Ghiozzo (utente anonimo)

  3. Erika Chiasserini in ha detto:

    Personalmente sono sempre contraria a vendere un bene pubblico. Sono contraria soprattutto se mi si viene a dire che è per incentivare lo sviluppo industriale in un periodo di crisi e di recessione; soprattutto quando ci sono cartelli di vendita e affitto su tantissimi immobili di ogni genere e metratura. Inoltre sono contraria a vendere un bene pubblico se non si vincola il ricavato ad un prigetto chiaro, ben definito nei particolari, duraturo e che si possa considerare un investimento per tutti i cittadini. Faccio un esempio: se i soldi ricavati dalla vendita devono servire a stendere un paio di badili di bitume su qualche strada, i cittadini avranno perso un capitale per un intervento che fra 10 anni sarà svanito, mentre se venissero venduti per realizzare una scuola o un ponte allora sarebbe un investimento di cui i cittadini potranno beneficiare per molti anni e generazioni a venire. Ecco, non mi è parso di capire che la vendita abbia vincolato il ricavo ad un progetto specifico. E se domani cade il governo Frullani chi subentrerà non avrà obbligo di utilizzare quei soldi per un progetto specifico ma li potrà anche sperperare.
    Sono sempre molto contraria a vendere terreno pubblico perchè se i nostri predecessori avessero ‘mangiato’ tutto, a noi oggi non sarebbe rimasto nulla mentre invece si deve pensare sempre a cosa si lascerà da amministrare alle prossime generazioni. Inoltre, se non avessimo questi terreni perchè già venduti in precedenza ci si darebbe da fare, ci sarebbe un impegno maggiore per trovare in altri modi (esempio ridurre la spesa per i rifiuti!) i soldi necessari all’amministrazione, invece così è più comodo e facile.
    In sintesi, ecco perchè sono contraria e trovo vergognosa questa azione dell’attuale amministrazione.
    Erika

  4. Palazzinaro in ha detto:

    PARE CHE ALCUNE DI QUESTE PARTICELLE IN VENDITA ERANO DESTINATE AL PROJECT FINANCING DEL SECONDO PONTE DEL TEVERE.

    ASSESSORE CESTELLI ANDREA (LL.PP.), CI FORNISCE CHIARIMENTI SU COME PENSATE DI REALIZZARE CIO’ CHE IN CAMPAGNA ELETTORALE AVETE RIBADITO COME PRIORITA’? SPERO CHE NON CI DICA CHE QUESTE VENDITE SERVONO PER FARE CASSA E QUINDI DARE IL VIA AL PROGETTO PERCHE’ POTRESTE ILLUDERE SOLO POCHI.

    CERTO CHE LA FIGURA DEL DIRIGENTE E’ SEMPRE FONDAMENTALE: COME GIRA IL VENTO SI INDIRIZZA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: