Archivio del Fendente

2007-2011

Quando i politici “sono tutti uguali”

In Molise Di Pietro candida il figlio Cristiano e l’Idv si spacca 

L’ex pm preferisce “uno di famiglia” al nome espresso dal circolo di Termoli e quest’ultimo lascia l’Idv, gridando al nepotismo di stampo berlusconiano.

Dietro la rottura, però, un regolamento di conti interno sulla scelta di chi inserire in lista. (da Il Fatto Quotidiano.it)

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Quando i politici “sono tutti uguali”

  1. POMODORO in ha detto:

    Un missionario indiano citava un antico proverbio: “quando due elefanti lottano chi soffre è l’erba”.
    L’erba è il popolo e gli elefanti purtroppo per noi non sono solo due. Si scannano per contendere il potere perchè dell’erba non glie ne frega proprio nulla. Fra i tanti referendum inutili ne vorrei uno che sancisca, laddove il 51% degli elettori non va a votare, che il Presidente del Consiglio sia
    nominato dal Presidente della Repubblica. Ma questo non avverrà mai perchè paradossalmente fanno finta di litigare ma si sostengono a vicenda.
    E’ ora di farla finita.
    Parere personale.

    • aldebrando in ha detto:

      Complimenti pomodoro!!!!!
      la penso esattamente come te!!!!
      e il problema ancora piu’ grosso e’ che nelle amministrazioni locali e’ forse peggio….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: