Archivio del Fendente

2007-2011

Stadio Buitoni, una ordinanza e vecchie promesse “non” mantenute

Una mail di un ex-giocatore ed un’ordinanza del sindaco di Sansepolcro che pubblichiamo permettendoci di dare qualche consiglio al sindaco Daniela Frullani di quanto, prima della sua nomina,  avvenuto e non mantenuto:

ORDINANZA N° 151 del 31/08/2011OGGETTO: Proroga dell’ autorizzazione all’ uso dello Stadio BUITONI fino al 30 Giugno 2012.

IL SINDACO   ………………………..

ORDINA

All’ Associazione Sansepolcro Calcio di ammettere allo stadio Buitoni, del quale è concessionaria per l’uso sportivo, fino ad un massimo di 1200 (milleduecento) spettatori paganti, in occasione delle partite di campionato di serie D o comunque di altre partite di calcio alle quali è ammesso il pubblico, tenute allo stadio Buitoni di Sansepolcro.

La presente ordinanza sarà in vigore finché la Commissione Provincialeper la Vigilanzanei locali di Pubblico Spettacolo non si sarà espressa definitivamente sui lavori da realizzare per mettere in sicurezza l’impianto sportivo, come da D.M. 18/03/1996 e le condizioni per l’utilizzo dello stesso impianto, comunque fino al 30 Giugno 2012, e fatta salva l’emanazione di ulteriori provvedimenti di modifica.

Il numero massimo di 1200 spettatori paganti sarà suddiviso indicativamente n. 800 locali e 400 ospiti.

PARE CHE LE COSE NON STIANO PROPRIO COSI’:

 In realtà è l’Amministrazione Comunale in difetto nei confronti della commissione provinciale per la vigilanza di pubblico spettacolo in quanto NON ha ancora fornito tutto ciò che la ‘commissione’ ha richiesto ai fini del “parere di agibilità”

Si consiglia, e non ce ne voglia, la sindaco Frullani o di prendere contatti con l’ex-assessore allo sport o con il dirigente dell’urbanistica, quello che ha riconfermato per altri tre mesi, al fine di capire cosa è successo dal 2007 in avanti.              F/to: una ‘mezzala’ in pensione

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Stadio Buitoni, una ordinanza e vecchie promesse “non” mantenute

  1. Paolo in ha detto:

    e’ piu’ facile dare in gestione alla societa’,e farlo passare come bel gesto agli occhi di tutti,lo stadio, che,finalmente ,dargli una ristrutturata che si meriterebbe, visto che e’ l’unica cosa della Buitoni che e’ rimasta a disposizione di tutti,nella storia di questo paese che e’ stata fatta anche da questa azienda di cui tutti si vanno dimenticando.Hanno messo le luci nuove e’ vero ma senza non si omologava e quello proprio non si poteva continuare a rimandarlo.In compenso andremo a giocare a Trestina e ci piglieranno per i fondelli anche li’ visto che appena promossi in 3 mesi hanno ristrutturato tutto.
    Meglio sovvenzionare le carnevalate di settembre con benedizione nazista, perche’ quelli poi ti votano,i calciatori,societa’ compresa son solo 4 gatti e non portano opportunismo elettorale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: