Archivio del Fendente

2007-2011

Sansepolcro, mail di un cittadino dopo un articolo del presidente della Confcommercio su La Nazione

Inviato il 01/10/2011 alle 17:07 da un cittadino biturgense:

“”Direttore del Fendente,

Il sig. Lombezzi ha scoperto l’acqua calda nel dire che in primis devono essere le famiglie e la scuola ad insegnare l’educazione ai ragazzi, ha pisciato di fuori quando dice che beccati i responsabili,la normalità ritornerà nel centro storico.Ma il sig. Lombezzi dove abita,si può sapere? a Canicatti o nel paese dei balocchi?.
Per affermare queste cose bisogna vivere e vedere cosa succede dopo la mezzanotte,qualche volta anche prima, nel centro storico.
Credo che come dice il Direttore: Signor Lombezzi, se ai giovani chiaramente ubriachi (e si vedono bene) si smettesse di servirli invitandoli ad andare a prendere un po’ di fresco ? Non pensa che sarebbe meglio ? e se invece di andare in giro con bottiglie e bicchieri, bevessero nei locali o nelle pertinenze esterne senza bivaccare e assembrarsi come in una sagra paesana, i loro bisogni forse li farebbero lì, o no?
Lo sa il sig. Lombezzi che dopo la mezzanotte, i vari bar, pub, pizzerie del quadrilatero diventano ubriacoteche a cielo aperto? con musica e schiamazzi fino alla chiusura, e poi quasi fino all’alba?.
Se vuole lo invito a venire a dormire a casa mia nei fine settimana,vedrà e sentirà che spettacolo.
Sono anni che chiediamo alle amministrazioni di dare un segnale forte e chiaro,sia per il bene di noi cittadini che dei nostri ragazzi perchè non si può assistere al degrado del paese e dei nostri giovani.
E come chiede il Direttore:
che il signor Sindaco parli con quei giovani, che li ascolti nelle loro richieste e se occorre emetta le sue ordinanze (può farlo, chi glielo proibisce ?);
che i Vigili Urbani siano comandati di servizio e facciano controlli nei locali;
che i carabinieri polizia di Stato, Finanza si facciano vedere, che entrino nei locali,e riepeto tutto questo per il bene di tutti,della città e di chi la abita
”   -mail firmata-“”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Sansepolcro, mail di un cittadino dopo un articolo del presidente della Confcommercio su La Nazione

  1. L'amico del Bellanti (utente anonimo= in ha detto:

    era meglio quando se andava alla Festa dell’Unità perche’ a una certa ora chudevano el liceo e tutti a letto dopo le salsicce e le danze.
    L’amico del Bellanti (utente anonimo=

  2. oesse50 in ha detto:

    Caro Direttore
    quando si prendono nella verità,o come si suol dire ” in castagna”,non replicano e non commentano.
    Anche sabato notte gli imbecilli ,i maleducati e gli ubriachi hanno imperversato indisturbati nel centro storico.
    Viene da domandarsi se vale la pena cercare di tenere pulito e imbiancate le nostre case,si perchè qualche imbecille pieno di chissà quali sostanze,ha tentato di spaccarmi il campanello con una pedata,si vede tutta l’impronta della scarpa nel muro.
    E poi tutto questo scarica barile tra l’amministrazione e le forze dell’ordine non produce niente di buono,non si capisce se vogliono affrontare il problema,o fare come Ponzio Pilato.

  3. Pingback: Sansepolcro, senza commenti la comunicazione di un cittadino | II FENDENTE

  4. Rino G. (utente anonimo) in ha detto:

    Egregio Direttore : come da copione ormai tristemente consolidato, la notte,per le vie del centro è stato l’inferno. Per la gioa di quelli che amano tirar tardi, le attività di mescita del famoso triangolo hanno fatto i propri porci comodi senza rispettare l’orario e chiudendo quando ormai anche gli irriducibili avevano fatto il troppo pieno. Dalle due di notte,la Caserma dei Carabinieri è stata chiamata più volte,ma la risposta poveri noi è sempre la stessa : PURTROPPO E’ SEMPRE COSI’ TUTTI I FINE SETTIMANA…SE NON RIESCE A PASSARE NELLE STRADE DELLA MOVIDA CON LA SUA AUTO VADA CONTROMANO , PARLI COL SINDACO ,E’ LUI CHE DA’ GLI ORARI COSI’ LUNGHI E QUINDI RESPONSABILE DI COSA SUCCEDE
    Visto che ci siamo,eliminiamo i limiti di chiusura ,autorizzando l’orario no stop 24H a chi ne fa richiesta,muriamo con una colata di cemento gli inutili bagni pubblici, attacchiamo in ogni angolo e portone l’invito ad orinarvi senza limite ,mettiamo a disposizione belle fioriere per vomitarvi al profumo dei fiori per i bisognosi.
    Ma di pari passo facciamo a meno del Sindaco,degli assessori e -di chi è addetto ai lavori-
    Qualcosa si risparmia per comprare la creolina o la varechina.
    Rino G. (utente anonimo)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: