Archivio del Fendente

2007-2011

Sansepolcro, atti pubblici, non aggiornato il sito del Comune dal 31.12.2010

E-mail inviataci da una cittadina che, immediatamente, pubblichiamo e sarà ripetuta anche lunedì 10 ottobre per avere la certezza che gli amministratori biturgensi  abbiano letto la richiesta si rendano conto che veramente ci sono cittadini a cui interessano le sorti della vita città, pertanto, e la legge lo ordina, “gli atti pubblici”: debbono  essere facilmente visibili, affissi all’Albo pretorio ma  debbono poter essere visionati anche dal sito ufficiale del Comune.

Come giustamente spiega Erika non si può dover leggere solo: che è aggiornato fino al 31.12.2010, e,  per dimostrare che quanto afferma è vero, ecco cosa appare nell’indice sulla prima pagina del sito ufficiale del Comune di Sansepolcro, circa i servizi che vi si trovano:

  Albo Pretorio
  Delibere ,determine, ordinanze fino al 31.12.2010
  Amministrazione
  Città Gemellate
  Comunicati Stampa
  Comunicazioni gruppi consiliari
  Lavori del Consiglio
   
  Risultati Elettorali
  Statuto e Regolamenti
  Struttura organizzativa e servizi
  Urbanistica – Edilizia privata
  Urbanistica – Piano Strutturale
  Urbanistica – Strumenti urbanistici vigenti

Ed ecco la richiesta fattaci assicurando i lettori che oltre a pubblicarla e renderla nota a chi di dovere, noi stessi provvederemo con una mail diretta agli uffici competenti:

Gentile Redazione,
speso leggo articoli e commenti circa l’attività  dell’amministrazine su cui sono poco o per nulla informata così¬ cerco di documentarmi per farmi un’opinione. Ecco durante questi miei tentativi sono andata spesso a visitare il sito ufficiale del Comune di Sansepolcro ed ho constatato come sia abbandonato a se stesso.
Nel sito ho cercato le delibere di consiglio, di giunta, ecc.. ma sono presenti solo fino al 31/12/2010. Capisco il periodo elettorale, il cambio di amministrazione ma siamo ad Ottobre, hanno fatto già  5 o 6 consigli comunali in cui hanno preso decisione e deliberato e noi CITTADINI non abbiamo ancora il beneficio di poter leggere i verbali dei consigli comunali on-line.
Ricordo bene che negli incontri con le frazioni e i quartieri la coalizione Frullani si presentò con computer, videoproiettori e altri strumenti tecnologici quindi avranno sicuramente le capacità  e le conoscenze per mettere on-line dei semplici documenti in PDF.

Stamparono anche il riassunto degli incontri per poterglielo sventolare davanti se non avessero mantenuto le promesse, tra le quali vi era la trasparenza e la partecipazione dei cittadini.
Ecco, vorrei che questa mia istanza fosse rivolta all’amministrazione dalle pagine del vs. giornale o se vi è possibile anche personalmente.

Permettere ai cittadini di informarsi e di accedere agli atti amministrativi è DOVEROSO da parte dell’amministrazione.

O forse preferiscono che rimaniamo ignoranti per poterci ingannare con i comunicati stampa in cui ci danno la loro interpretazione dei fatti?

Oppure hanno qualcosa da nascondere?
Grazie
Erika Chiasserini”

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

14 pensieri su “Sansepolcro, atti pubblici, non aggiornato il sito del Comune dal 31.12.2010

  1. Cristiana in ha detto:

    Gentile Salvo intanto le chiedo di moderare i toni…sono una mamma disoccupata e dunque tu continua la tua guerra che andrai sicuramente lontano…invece di aiutarci l’un l’altro sapete offendere e basta. Fai un po’ di scuola di politica vai…tanto sapere interpretare una legge o delibera in Italia è soggettivo…l’economia la devono fare chi ha una vasta cultura e non tutti altrimenti si arriva a dove siamo oggi…Ti ricordo che se l’acqua è stata privatizzata lo hai voluto pure tu o chi per te…a me piaceva molto l’acqua non calcarea pubblica…ora le scelte si pagano. Quello che mi dispiace sono le offese che si recano ai singoli. Non è questo che voglio insegnare ai miei figli ma il modo di aiutare il prossimo e fare del posto dove vivono un luogo sempre migliore. Ciao

  2. Salvo in ha detto:

    Cristiana hai proprio ragione, meglio stare in silenzio e lasciare operare le segreterie di partito in modo che silenziosamente ci aumentino il prezzo dell’acqua o altre amenità simili mentre noi portiamo felici i bambini ai giardinetti e applaudiamo al vincitore del palio.
    Ricorda sempre che chi ha messo il buon Casini presidente dell’ATO 4 e di Paolo Ricci a presidente di Nuove Acque (cioè ha messo il gatto a controllare la volpe) è lo stesso emerito partito che ci ha portato la Frullani (un’altra volpe?). Perchè scomodare gli interessi di pochi a vantaggio di molti? Ma forse Lei è la neo-assunta portavoce della Frullani e non ha il coraggio di dircelo perciò inutile discutere con lei di priorità di spesa, di ruolo dell’opposizione, di prevalenza dell’interesse pubblico sul privato

  3. critico in ha detto:

    ah ecco, mi sembrava strano, grazie Calchetti

  4. Cristiana in ha detto:

    Gentilissima Erika ti correggo in quanto l’ammontare segnato e da te riguarda una spesa che l’autorità comunale ha previsto e non è certo di 26000 euro (immagino hai moltiplicato per tre quello che hai letto) quale cifra la può percepire un soggetto con il titolo di studio e dopo anni di prestazione e con le progressioni orizzontali che ormai non si fanno più (ma anche voi preferite che i cervelli se ne vadano dall’Italia così qui rimangono solo un branco di ignoranti), bensì di quasi 9000 euro per il 2011, e che è il budget stanziato dall’amministrazione oltre agli oneri diretti per la spesa del personale per l’anno in corso. Io aggiungerei che dovresti essere contenta perché in piena crisi assumere delle persone fa bene solo a questo posto. L’economia è difficile da capire perché richiede molta analisi. Poi aggiungo un’altra cosa. Rifare un sito internet non è poi così immediato. Ci vogliono diversi soldini. Ad una struttura privata che magari opera nel turismo il preventivo per fare un sito internet è di almeno 1000 euro se non più, oltre il mantenimento e cioè almeno 400 euro mensili..la cosa è un po’ più complicata per il sito nella pubblica amministrazione. Quindi prima di essere precipitosi bisogna leggere bene una delibera e capire cosa intende ogni parola. piuttosto io proporrei a questa amministrazione di sentire i propri residenti che vivono in questo paese e ci vogliono crescere i propri figli come me smettiamola con le polemiche per tutto. Voce di una cittadina di Sansepolcro.

    • Erika Chiasserini in ha detto:

      Ringrazio delle delucidazioni circa le cifre ma non condivido quasi nulla, soprattutto il fatto che chiamiate polemiche delle critiche obiettive sulle priorità dell’amministrazione.
      Dobbiamo stare zitti per 5 anni come hanno fatto i consilieri del PD quando erano all’opposizione per poi lamentarci di cosa non è stato fatto o di come poteva essere fatto?
      Io preferisco criticare quando ancora c’è possibilità di cambiare, modificare o intervenire sulle decisioni altrimenti poi sarà tardi. Infondo sono solo opinioni (critiche e/o suggerimenti) se possono servire e vengono accolti (come l’aggiornamento del sito!), bene, altrimenti non impediscono i lavori dell’amministrazione e quindi non c’è danno alcuno per la comunità.
      Sul fatto che in Valtiberina si risolva il problema dell’occupazione assumendo 1 dipendente per tenere l’agenda del sindaco e parlare al posto suo, in un momento di TAGLI ‘lacrime e sangue’ lo trovo ridicolo.
      Inoltre approfittando della tua conoscenza in fatto di costi dei siti internet, credo che sarebbe stato meglio togliere dai 9000 euro, i 1000 necessari al rifacimento del sito per renderlo utile a turisti, imprese e “poveri cristi” che devono accedere alla burocrazia, porta maggiori benefici e a più persone rispetto ad un portavoce del Sindaco. Inoltre si potevano spalmare i compensi de portavoce su 2 giovani neolaureati (mantenere i cervelli) per il progetto di ammodernare il sito invece di pagare un burocrate che deve aiutare un sindaco che oltretutto in campagna elettorale aveva una marea di volontari a reggergli l’agenda e a portare la sua voce!!
      Amministrare è una questione di scegliere le priorità.
      Erika

  5. LOLLO in ha detto:

    CRITICO MI SA CHE PERO’ NON TORNANO NEPPURE I TUOI CONTI. TU CREDI CHE UN DIPENDENTE DEL COMUNE DI AREZZO CHE NETTI PERCEPIRA’ 1400.00 EURO AL MESE, VENGA A SANSEPOLCRO PER CIRCA 800,00 EURO LORDI?

  6. critico in ha detto:

    In effetti il sito comunale non è facilissimo da navigare, è vero, il suo miglioramento sarebbe più che necessario. Il dato fornito da Erika Chiasserini però non mi torna.
    All’albo pretorio risulta la delibera di giunta n. 242 del 27/09/2011 che quantifica la spesa complessiva per l’assunzione di tre persone, cioè un vigile urbano, un funzionario del CED e il famoso segretario-portavoce in 8.922,64 euro. Come si fa ad arrivare a 26.000 per il solo segretario-portavoce?

    • I 9.000 euro della delibera si riferiscono all’anno 2011, quindi sono 3 mesi di stipendio del portavoce (la delibera prevedeva di assumerlo dal 1° ottobre) + 1 mese del funzionario CED (1° dicembre) + 1 mese del vigile urbano (1° dicembre).

  7. Pingback: Quando di certi ‘balzelli’ non se ne può proprio più | II FENDENTE

  8. Erika Chiasserini in ha detto:

    Il sito ufficiale è il primo biglietto da visita per il cittadino, per il turista, per chiunque abbia interesse a conoscere Sansepolcro. E’ un sito ‘congelato’ da mesi. L’accesso ai dati e alle informazioni è ostico, spesso le informazioni sono vecchie o incomplete. Va bene le scarse risorse del comune ma non è un intervento così oneroso, visti i 26mila euro (correggetemi se sbaglio la cifra!) dati al segretario particolare/portavoce del Sindaco.
    Erika

  9. Archivista in ha detto:

    Vorrei scaricare un regolamento del Comune di Sansepolcro, ma non riesco proprio a comprendere come ciò sia possibile.
    Nell’articoli leggo il titolo, statuto e regolamenti…… mi sono collegato al sito del Comune ma quel link non appare, mistero?

  10. Gli atti del Comune pubblicati dopo il 1° gennaio 2011 sono alla voce “Albo Pretorio” (seguendo poi il link “Archivio atti amministrativi”), in conseguenza proprio dell’entrata in vigore della norma che prevede l’obbligatorietà dell’Albo Pretorio online.
    Ndr.- Grazie Emanuele

  11. PROF. DOTT. ITALO MARSICOVETERE in ha detto:

    BALZELLO DALLA VALTIBERINA TOSCANA

    dal 31 marzo Duemiladieci ho lasciato Sansepolcro: al camposanto c’è la sepoltura di mia mamma ma io ho lasciato in via definitiva il Borgo. Non vi ho proprietà nè domicilio purchessia.Com’ è possibile ricevere il 7 ottobre corrente anno una lettera dalla Comunità Montana altitiberina aretina di versare entro il 30 settembre scorso euro *13,15* (tredici e quindici) per il pagamento del contributo di bonifica relativo all’ anno 2011 [diconsi DUEMILAUNDICI].
    Decorrenza 18 gennaio 2011 ho residenza anagrafica e domicilio abituale in Via Vittorio Veneto, 116 CAPOLONA (Arezzo); proveniente dal Comune di Subbiano e in precedenza dal 31 marzo 2010 al 19 agosto Duemiladieci dalla Confederazione Helvetica [Bregaglia | Canton de’ Grigioni].
    Ma l’ offizio ruoli catasto dell’ Ente che habet il logo della balestra intra Tevero et Arno non ha aggiornato i dati, er Municipio biturgense non mi ha cancellato, la CED dr…omississ… di Anghiari non aveva curato a regola d’ arte le pratiche del passato (cioè di quando io abitavo in concreto a Sansepolcro) ed il notaro ..omississ.. non ha registrato rogito per cui io non ho proprietà immobiliare in Borgo Sansepolcro ? E allora perchè questo balzello !
    addì 9 Ottobre Duemilaundici – Domenica
    **
    Professor ITALO MARSICOVETERE
    [Arezzo] Capolona

    <<

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: