Archivio del Fendente

2007-2011

Sinistra, DPC e IDV replicano duramente agli attacchi della maggioranza

“Amministrazione piegata al volere delle segreterie di partito contro l’interesse dei cittadini”E’ davvero triste dover prendere atto della completa assenza di argomentazioni da parte delle forze di maggioranza (PD, PSI, In Comune), che non trovano di meglio da fare che attaccare Sinistra e Democratici per Cambiare stravolgendo goffamente quella che è la realtà.

E’ ridicolo accusarci di aver votato contro l’intervento alla Centofiori, quando il voto contrario che abbiamo espresso e che abbiamo ampiamente motivato era su un’intera manovra di bilancio del tutto priva di prospettiva, costruita da un’amministrazione che non ha ancora idea di dove andare a parare e del tutto inadeguata ad amministrare questa città.

L’unico vero  e deprecabile  elemento di novità nel bilancio del comune, semmai, sono le maggiori spese per il segretario del Sindaco e per l’ufficio stampa. In un momento drammatico per il paese sarebbe stato certamente necessario più rigore e senso di responsabilità!

Riguardo alla Centofiori, l’intervento di sistemazione (finanziato con un avanzo di amministrazione, quindi con una risorsa pressoché casuale) è semplicemente doveroso sebbene la giunta si fosse premurata, quando sollevammo il problema, di dire che era tutto a posto e che non vi era nessun pericolo. Poi cosa è cambiato?

Bisognerà inoltre sottolineare come i soldi messi a bilancio dal comune sostituiscono un finanziamento regionale mai arrivato, perché il presidente Rossi è sì venuto a sostenere la campagna elettorale di Daniela Frullani, ma quando si tratta di finanziare opere importanti per Sansepolcro l’atteggiamento di Firenze cambia, come al solito.

Invece di attaccare l’opposizione con argomentazioni false e sterili, la maggioranza spieghi:

-perché in campagna elettorale prometteva senza pudore una nuova scuola elementare per poi accorgersi che non ci sono i soldi.

-Ci spieghi quali progetti complessivi ha per l’edilizia scolastica di Sansepolcro, visto che le interrogazioni in merito rimangono inevase.

-Risponda sul perché non sta facendo nulla per la ripubblicizzazione del servizio idrico, nonostante il referendum (salvo avallare la vergognosa conferma di Paolo Ricci a presidente di Nuove Acque spa!).

-Ci spieghi ancora nell’interesse di chi ha scelto di non dare spazio al merito e alla trasparenza nelle nomine nelle partecipate.

-Ci faccia capire nell’interesse di chi mantiene l’obbrobrioso progetto di edificazione della collina, facendo finta di averlo tolto.

E infine, ci dica:

-nell’interesse di chi spariscono dai lavori del consiglio pratiche urbanistiche votate all’unanimità in commissione!

 Sono tantissime le questioni su cui PD, PSI e In Comune dovrebbero dare spiegazioni alla gente. Invece sono solo capaci di  partorire attacchi strumentali verso l’opposizione e di assecondare il volere delle segreterie dei partiti a dispetto degli interessi dei cittadini.

Sansepolcro non merita questo mal governo!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

8 pensieri su “Sinistra, DPC e IDV replicano duramente agli attacchi della maggioranza

  1. Cristiana in ha detto:

    E ancora solo politica…mi sembra di leggere Karl Marx nelle vostre parole…ma pensate a proposte vere invece di fare polemica polemica e ancora polemica per tutto. A Sansepolcro servono proposte ed attuazioni per migliorare e voi continuate a fare scuola di politica. A me serve sapere che i miei figli non devono crescere in un posto dei c.d. “senza regole”. A Sansepolcro vedo che ci sono giovani che fanno i propri bisogni per strada perché strafatti da alcol, davanti a casa trovo i residui di bottiglie di alcol, signori e signore che parcheggiano dove gli pare incurandosi del fatto che ci possono essere anziani, donne incinte e bambini, i quali possono avere bisogno anche dell’ambulanza ma che probabilmente non ce la fa a passare perché le macchine sono ovunque. A voi questo non importa tanto vivete in un luogo incantato dove l’unico problema è fare politica e polemica riguardo a idee politiche. Ma il futuro dei nostri figli sta in un posto pieno di smog dato che tra un po’ le macchine saranno oltre il limite consentito…una Ztl che così non è dato che vivere nel centro storico è una vera impresa. Questo è il posto come lo chiamo io, dei senza regole..piuttosto di fare sempre politica in un momento di degrado sociale, proponete, create dei veri gruppi per l’educazione dei giovani con sani principi e non con la politica. Noi non viviamo a Roma o Milano ma a Sansepolcro e chiediamo regole perché così può crescere un vero paese sociale e superare una crisi di dimensioni mondiali. Proporrei invece di fare un po’ di propaganda invece che politica, sul come aiutarci a superare questo momento difficile… creare uno stato in cui i cittadini credono perché possono lasciare qualcosa che vale ai propri figli. La generazione dei miei nonni ha lasciato un mondo in cui si viveva adeguatamente e la generazione dei miei genitori ha portato avanti quel benessere…la nostra generazione cosa sta lasciando ai nostri figli?! Beh al momento un posto dove ognuno fa quello che vuole…e che parla solo di politica…
    Ndr.-del “Fendente”- Lei ha tutte le ragioni ma quando quello che dovrebbe essere il “premier” dell’Italia si occupa solo di “bunga-bunga”, ricicla un famoso nome per indicare il mestiere più antico del mondo in “escort” perchè lui le usa, ribattezzerebbe volentieri (comunque ne parla volentieri anche se in tono scherzoso)il partito a cui appartiene nel partito della “gnocca”! Ma non finirebbe quì, basterebbero ed avanzerebbero gli interventi di un ‘nostrano’ uomo di religione (cerchi il link e provi a leggere i suoi interventi: Pontifex). Come vede Cristina, per quanto Lei abbia ragione, e ce ne ha da vendere, le colpevoli cause che sono di tutti ci vengono proposte soprattutto dall’alto. senza escludere le Istituzioni locali preposte per la salvaguardia della sicurezza pubblica che fanno acqua da tutte le parti.

    • Erika Chiasserini in ha detto:

      Condivido le preoccupazioni per il futuro delle prossime generazioni (anche io ho una figlia) e per il degrado in cui Sansepolcro sta sprofondando da qualche anno a questa parte.
      Il problemi del centro storico sono stati portati all’attenzione delle istituzioni in moltissimi modi e da tanta gente. La settimana scorsa ci sono stati degli incontri ufficiali con il sindaco, i cittadini si sono organizzati in comitati, e qualcuno è passato anche a vie legali. Questo significa che il problema non è sparito dall’agenda politica (che poi vogliano risolverlo o meno è appunto una responsabilità dell’amministrazione Frullani!). I
      o credo che compito della politica sia di dare voce a cose meno evidenti eo nascoste ma molto importanti.
      Creo che un’opposizione seria debba informare i cittadini di quello che avviene nei consigli e nelle segreterie, pungolare l’amministrazione stimolandola ad essere efficente e veloce nelle azioni, criticarla e suggerire altre soluzione per risolvere al meglio i problemi. Altro non può fare, un’opposizione seria. Può vigilare, suggerire e informare, fine. Questa è la politica.
      Certo che se gli unici problemi percepiti dalla popolazione sono il traffico e il vandalismo allora l’amministrazione sarebbe a cavallo e l’opposizione potrebbe andare in ferie.
      Saluti
      Erika

  2. Pingback: Sansepoplcro, le gravi contraddizioni del ‘cosiddetto’ centrosinistra | II FENDENTE

  3. E’ certamente vero che a sinistra ci sono tante altre cose di cui occuparsi oltre a queste. Ma è importante anche cercare di svelare le gravi contraddizioni insite nel cosiddetto “centrosinistra”, la cui adesione al pensiero unico neoliberista (sì, lo stesso di Berlusconi) e il cui servilismo al potere finanziario hanno impedito – da anni – la possibilità di proporre un’alternativa vera a Berlusconi. Secondo me è più per questo che per altro che Berlusconi è ancora al Governo: perché l’alternativa tale non è mai stata, differenziandosene solo nella forma e non nei contenuti.
    E queste contraddizioni si riflettono nel locale, tutto si tiene: come si fa a non cogliere l’importanza generale delle battaglie che gli enti locali scelgono di fare o non fare sulla privatizzazione dei servizi pubblici, per fare un esempio delle cose citate nel comunicato? Quella dell’acqua è una questione cardine, perché rappresenta la frontiera del dominio del mercato sulla democrazia reale. Ma anche le altre cose sollevate nel comunicato vanno lette, oltre che in sé, anche nella portata più ampia che hanno, che poi è l’indipendenza, l’autonomia e la possibilità di azione della politica, come espressione democratica, rispetto a più o meno grandi poteri di tipo economico.

  4. mariotto in ha detto:

    Cari sinistri, siete la vivente dimostrazione del perchè ancora berlusconi sta governando il nostro paese. Inutili discussioni e battibecchi: stereotipati, miseri, inconcludenti. Mentre una crisi vera sta facendo implodere il paese VOI discutete del nulla. Non ce ne frega niente se gli obiettivi della maggioranza sono stati votati o meno, di chi andrà alla coingas, del perchè qualcuno non ha votato i lavori alle scuole, se le pratiche approvate vengono rinviate. Basta! Cominciate a discutere di problemi veri, provate a cambiar marcia, ma fatelo costruendo azioni collettive e non dibattendo in modo stucchevole per celebrare il gioco delle parti. La sinistra contro la sinistra, alcuni del pd contro i colleghi di pochi mesi fa. La gente ha scelto, dicendo che l’area Bianchi è una parte importante, che la Frullani è il sindaco. Dicendo che la sinistra rappresenta il 60% dell’elettorato. Non distruggetevi da soli, pensate ai borghesi. Grazie.

    • Erika Chiasserini in ha detto:

      Se non te ne frega di chi andrà alla Coingas, se gli obiettivi sono stati votati (ma anche solo esposti basterebbe!), se rinviano pratiche di qualcuno invece di qualcun altro, delle decisioni sulle scuole. Allora non ti interessa il bene di Sansepolcro? Questa è l’attività amministrativa. Che vuoi che faccia un’amministrazione? Pensi che si debba occupare dell’asfalto e basta? Non deve dichiarare le priorità e poi cercare di attuarle? Da cosa giudichi un’amministrazione se non dall’efficenza nel mettere in pratica le leggi? Tipo l’attuazione del referendum sull’acqua?? Che giudizio dai ad un’amministrazione che non risolve il problema dell’edilizia scolastica in tempi certi e con risorse adeguate? Che nomina rappresentanti in base alla tessera di partito invece che alle capacità? A me pare che queste discussioni siano TUTTE su problemi VERI. Per quanto riguarda le azioni collettive: la coalizione di Bianchi ci ha provato con il convegno di Montedoglio (problema trasversale a qualsiasi fazione politica!), proponendo alla maggioranza di collaborare ma loro l’hanno stravolto e trasformato nella solita passerella di politici che celebrano se stessi e costringono la gente a sorbirsi un monologo di frasi fatte. E poi per attuare, per FARE, la maggioranza non ha bisogno dei voti dell’opposizione avendo un numero sufficienti di consiglieri “allineati e coperti”.. In questo caso l’opposizione non interferisce in nessun modo nei lavori dell’amministrazione se non informando i cittadini e criticando secondo il proprio punto di vista, stimolando i lavori del consiglio comunale con interrogazioni e mozioni. Quindi che vuoi? Ti da forse fastidio che qualcuno alzi il velo di omertà sulle questioni amministrative? E’ faticoso leggere e informarsi e magari doversi ricredere sulle proprie convinzioni? Magari è doloroso venire a sapere che chi si è votato ci sta deludendo? Se è così mi dispiace per te ma credo che l’opposizione stia facendo bene a portare all’attenzione dei cittadini il modo di lavorare di questa gente. Non mettiamo la testa sotto la sabbia e guardiamo in faccia la realtà.
      A livello nazionale è la stessa cosa. La sinistra non è divisa perchè quello che molti erroneamente chiamano centro-sinistra in realtà è un centro e basta e sembra sempre più invidioso di Berlusconi e privo di idendità propria. Sono dell’idea che il PD non ha manco una sfumatura di sinistra e che se fosse vivo Berlinguer sarebbe il loro più agguerrito nemico, se non altro per la ‘questione morale’!
      Erika

  5. leonardo mazzi in ha detto:

    Condivido pienamente e…per fortuna che ancora c’è la speranza che un’opposizione di sinistra possa far “rinsavire” una giunta che naviga allo sbando e dimostra ogni giorno di non avere idee per affrontare i tanti e grossi problemi delle nostre popolazioni.Signora Frullani,si liberi dei lacciuoli dei soliti noti…e abbia la forza ed il coraggio di agire con determinazione ,trasparenza e libera da condizionamenti.Grazie.

  6. Erika Chiasserini in ha detto:

    Una maggioranza che invece di studiare, prepararsi, informarsi e lavorare sodo perde tempo a spargere fango e calunnie verso dei consiglieri di minoranza non merita alcuna considerazione. Sto ancora aspettando di vedere il cambiamento promesso in campagna elettorale e sarò felice di scusarmi di aver dubitato se questo avverrà (prima della prossima campagna elettorale ovviamente!).
    Erika
    p.s. Perdono tempo a calunniare Bianchi mentre dovrebbero chiedergli di illuminarli su Nuove Acque. Che fine ha fatto la commisione che doveva decidere se fare causa a N.A. x recedere il contratto senza penali? I cittadini hanno chiaramente detto cosa fare il 15 giugno e da allora aspettiamo che l’amministrazione attui praticamente il volere popolare = questo si chiama DEMOCRAZIA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: