Archivio del Fendente

2007-2011

Sansepoplcro, le gravi contraddizioni del ‘cosiddetto’ centrosinistra

Inviato il 11/10/2011 alle 01:18 da Emanuele Calchetti

E’ certamente vero che a sinistra ci sono tante altre cose di cui occuparsi oltre a queste. Ma è importante anche cercare di svelare le gravi contraddizioni insite nel cosiddetto “centrosinistra”, la cui adesione al pensiero unico neoliberista (sì, lo stesso di Berlusconi) e il cui servilismo al potere finanziario hanno impedito – da anni – la possibilità di proporre un’alternativa vera a Berlusconi. Secondo me è più per questo che per altro che Berlusconi è ancora al Governo: perché l’alternativa tale non è mai stata, differenziandosene solo nella forma e non nei contenuti.
E queste contraddizioni si riflettono nel locale, tutto si tiene: come si fa a non cogliere l’importanza generale delle battaglie che gli enti locali scelgono di fare o non fare sulla privatizzazione dei servizi pubblici, per fare un esempio delle cose citate nel comunicato? Quella dell’acqua è una questione cardine, perché rappresenta la frontiera del dominio del mercato sulla democrazia reale. Ma anche le altre cose sollevate nel comunicato vanno lette, oltre che in sé, anche nella portata più ampia che hanno, che poi è l’indipendenza, l’autonomia e la possibilità di azione della politica, come espressione democratica, rispetto a più o meno grandi poteri di tipo economico.

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: