Archivio del Fendente

2007-2011

Sansepolcro, un attentissimo lettore ci scrive

Riceviamo e pubblichiamo:

Per il “Fendente”:   pratica ristorante l’Incanto:
ci giunge voce che già da una quindicina di giorni abbiano condonato tutto!!!! Troppo forti
E poi si dice che i consiglieri di maggioranza non hanno peso (leggasi consigliere…omississ….)
E comunque anche se hanno condonato, ma che figura i 2 professionisti!!!!Rifacendo la storia, queste sono le date degli articoli del “Fendente” dove è stato trattato l’argomento “ristorante l’Incanto” e sono state poste giuste domande che però sono rimaste tutte, almeno così ci sembra, senza risposta, eccole:23.07.11 – 27.07.11 – 18.08.11 – 12.09.11 – 17.09.11 – 24.09.11.

Ci sentiamo in dovere di richiamare, di seguito l’ordinanza nr.125 del 25 luglio 2011

Oggetto: Ordinanza di ripristino dello stato dei luoghi in Via Tiberina Nord n° 880 (art. 132 della Legge Regionale n° 1 del 03.01.2005 – art. 31 del D.P.R. n° 380 del 06.06.2001 e s.m.i.)

IL DIRIGENTE TECNICO

VISTO il verbale di sopralluogo n° 5 del 28.06.2011 redatto congiuntamente dall’Ufficio Urbanistica e dalla Polizia Municipale, dal quale risulta che i sig.ri(..omississ..), nato a Città di Castello il (omississ) e  (..omississ..) nata a Sansepolcro il (omississ), entrambi residenti a Sansepolcro in Via……, hanno eseguito vari interventi sull’edificio e sulla relativa pertinenza esterna, posta in Via Tiberina Nord n° 880, individuata catastalmente al foglio n° 41 part.lla n° 113 ……………………….

INGIUNGE e Dispone altresì:

a) LA NOTIFICA IMMEDIATA DELLA PRESENTE ORDINANZA ai diretti interessati, tenuti al pagamento delle spese per l’eventuale esecuzione di ufficio dei lavori in argomento ai sensi ell’art. 131 della L.R. n° 1 del 3.01.2005:

Al sig. (omississ) nato a Città di Castello (Pg) il……, cod. fiscale ( omississ) e residente a Sansepolcro in Via…….;

Alla sig.ra (omississ) nata a Sansepolcro (Ar) il……, cod. fiscale (omississ) e residente a Sansepolcro in Via…..;

Alla società ……………………………………………………….con sede in Sansepolcro Via…….;

A due LIBERI PROFESSIONISTI, i tecnici:

4) (…omississ…)nato a Pieve Santo Stefano il………………., cod. fiscale……………….e residente a Pieve Santo Stefano in Via ………n…..;

5) (…omississ…)nata a Sansepolcro, il……….., cod.fiscvale……….e residente a Sansepolcro in Viale …….n° ……;

di provvedere al RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI entro novanta giorni dalla notifica della presente, senza pregiudizio delle eventuali sanzioni penali, delle opere eseguite in assenza e/o in difformità al permesso di costruire e precisamente:

1)Demolizione della sopraelevazione di un piano sul confine, lato nord ovest del fabbricato, per una superficie di circa mq 66,00, allo stato attuale detto spazio è destinato a cucina e magazzino;

2)Ripristino del solaio di copertura della sopraelevazione in conformità alla concessione edilizia n° 11037/A;

3)Ripristino della destinazione d’uso artigianale dell’edificio in conformità alla concessione edilizia n° 11037/A;

4)Ripristino a piano terra di parte della muratura del vecchio fabbricato esistente;

5)Demolizione del soppalco praticabile sopra la zona destinata a servizi igienici;

6)Ripristino della distribuzione interna dei locali;

7)Rimozione dei manufatti in legno presenti sul resede esterno dell’edificio;

con AVVERTIMENTO che in caso di inadempienza si procederà all’applicazione delle sanzioni previste dall’art. 132 della L.R. n° 1/2005 , che prevedono l’acquisizione di diritto gratuita al patrimonio del Comune del bene e dell’area di sedime nei limiti del disposto della predetta norma, da effettuarsi secondo il criterio del minor danno per il proprietario acquisendo le porzioni strettamente necessarie per la rimozione dei manufatti, nonché la demolizione dei manufatti medesimi a spese dei responsabili dell’abuso, fatto salvo fin d’ora ed impregiudicato ogni altro provvedimento ai sensi di legge. –IL DIRIGENTE-.

Dalla data di emissione dell’Ordinanza (15.07.2011), i novanta giorni sono scaduti il 13 Ottobre 2011.

Che decisioni sono state prese dal Dirigente dell’Urbanistica al quale è stata concessa la “seconda proroga ?”

-lettera regolarmente firmata-

 Ndr.-del “Fendente”- Ci sarebbe piaciuto che gli amministratori, a suo tempo, avessero risposto alle domande che rivolgemmo, su richiesta dei cittadini lettori, circa il contenuto di un atto pubblico. Ma come voi stessi avrete notato: nessuna risposta ci è stata data, nemmeno la più evasiva. Segno questo di poco rispetto verso il lettore cittadino, lui “sì”  rispettoso delle regole, o altrettanta poca considerazione verso il giornalista ritenuto utile solo quando si spreca con gli elogi nei loro confronti, scordandosi,  troppo facilmente che: per i politici è un dovere agire in modo perfetto.

-La Redazione-

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

7 pensieri su “Sansepolcro, un attentissimo lettore ci scrive

  1. Libero in ha detto:

    anche tra i consiglieri di minoranza, ci fosse stato uno che abbia detto qualcosa, che si sia interessato alla questione !!!!!!
    questa cosa lascia molto pensare

  2. Dinamite (utente anonimo) in ha detto:

    Se è vero che tutto in regola, cara Martina vuol dire che era sbagliata l’Ordinanza ,quindi và demolita la sedia su cui si siede il Dirigente.
    Passo e chiudo.
    Dinamite (utente anonimo)

  3. Martina in ha detto:

    Se è vero che il problema è stato risolto non c’è che da esserne felici, in quanto il ristoratore è perfettamente in regola. Documenti tutti in regola: permessi, agibilità, cdu, usl, ufficio commercio ecc. Tutti rilasciati e regolarmente accettati e depositati nei giusti uffici comunali.
    Se invece non è stato ancora risolto niente chi ha fatto casino (cioè il comune) è giusto che rimedi.

  4. Il tifoso del Commissario Prefettizio (utente anonimo) in ha detto:

    Un cittadino di Sansepolcro ,anni or sono (ai tempi di Casini),pubblicò un giornale in bianco e nero dal titolo . “Le figuricce Ingrandite”..
    Speriamo vivamente in nuove edizioni in cui si aggiorni quanto è continuato ad accadere da allora.
    Sono cambiati gli strumenti e il coro, ma la musica è sempre la stessa.
    Il male da scranno e da poltrona pare indebellabile in questo Borgo .
    Il tifoso del Commissario Prefettizio (utente anonimo)

  5. Mario in ha detto:

    ………… E poi si dice che i consiglieri di maggioranza non hanno peso (leggasi consigliere…omississ….) ………..

    Curioso sono di sapere chi potrebbe essere il consigliere omissis. Non sarà mica qualcuno che ha dei rapporti di …….. col ristoratore?

  6. Il cugino di Frate Indovino (utente anonimo) in ha detto:

    Ve lo dicevo che succedeva L’incantesimo. e nessuno mi credeva !!!
    Il cugino di Frate Indovino (utente anonimo)

  7. U.S. (uno stufo) Utente anonimo in ha detto:

    Molti dipendenti,assessori e dirigenti ,lassu’ in Comune leggono il Fendente ,o qualkuno di sicuro gli racconta quanto in esso viene pubblicato dai lettori.
    Sicuramente arrivano alle loro orecchie quanto si vocifera per possibili abusi,
    prima condannati,rimaneggiati,rimbudellati e poi illecitamente condonati.
    Egregio Direttore :
    I Casi sono 2
    O chi ha scritto l’ordinanza era stolto
    O chi ha permesso il condono della stessa da stolto è stato disonesto.
    Spero che il Dirigente e Giannizzeri di turno leggano questo commento, o qualcuno da fuori glielo riferisca.
    U.S. (uno stufo) – Utente anonimo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: