Archivio del Fendente

2007-2011

Unione dei Comuni

Sansepolcro – Unione dei Comuni, ci siamo. Non serve più il cannocchiale per vedere la trasformazione della Comunità Montana, basta e avanza un paio di occhiali a bassa gradazione. Nei giorni scorsi, nella sede dell’ente comprensoriale, si è svolto un incontro organizzato dal presidente Marcello Minozzi con i sindaci dei comuni tiberini, al quale ha partecipato anche Oreste Giurlani, presidente Uncem. Un incontro che è servito a dare il “via libera” al nuovo organismo. “C’è stata condivisione – commenta a caldo il presidente Minozzi – sul percorso intrapreso e sulla strada da seguire. E va rimarcato soprattutto il fatto che i sindaci di quei centri che non sono obbligati ad entrare nell’Unione dei Comuni, come ad esempio Sansepolcro e Anghiari, hanno sottoscritto l’intenzione di aderirvi. Un atto di responsabilità e di cultura amministrativa territoriale”. Entro il 21 del prossimo mese di novembre, così come stabiliscono i dettami regionali, i singoli consigli comunali dovranno recepire e approvare la bozza di statuto che regolerà l’Unione dei Comuni, per poi trasferirla alla stessa Regione Toscana. Dopodichè potrà iniziare la nuova fase. “Il nascituro organismo – dichiara Marcello Minozzi – potrà e dovrà andare nel solco tracciato dalla Comunità Montana. L’Unione dei Comuni ha basi solide, sia per le esperienze maturate nei diversi settori della tutela del territorio, del turismo, dei servizi associati, sia per quanto riguarda il patrimonio mobiliare e immobiliare che eredita, sia infine perché saranno mantenute le deleghe regionali, ad esempio quella dell’agricoltura, sin qui assegnate. E il fatto che tutti gli enti siano d’accordo nel ricominciare insieme questo percorso è un valore aggiunto che gioverà all’intera vallata”.

-Ufficio stampa-

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: