Archivio del Fendente

2007-2011

Sansepolcro: Nico Cheli è il nuovo segretario di Rifondazione Comunista

Eletto all’unanimità al termine di un partecipatissimo congresso cittadino. In apertura toccante ricordo di Giuseppe Gasparri.

Si è svolto nella giornata di domenica 13 novembre l’8° congresso del circolo di Sansepolcro di Rifondazione Comunista, in preparazione del congresso provinciale di sabato prossimo e di quello nazionale in programma a Napoli dal 2 al 4 dicembre. Le due sessioni di lavoro hanno fatto registrare una notevole affluenza. Quella mattutina è stata occasione di un vivace confronto fra Rifondazione e numerosi soggetti politico-culturali della città. Alla relazione del segretario uscente Emanuele Calchetti, infatti, hanno fatto seguito gli interventi del sindaco Daniela Frullani, di rappresentanti della CGIL, del Partito Democratico, del Partito Socialista, di Sinistra Ecologia e Libertà, dell’Italia dei Valori, della lista civica InComune, del movimento dei Democratici per Cambiare, del Circolo di Cultura Politica e dell’Associazione Cultura della Pace, mentre un messaggio di saluto è stato inviato dal segretario generale del Partito Comunista Maltese e dalla delegazione valtiberina dell’ANPI.

I lavori pomeridiani hanno riguardato invece il dibattito sulle mozioni congressuali: la votazione finale ha garantito una schiacciante affermazione al documento numero 1, di cui primo firmatario è il segretario nazionale Paolo Ferrero, che ha ottenuto il 93,5% dei voti, mentre il documento 2, facente riferimento alla corrente interna “Falce e Martello”, ha ottenuto il 6,4%.

Al termine dei lavori congressuali è stato eletto il nuovo comitato direttivo, composto di 20 membri, che ha a sua volta votato all’unanimità il nuovo segretario di circolo. Si tratta di Nico Cheli, 39 anni, preposto di magazzino presso una ditta di spedizioni e da sempre protagonista di importanti battaglie per i diritti dei lavoratori, anche nei ruoli di rappresentante sindacale durante la lotta dei lavoratori del Ce.Di. Buitoni e di membro della segreteria provinciale della Filt-Cgil e della Cgil confederale.

Cheli succede a Emanuele Calchetti, attualmente capogruppo in Consiglio Comunale, che nel corso del congresso ha sottolineato come la propria decisione di non ricandidarsi alla segreteria non comporterà un disimpegno dall’attività del partito: “In questa delicata fase storica in cui la crisi strutturale del sistema capitalista porta le banche, la finanza e il capitale a degenerare verso una totale incompatibilità con i diritti, con la giustizia sociale e con la democrazia – ha sottolineato Calchetti – è necessario rivendicare l’attualità della critica che Marx fa al capitalismo, e rivendicare l’attualità del comunismo e del percorso di rifondazione del comunismo. Per questo – ha spiegato il segretario uscente – il ruolo di questo partito è fondamentale nella prospettiva della costruzione di una società alternativa al capitalismo, di un altro mondo possibile di cui in alcuni Paesi dell’America Latina si stanno ponendo le basi e di cui anche in Occidente si sente e si sentirà sempre più l’esigenza”.

Nico Cheli ha invece posto l’accento sulla coesione del partito a livello locale: “Nonostante le grandissime difficoltà che il nostro partito si è trovato ad affrontare negli ultimi anni, il circolo di Sansepolcro ha lavorato unito e compatto ed è stato sempre presente nelle lotte dei lavoratori e in tutte le tematiche di interesse cittadino. Ne sono gratificante conseguenza – ha aggiunto il nuovo  segretario – il congresso di oggi, partecipatissimo, e il gran numero di iscritti che ha segnato una straordinaria inversione di tendenza in positivo. Questa è la base dalla quale proseguire un cammino per il quale darò tutto l’impegno possibile come segretario, sicuro che tutte le compagne e tutti i compagni faranno altrettanto”.

Nella cronaca della giornata congressuale merita uno spazio la toccante cerimonia avvenuta in apertura, quando è stata consegnata una targa in memoria di Giuseppe Gasparri, storico militante del Partito Comunista e fondatore di Rifondazione, alla moglie Nada e alla figlia Cosetta. 

Composizione del comitato direttivo: Nico Cheli (segretario), Catia Del Furia, Vania Raspini, Francesca Piccini, Chiara Pandolfi, Anita Chieli, Paola Romanelli, Tiziana Goretti, Adelfa Mazzoli, Emanuele Calchetti, Guido Guerrini, Gabriele Marconcini, Alessandro Puleri, Fabio Merendelli, Giovanni Barboni, Marco Gonnelli, Guillermo Tricca, Cristian Piña Ávila, Arcangelo Milano, Davide Meazzini.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Sansepolcro: Nico Cheli è il nuovo segretario di Rifondazione Comunista

  1. Ogni redazione dovrebbe essere apartitica, dovrebbe incoraggiare chi funziona bene e per il bene dei cittadini.
    Noi del “Fendente” incoraggiamo Nico con un vero: “in bocca al lupo” e continueremo ad incoraggiarti ogni volta che agirai in modo giusto.
    -La Redazione-

  2. Buon lavoro, veramente sentito.
    Avanti Nico.
    Gino Dente

  3. Mirco Meozzi in ha detto:

    Congratuzioni Nico e un grande in bocca al lupo! Mirco Meozzi

  4. Le mie sincere congratulazioni e un in bocca al lupo a Nico Che !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: