Archivio del Fendente

2007-2011

16 novembre 2011, l’Italia rinasce con il “governo Monti”

Ecco la squadra di Mario Monti: nessun politico, solo tecnici per il rilancio nazionale

Cattolici, accademici e militari: l’esecutivo – a forte matrice settentrionale – del presidente del Consiglio è composta da 17 ministri (5 senza portafogli). Oggi pomeriggio alle 17 il giuramento nel Salone delle feste del Quirinale

Dopo un incontro durato più di due ore con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano – in cui il premier incaricato ha sciolto la sua riserva e ha accettato l’incarico- Mario Monti alle13.25 si è presentato nella sala stampa del Colle e ha comunicato la lista dei ministri che compongono al sua squadra. 17 tecnici (5 senza portafogli), nessun politico, e poche sorprese. Ecco i nomi dei ministri, che giureranno oggi pomeriggio alle 17 nel Salone delle feste del Quirinale: Mario Monti (Economia), Anna Maria Cancellieri (Interni), Paola Severino (Giustizia), Giulio Maria Terzi di Sant’Agata (Esteri), Giampaolo Di Paola (Difesa), Corrado Passera (Sviluppo Economica), Mario Catania (Agricoltura), Corrado Clini (Ambiente), Elsa Fornero (Lavoro e Pari Opportunità), Renato Balduzzi (Salute), Francesco Profumo (Istruzione), Lorenzo Ornaghi (Cultura). Oltre a questi, il presidente Mario Monti ha nominato anche 5 ministri senza portafogli, ovvero Enzo Moavero, Piero Gnudi, Fabrizio Barca, Piero Giarda e Andrea Riccardi. Per loro, Mario Monti proporrà al primo Consiglio dei Ministri le seguenti deleghe: Affari europei (Moavero), Turismo e Sport (Gnudi), Coesione territoriale (Barca), Rapporti con il Parlamento (Giarda), Cooperazione internazionale (Riccardi). Mario Monti, inoltre, proporrà il nome di Antonio Catricalà come sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: