Archivio del Fendente

2007-2011

Gli “italiani” al cav. Berlusconi: “…a non incontrarci più”

Monti in Senato:”Rigore, crescita, equità”
Le solite “pierinate” di Berlusconi: “Non eletto, democrazia sospesa

Il presidente del consiglio illustra il programma a Palazzo Madama: “Ridurre il costo del lavoro con aumento delle tasse su consumi e patrimoni”. Lotta a”evasione e illegalità” e alle organizzazioni mafiose “infiltrate nell’economia”. Nel mercato del lavoro, “più equità tra garantiti e no”. Stasera il voto di fiducia. Il Cavaliere detta la sua agenda: “Riforma delle intercettazioni e della giustizia”. E riapre a Fini e a Casini, oltre alle solite ‘pierinate’.

E’ il giorno della fiducia per il neonato governo tecnico di Mario Monti , ed  il Governo  ottiene la fiducia al Senato  281 voti favorevoli, 25 quelli contrari (quelli dei senatori leghisti) e nessun astenuto; i votanti erano 306.

Il voto alla Camera è previsto oggi 18 novembre.

Intanto dal centrodestra filtra il timore che Monti possa candidarsi a future elezioni, hanno già paura ed il piccolo-grande  ex ministro Renato Brunetta chiede che su questo il professore prenda un impegno solenne……
Il primo ministro a parlare pubblicamente è Elsa Fornero, titolare del Lavoro e delle politiche sociali, che a Radio anch’io annuncia le parole chiave della sua azione di governo: “Equità, risanamento e crescita”.

 La cronaca di ieri 17 novembre, nei suoi momenti più significativi:
13.47 – “Valorizzare capitale umano per crescere”
Le politiche microeconomiche per la crescita passano per “la valorizzazione del capitale umano”, con “interventi mirati su scuole e aree in ritardo”, e revisione sul sistema di gestione degli insegnanti, anche con i meccanismi di incentivazione previsti dalla riforma Gelmini. Sono “fattori rilevanti” per la crescita dell’economia. Monti cita anche la necessità di una maggiore concorrenza e di una maggiore vigilanza antitrust.

13,45: “Lavoro, più equità tra garantiti e no”
Monti promette interventi sul mercato del lavoro, “senza toccare i contratti di lavoro dipendente in essere”. Tra gli incentivi per le nuove assunzioni, Monti cita in particolare le donne. ”Con il consenso delle parti sociali dovranno essere riformate le istituzioni del mercato del lavoro per allontanarci da un mercato duale dove alcuni sono eccessivamente tutelati ed altri privi di tutele e assicurazioni”.

13,40 -Monti: “Ridurre il costo del lavoro con più tasse su consumi e patrimonio”
Il prelievo fiscale può essere ridotto per favorire la crescita: meno contributi sul lavoro, da finanziare con più imposte sui consumi e sui patrimoni immobiliari. Questo il “disegno”” fiscale delineato dal presidente del consiglio Mario Monti in Senato.

13,38 – “Lotta all’evasione e all’illegalità, anche monitorando i patrimoni”
“Lotta all’evasione fiscale e all’illegalità” anche con il monitoraggio “non solo del reddito, ma anche dei patrimoni accumulati”, annuncia Monti. Occorre “abbassare la soglia dell’uso del contante” e migliorare gli strumenti di “accertamento induttivo del reddito”. L’abolizione dell’Ici, spiga ancora, “è un’anomalia italiana”, e parla di un intervento sulle imposte immobiliari.

13,30 -Monti: “Vincolo di pareggio per pubblica amministrazione e tagli ai costi della politica”
Vincolo di bilancio in pareggio per le amministrazioni pubbliche, in vista del pareggio del bilancio dello Stato nel 2013. E’ il primo punto del programma Monti illustrato dal professore al Senato. “Daremo piena attuazione alle manovre varate nell’estate e alle lettere d’intenti all’Ue, poi valuteremo interventi correttivi”. Monti parla di riforme di sistema previdenziale e assistenziale.  Di fonte ai sacrifici sono ineludibili interventi di contenimento” dei costi della politica. Gli eletti e i manager pubblici “dovranno agire con sobrietà”.  Monti avvierà subito “una spending review” alla Presidenza del Consiglio. Monti annuncia anche il taglio, e in prospettiva, la completa eliminazione delle Province

13,26 – “Crisi internazionale, ma Italia più colpita”
“La crisi è internazionale ma ha colpito particolarmente l’Italia. La debolezza della nostra economia precede la crisi”, afferma Mario Monti snocciolando i dati di Pil dell’Eurozona negli anni scorsi. “La crisi ha colpito soprattutto i giovani, con l’aumento del tasso di disoccupazioni giovanili”. La crisi ha accentuato anche le disparità territoriali”. I problemi del Mezzogiorno vanno affrontati con rimodulazione delle risorse. Ma, continua Monti, “esiste anche una questione settentrionale”.

13,24 -Monti: “I sacrifici devono essere equi”

13, 22- Le misure per la crescita
Per la crescita bisogna favorire “la nascita di nuove imprese e favorire ingresso nel mercato del lavoro di giovani e donne, le grandi risorse sprecate del Paese”, dice Monti. “Chi dice che queste misure non hanno effetti nel breve periodo teme che in realtà ledano gli interessi di qualcuno”. Ma le scelte di chi acquista i titoli pubblici “sono legate all’aspettativa di come sarà l’Italia tra 10-20 anni quando scadranno i titoli”

13,20 – I pilastri di Monti: “Rigore di bilancio, crescita ed equità”
“Rigore di bilancio, crescita ed equità”. Questi i pilastri dell’azione di governo annunciati da Mario Monti. Finora la “mancanza di crescita” ha frustrato il raggiungimento di questi obiettivi.

13.16 – Monti: “La fine dell’euro porterebbe alla disgregazione”
“L’Europa è posta alla prova più grave dalla sua fondazione”, afferma il premier. “Non illudiamoci che il progetto europeo possa sopravvivere alla fine dell’unione monetaria. La fine dell’euro porterebbe alla disgregazione”. E il futuro dell’euro “dipende anche da quello che farà l’Italia nelle prossime settimane”.

13.14 – Monti: “obiettivo riconciliazione”
L’obiettivo del governo tecnico è “riconciliare maggiormente i cittadini alla politica”, afferma Monti, auspicando il superamento di una fase di dialettica politica molto accesa.

13.13 – Monti: “Governo nasce in seria emergenza, serve senso dello Stato”

13, 07 – Monti inizia il suo intervento programmatico al Senato

12,54 – Berlusconi: “Torneremo in piazza, tocca a noi governare”
Torneremo nelle piazze ha spiegare che tocca a noi governare, spetta al centrodestra che ha sempre avuto una maggioranza nel Paese e in Parlamento. E’ questo il ragionamento che Silvio Berlusconi ha fatto ai senatori del Pdl. L’ex premier non ha parlato di una manifestazione, ma ha sottolineato come ci sia la necessita’ ora di ritornare tra i cittadini.(Questa non è altro che “pazzia” – ndr.)

12,31 – Bersani: “IL governo non è a tempo”
Il governo non è a tempo, il Pd lo sostiene e non ha ora alcun senso essere “retrospettivi” su Berlusconi. Piuttosto si deve guardare al sodo e concentrarsi su riforme finalmente possibili. Così il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, nelle riunioni avute in mattinata prima con il gruppo dei senatori a palazzo Madama e poi con i deputati a Montecitorio, ha confermato il pieno sostegno del suo partito al nuovo esecutivo e ha rivendicato l’importanza delle riforme parlamentari.

12.26 – Severino (Giustizia): “Dialogherò con tutti, su intercettazioni aspetto fiducia”
“Spero di avere il consenso di tutti e di dialogare con tutti, sarà necessario”. Lo ha dichiarato il neoministro della Giustizia, Paola Severino, a margine di una cerimonia all’università Luiss di Roma. A chi le chiedeva se avesse già contattato i rappresentanti dell’Associazione nazionale magistrati, Severino ha risposto: “Non li ho ancora incontrati”. E a una domanda sui temi aperti, come riforma della giustizia e intercettazioni, risponde: “Di questi temi non parlo ancora, ne parlerò dopo la fiducia”.

12.20 – Berlusconi: “Sospensione della democrazia. Decisione imposta dal Colle”
Incontrando i senatori del pdl l’ex premier Silvio Berlusconi ha sottolineato che il governo Monti rappresenta una sospensione della democrazia perché si tratta di un esecutivo non eletto dai cittadini. La decisione è stata praticamente imposta anche nei tempi dal presidente della Repubblica, ha aggiunto.( Caro B.:la sospensione della ‘democrazia’ era stata tentata da Lei & company; per fortuna che il Colle si è finalmente deciso.Ndr.-)

 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: