Archivio del Fendente

2007-2011

Una persona che sono orgoglioso di avere conosciuto

Saverio Tutino,

un amico, un giornalista, un intellettuale, una persona che sono orgoglioso di avere conosciuto, una persona a cui ero fortemente legato fin da quando,  nel lontano 1979, arrivò qui ad Anghiari. Io allora, giovane simpatizzante del “Manifesto”, ero affascinato dalle sue storie, dai suoi racconti. Mi parlava delle sue avventure di partigiano, dei suoi giorni a  Cuba, di come aveva conosciuto il  “Che”, il grande mito per me e per molti giovani della mia età. Quante belle serate, ridendo, scherzando, parlando quasi sempre di politica, abbiamo passato assieme al Castello di Sorci dove Saverio viveva in un piccolo appartamento prima di trasferirsi definitivamente assieme alla sua amata Gloria nella casa di Elci. Saverio era una persona straordinaria, ha dato un contributo fondamentale per portare Anghiari e la Valtiberina ad un alto livello culturale, prima fondando il “Premio dei Diari” a Pieve S.Stefano, e dopo, costituendo, assieme al Prof. Duccio Demetrio, la “Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari”. Questa piccolo lembo dell’italia, grazie al suo prezioso lavoro, è diventato “la valle della memoria”. Lui mi diceva  sempre di quanto sia importante mantenere viva la memoria sul passato, perché senza memoria non c’è futuro. Era generoso, ti ascoltava sempre con interesse entrando nei tuoi discorsi con leggerezza, aveva una grande passione per le vicende umane. Della sua cultura, della sua intelligenza, della sua amicizia avrò sempre un grande e meraviglioso ricordo.

Per tutto quello che mi hai dato grazie Saverio.

Domenico

Un forte abbraccio alla sua amata compagna Gloria Argeles.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: