Archivio del Fendente

2007-2011

Inaugurati i nuovi spazi dell’Istituto d’arte

ANGHIARI – Il sindaco di Anghiari Riccardo La Ferla ha inaugurato ieri mattina assieme al presidente della Provincia Roberto Vasai e ai docenti dell’istituto d’arte locale il completamento dei lavori di adeguamento sismico e antincendio che hanno interessato la scuola  negli ultimi tempi.  Si è trattato di un intervento importante che si aggira complessivamente intorno ai  700 mila euro,  frutto della collaborazione e della sinergia tra Regione, Provincia ed amministrazione comunale. “ Quest’oggi – ha spiegato il sindaco – cominciano ufficialmente i festeggiamenti per i 50 anni dalla fondazione dell’ Istituto d’arte  di Anghiari. E’ un giorno importante che abbiamo voluto far coincidere con il completamento dei lavori, iniziati nel 2007 e completati in tre stralci, proprio oggi. Ora tutti gli accessi ai laboratori ed alle aule sono stati adeguati, così come i servizi igienici in funzione degli utenti diversamente abili, è stato inserito anche un vano ascensore e  la nuova fruibilità interna permette l’accesso alla biblioteca, rinnovata ed ampliata, senza dimenticare la completa ristrutturazione del tetto. Si tratta di un ‘operazione stimata intorno ai 700 mila euro che regala al nostro Istituto ancor più vigore e nobiltà. Ringrazio la Provincia – continua il sindaco La Ferla – per l’attenzione che ci ha regalato ascoltando le nostre richieste e muovendosi perché queste possano essere realizzate. Abbiamo sempre lottato e continueremo a farlo per tutelare il nostro istituto, in nessuna occasione abbiamo peccato di campanilismo, ciò che ci ha spinto fin qui oggi è stata la sola  voglia di tutelare un patrimonio così grande”. E sul futuro dell’Istituto d’arte il sindaco afferma: “ Ci sono importanti novità le quali attendono solo di diventare ufficiali, ma a tal proposito posso dire che grazie alla sinergia tra amministrazione comunale, Provincia e Regione, probabilmente il prossimo anno avremo qui ad Anghiari, una classe prima come succursale del Liceo Artistico di Arezzo, riprenderemo così il nostro ciclo di studi che manca da due anni, da quando cioè l’ex ministro Gelmini ha ridotto la scuola ad un solo elenco di numeri dimenticandosi degli alunni e della famiglie”

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: