Archivio del Fendente

2007-2011

ATO UNICA ACQUA, “UN NUOVO CARROZZONE, ANZI DUE”

Staccioli: “Nessun risparmio e un nuovo supermanager. Restano i dubbi sul servizio”

“Un nuovo carrozzone, anzi due, sulle spalle dei cittadini toscani”. Così la consigliera regionale Marina Staccioli (Gruppo Misto) commenta la neonata Autorità Idrica regionale.

“Come al solito per non cambiare niente, si cambia solo il nome alle cose – dichiara Staccioli – e così gli attuali sei Ato dell’acqua diventeranno sei Conferenze territoriali, ma non scompariranno. A vigilare su di loro ci sarà l’Autorità unica, un nuovo ente pubblico che andrà ancora una volta a gravare sui contribuenti. Ciliegina sulla torta: l’Osservatorio, un contentino per i Comitati che si sono impegnati per i referendum dello scorso luglio, lasciati a bocca asciutta da una legge ancor più centralista di quella di prima”.

Il direttore generale dell’Autorità idrica toscana sarà nominato dal Presidente della Giunta e resterà in carica per 7 anni. Il trattamento economico, si legge nella proposta di legge approvata dall’Aula, sarà equiparato a quello delle figure apicali della dirigenza pubblica locale.

Un altro supermanager che non ha bisogno di rendere conto a nessuno”.                                                     –Ufficio StampaFrancesca Puliti-

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: