Archivio del Fendente

2007-2011

Provincia di Arezzo, fine anno 2011- Conferenza stampa del presidente Vasai

Arezzo– Nella conferenza stampa di fine anno 2011, il Presidente della Provincia Roberto Vasai (nella foto), ha illustrato tutto il programma realizzato nell’anno che si sta per chiudere. Ancora oggi la Provincia di Arezzo è impegnata, a tenere in piedi le misure attivate nel 2009, con gravissimi problemi creati dai tagli subiti alle risorse. Per contenere la spesa nel 2011 il personale dipendente è calato di 17 unità e risparmi rilevanti sono stati generati grazie ad accorpamenti di uffici e sedi attualmente in corso di realizzazione. Per avere un forte calo di spese circa un milione di euro,la Provincia è intervenuta sulle adesioni in enti e associazioni, sono stati abbattuti i già contenuti costi per la comunicazione istituzionale. L’ente è intervenuto anche sulle consulenze e relazioni esterne, inoltre su acquisto e manutenzione di veicoli. Si sono ridotti gli investimenti, riducendo i mutui a poco meno di 9 milioni di euro. Mentre si discute su tutto, le tre Province: Arezzo, Siena e Grosseto, hanno stretto un patto per un Piano di Sviluppo Interprovinciale chiamato “Carta di Petrolio”

Sulla due mari – continua Roberto, insieme alle Province di Pesaro e Perugia – si è definito un percorso che prevede, entro i prossimi sei mesi, passaggi decisivi per completare l’opera. Per la viabilità regionale, è stata portata a compimento la variante di Camicia. Proseguono i lavori per la variante nel Valdarno. Nei prossimi mesi sarà riaperto il cantiere per la realizzazione di S. Mama. Nonostante la carenza di risorse, è proseguito l’impegno per la messa in sicurezza delle strade Provinciali

Molti sono stati gli impegni nel 2011, la restaurazione di alcuni edifici scolastici, Itis di Bibbiena, il complesso scolastico dell’Istituto d’Arte di Anghiari, la realizzazione della palestra scolastica in San Giovanni Valdarno, il palazzo delle Logge di Arezzo, la nuova sede del Liceo Classico Petrarca a Poppi. La difesa del suolo, con un intervento per abbattere il rischio idraulico in Valdichiana. L’Agricoltura e lo sviluppo rurale, un impegno portato avanti con molta professionalità che vede risorse per 49 milioni di euro, da investire nell’interno del territorio Provinciale. Il sistema irriguo di Montedoglio. Le attività culturali con al conclusione della mostra dei 500 anni dalla nascita di Giorgio Vasari. I 150 anni dell’Unità d’Italia, il grande evento fotografico Passione per l’Italia, che vede la mostra al Cifa di Bibbiena e tantissime altre attività basta guardare un giro.

Da sottolineare i servizi sociali, che dal prossimo anno gli uffici si trasferiranno a Villa Severi, i servizi per gli anziani, ha preso avvio il progetto ArzillaMente, dopo al firma del protocollola Provinciasi è aggiudicata un nuovo finanziamento. Va ricordato per quanto riguarda il sociale, l’impegno nell’accoglienza dei profughi nord africani, nei centri istituiti a Palazzuolo e Stia. 

Proprio, mentre in Italia c’è dibattito infuocato per l’abolizione delle Province, ci pare giusto ricordare – conclude Vasai, che la Provinciaè, numeri in mano l’ente più vicino alle esigenze e al mondo dei giovani.  –Francesco Crociani

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: