Archivio del Fendente

2007-2011

Il viale del tramonto dell'era Berlusconi

Escort, spread, sfiducia e dimissioni

Il Cavaliere, passato indenne anche dallo scandalo dei festini di Arcore, è stato affondato dal differenziale diventato famoso nel corso del 2011.

Ecco la cronologia di un anno decisivo. Sono due parole inglesi ad aver segnato l’annus horribilis di Silvio Berlusconi: escort e spread. Ma se dalla prima il Cavaliere è riuscito goffamente a difendersi per undici mesi, coinvolgendo persinola Camera in un voto grottesco sulla valutazione dell’inesistente parentela di una marocchina con Hosni Mubarak, la seconda lo ha costretto in pochi mesi a lasciare Palazzo Chigi dopo anni di immobilismo.

Sfiancato per mesi dalle escort, massacrato in poche settimane dallo spread.

Questa la cronologia dell’anno appena trascorso per il Cavaliere: le offensive mediatiche per giustificare lo scandalo Ruby, gli interventi spregiudicati nei vertici internazionali, le arringhe nei comizi di partito. Poi le dimissioni e il ritorno, di nuovo all’attacco, nelle ultime settimane dell’anno. (F.Q.)

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: