Archivio del Fendente

2007-2011

L’Amministrazione comunale di Citerna in piazza per dissentire da “Umbra-Acque”

Comunicazione del ‘Coordinamento PD’ di Citerna:
Dopo le ultime vicende che hanno visto protagonista Umbra Acque con la decisione di far pagare ai cittadini dell’Alta Valle del Tevere, soprattutto del comune di Citerna, il conguaglio 2007-2011 per lo scarico d’acqua in fognatura derivata da pozzi privati, il Pd di Citerna in piena sintonia con tutta l’amministrazione comunale ha deciso di far sentire a gran voce il suo dissenso. Per domenica mattina, 8 gennaio, è programmato infatti un gazebo in piazza a Pistrino insieme a tutti i partiti della coalizione di maggioranza per far sapere ai cittadini qual è la posizione tenuta al riguardo e soprattutto su quelle che sono le richieste fatte finora ai vari interlocutori.
E’ incredibile che Umbra Acque renda operativa una decisione del Cipe (Comitato Interministeriale per la programmazione economica) assunta nel 2001 e rimasta nel cassetto per 10 anni. Inoltre, come ha più volte sostenuto il sindaco Giuliana Falaschi, “la decisione presa appare viziata da scarsa trasparenza informativa, in quanto non sorretta da una  comunicazione preventiva e dettagliata sulla legittimità e la composizione della tariffa applicata a tutti i cittadini”.
In un periodo come questo di forte crisi economica non si può pensare di incidere ancora sulle tasche dei cittadini, già pressati da tasse in continuo aumento, soprattutto con delibere come questa retroattive e completamente fuori luogo. Il PD non ci sta, farà di tutto per annullare la decisione assunta da Umbria Acque, che al momento è comunque sospesa.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: