Archivio del Fendente

2007-2011

La Lega è il vero nemico della Democrazia

Noi  siamo molto preoccupati.

L’Italia, che prima aveva un solo nemico, e cioé  Berlusconi, adesso ne ha due, perché si è aggiunta la Lega.  Adire il vero c’era già, ma non aveva i numeri per distruggere tutto, pertanto non contava granché. Adesso invece il rapporto di forze si è capovolto, e questi nazisti in camicia verde, che fanno del razzismo la loro bandiera sotto la quale raccogliere voti, parlando alla parte nera delle coscienze degli italiani ignoranti stimolandone paure e rabbie, sembra siano pronti a tutto, ma proprio tutto. E’ come se si stesse combattendo una guerra civile all’arma bianca.
Gente senza scrupoli, pronta a fomentare l’odio pur di ottenere quello che vuole.
Berlusconi  ostaggio della Lega Nord è appurato.

Questo rapporto di ricatto e di potere è consolidato dall’attuale situazione in Parlamento.
A decidere però è Bossi, non c’è dubbio, a Berlusconi interessa solo che vengano approvati nuovi stupri al Diritto affinché eviti di andare in carcere, e quindi ha consentito a Bossi, ed ai suoi generali, di gettare le basi della secessione attraverso lo specchietto per le allodole che viene sbandierato come federalismo.
Per la Lega, Roma è “ladrona”, cioé l’Italia ruba i soldi alla padania (il minuscolo è obbligatorio, quando si parla di questo concetto da pezzenti), eppure tanti sono stati i ministri leghisti del governo berlusconiano: da quello dell’Interno, Maroni (che ha la fedina penale sporca per aver azzannato alla caviglia un agente delle forze dell’ordine in una retata in cui lui era fra i catturandi), a quello della Pubblica Amministrazione, Brunetta, che insulta i dipedenti statali e ha sette auto blu, a quello dell’Economia, Tremonti, che ha partorito quell’abominio dello Scudo Fiscale (vera ‘ancora’ perla Mafia e i delinquenti in generale che evadono capitali all’estero… All Iberian non dice niente?) e così via….

Tutti là a percepire stipendi di decine di migliaia di euro, a sfasciare il buonsenso e la morale popolare, e a non fare niente, proprio niente per l’Italia.
Ma come: Roma “ladrona” e loro ci lavorano, proprio là?

Se è vero che Berlusconi è ritenuto nemico della Democrazia perché si sente un Monarca Assoluto che sta sopra le leggi e che vuole l’impunità ad ogni costo contro ogni disposizione costituzionale e di legge ordinaria, e non gradisce il Parlamento perché per lui il dialogo è una cosa sconosciuta, la Lega Nord è nemica dell’Italia perché la vuole spaccare attraverso la secessione, perché vuole il controllo di dove sono i soldi (banche e industrie, ma anche coltivazioni e allevamento in generale) e perché pur di avere quello che vuole è disposta a spaccare tutto, Berlusconi compreso.                                                       (gd)

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: