Archivio del Fendente

2007-2011

A Santa Fiora ignoti sottraggono borsa con quasi 3mila euro

SANSEPOLCRO – Ignoti dopo aver rotto il vetro anteriore di un’auto sottraggono una borsa contenente svariato denaro contante. Il fatto è accaduto nella popolosa frazione di Santa Fiora nel primo pomeriggio di sabato scorso. L’auto rigorosamente chiusa era stata parcheggiata di fronte al cimitero del paese in una zona molto isolata e in aperta campagna. La proprietaria P.P. di 53 anni titolare di un noto alimentari in Via Tarlati si era recata, dopo il suo ritorno dal capoluogo, a fare visita nel cimitero locale, parcheggiando l’auto e allontanandosi alcuni minuti. “Sarà stato intorno alle 15e45 circa quando ho sentito distintamente un’auto arrivare e poi un rumore sordo – dice la signora – ho subito pensato che fosse stato gettato qualcosa di pesante nei contenitori dell’immondizia proprio lì vicino; in realtà era successo dell’altro. Ho continuato nelle mie occupazioni quando un signore che era a spasso con il proprio cane mi chiama, perché qualcuno aveva rotto il finestrino della mia auto”. La signora non ha fatto in tempo però a vedere la macchina allontanarsi ma si è subito accorta che dall’auto mancava la borsa lasciata nel sedile. Alcuni a passeggio a quell’ora sembrerebbero certi che l’auto (forse una station wagon grigia, ndr) fosse ripartita con la portiera aperta, fermandosi di fronte alla Chiesa del paese, per chiuderla e ripartire a tutta velocità e che gli occupanti fossero in tre. La signora ha sporto la sera stessa regolare denuncia contro ignoti presso il Commissariato di Polizia di Sansepolcro. La borsa (una Fendi marrone di formato grande con l’interno rosso, Ndr) conteneva oltre tutti i documenti e un mazzo di chiavi del negozio,  denaro contante per circa 2mila euro, oltre due assegni per il valore complessivo di 700 euro, derivante dall’incasso dell’attività di alimentari “Sono molto demoralizzata – dice la titolare – di fronte a fatti di questo genere, che non dovrebbero accadere. Viviamo in un posto relativamente tranquillo e vorremmo continuare a farlo. Invito chiunque ritrovasse i miei documenti e le chiavi di restituirli presso il commissariato di Sansepolcro”.

Al Commissariato di Sansepolcro dichiarano che non è stata rinvenuta la somma di denaro e che non ci sono al momento alcuni indizi sugli esecutori. “Che ci siano in zona delle persone che fanno dei reati è un dato di fatto – ha dichiarato il dottor Salticchioli dirigente del Commissariato di Polizia di Stato del comune biturgense che ci tiene a rassicurare la popolazione sull’accaduto – resta però il fatto che la diligenza del buon padre di famiglia sarebbe sempre auspicabile. Invito tutte le persone di usare la massima accortezza e non lasciare mai borse in vista nelle auto chiuse e incustodite”. “Mi dispiace molto per il danno arrecato alla signora, si è trattato però di un fatto estemporaneo e del tutto isolato, ad oggi non sono state censite gang specializzate in simili furti, quindi nessun allarmismo per il momento”. -m.m.-

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “A Santa Fiora ignoti sottraggono borsa con quasi 3mila euro

  1. Daniela in ha detto:

    Nessuna gang specializzata? Ma se lo stesso tipo di furto, con le stesse dinamiche, è stato effettuato neanche due settimane fa all’autogrill della Pieve. “Fortunatamente” in quel caso è stato più il danno fatto alla macchina che il bottino realizzato, e la borsa con i documenti è stata ritrovata abbandonata all’uscita della Pieve (il che rende probabile il fatto che questi galantuomini siano della zona o la conoscono bene). Vero che quella è una zona molto transitata da diversi tipi di persone, ma guarda caso anche se l’auto era parcheggiata davanti all’ingresso il furto è stato compiuto lo stesso perché i ladri sapevano benissimo che non c’erano telecamere all’esterno. Persino i carabinieri subito allertati hanno detto, confidenzialmente, che sicuramente sono gente del posto o che lo conoscono bene, perché nessuno si sarebbe arrischiato ad un simile furto in piena luce del giorno in una zona molto transitata, con i proprietari dell’auto che potevano uscire a secondi dalla porta (o loro o altre persone).
    Sarà mica il caso di iniziare, invece, a pensare ad una gang?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: