Archivio del Fendente

2007-2011

Inaugurata in Cattedrale la copertura della Fonte Battesimale

SANSEPOLCRO – “La Fonte battesimale è un luogo speciale – ha detto Don Alberto Gallorini parroco della Cattedrale – perchè entrando in Chiesa possiamo ammirare quel luogo dove siamo nati come cristiani. Ricordate il giorno del vostro battesimo e festeggiatelo ogni anno”. La copertura in argento della fonte  inaugurata domenica 8, giorno del Battesimo di Cristo, è un’autentica opera d’arte, eseguita dal maestro orafo Francesco Puletti. Collocata in fondo alla cattedrale sulla sinistra con struttura circolare e diametro di 90 centimetri, è stata studiata in base al fonte ottagonale in marmo voluto dal vescovo Niccolò Tornabuoni “perchè otto è il numero dell’infinito – ha detto Don Alberto – ed otto è anche il giorno della Resurrezione. Possa questa opera portaci lo stupore e la meraviglia, perchè la fonte è il grembo della Chiesa che genera e dona nuovi figli”. La dottoressa Giuliana Maggini (curatrice del volume realizzato dalle Edizioni della Cattedrale, intitolata “Il Fonte Battesimale del Duomo di Sansepolcro”) ha illustrato il lavoro svolto e il suo significato, ipotizzando la domanda che qualcuno si sarà posto. “Perchè una copertura in argento? E dando la risposta “Perchè questa tentazione è la manifestazione del cuore e il legame dell’uomo con la religione. Da sempre gli uomini hanno parlato per mezzo della bellezza, per mezzo dell’arte”. Ha parlato poi della sua storia e dei simboli in esso raffigurati tra cui lo stemma dei camaldolesi, del primo vescovo della città e quello della città di Sansepolcro. “Quando me l’hanno commissionata è stata un’emozione fortissima. – ha detto il maestro Francesco Puletti. Del resto entrare in Duomo, in un luogo con una storia così grande, non è semplice. Era necessario rispettare il contesto e per questo ho provato anche un po’ di timore”. “Auguro a tutti una grande storia – ha infine concluso  il sindaco Daniela Frullani presente con l’intera Giunta all’inaugurazione inserita nelle iniziative legate al Millenario del Duomo e della Città di Sansepolcro – affinché tutti siamo parte di una stessa comunità; solo insieme possiamo farcela perchè qui è iniziata la nostra storia”. Il gruppo Campanari di Borgo Sansepolcro ha suonato a distesa le campane del Duomo  prima dell’ìnaugurazione in segno di festa . -mm-

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: