Archivio del Fendente

2007-2011

Comune Sansepolcro e Associazioni, ecco la "convenzione"

Convenzione tra il Comune di Sansepolcro e le Associazioni : Ada, Anap-Ancos, Antea ed Auser  per la gestione del progetto sperimentale “Nonno Vigile Volontario”

L’anno 2012 e questo dì ……..del mese di ………in Sansepolcro, presso la sede del Comune in via Matteotti n.1, tra:

il Comune di Sansepolcro, rappresentato dal Segretario Generale Dott. Pier Luigi Finocchi, che interviene in nome ed in rappresentanza del Comune di Sansepolcro, non altrimenti,

E le seguenti Associazioni

A.D.A. (Associazione Diritti Anziani) – C.F. 91005950513 – con sede a Sansepolcro Via Giordano Bruno n.64, rappresentata dalla Presidente Alba Fiordoni, nata a Sansepolcro il 21/12/1942 – C.F.FRDLBA42T61I155B;

A.N.A.P. – A.N.CO.S. (Associazione Nazionale Anziani e Pensionati – Associazione Nazionale Comunità Sportive) – C.F. 92061170517 – con sede a Sansepolcro Viale Osimo n.39, rappresentata dal Presidente Mario Gherardi, nato a Pieve S.Stefano il 28/03/1942 – C.F. GHRMRA42C28G653Q;

A.N.T.E.A. (Associazione Nazionale Terza Età Attiva) – C.F. 91005970511 – con sede a Sansepolcro Via S.Puccio n.44, rappresentata dal Presidente Primo Pistolesi, nato a Sansepolcro il 25/04/1931 – C.F. PSTPRM31D25I155W;

AU.SER. (Associazione Autogestione Servizi e Solidarietà) – C.F. 91005960512 – con sede a Sansepolcro Via Anconetana n.16, rappresentata dal Presidente Pandolfi Settimio, nato a Pieve S.Stefano (Ar) il 25/06/1934 – C.F.PNDSTM34H25G653N,

Premesso

– che il Comune intende favorire la partecipazione alla vita sociale delle persone anziane attive, anche rafforzando le relazioni intergenerazionali e promuovendo una nuova forma di valorizzazione degli anziani, che costituiscono preziose risorse umane per tutta la comunità locale;

– che l’Ufficio Scuola ela Polizia Municipalehanno elaborato un progetto sperimentale denominato “Nonno Vigile Volontario”, che si pone come un importante tassello nella costruzione di un sistema di sicurezza nei confronti dei bambini durante l’entrata e l’uscita dalle Scuole, complementare e di supporto alla normale vigilanza effettuata dalla Polizia Municipale;

– Che le Associazioni di volontariato A.D.A., A.N.A.P.-A.N.CO.S., A.N.T.E.A. ed AU.SER. hanno accolto favorevolmente la proposta di collaborare alla realizzazione del progetto sperimentale oggetto Delibera Giunta Comunale n° 1 del 03 gennaio 2012 Pagina 7 di 12 della presente convenzione, fermo restando che qualora altre Associazioni di volontariato del territorio ne facessero richiesta potrebbero essere integrate nel progetto,

Tutto ciò premesso,

Si conviene e si stipula quanto segue:

Art.1) Il Comune e le Associazioni A.D.A., A.N.A.P.-A.N.CO.S., A.N.T.E.A. ed AU.SER. collaborano alla realizzazione del progetto sperimentale denominato “Nonno Vigile Volontario”;

Art.2) Il progetto prevede lo svolgimento di un servizio di volontariato, a supporto e complemento delle attività proprie della Polizia Municipale, consistente nel presidiare e sorvegliare le zone in prossimità degli edifici scolastici di via del Campo Sportivo e di via Santa Croce a Sansepolcro; la

figura del “Nonno Vigile Volontario” svolge un compito preventivo ed educativo e non repressivo;

Art.3) Le Associazioni, per la realizzazione del progetto, mettono a disposizione propri volontari iscritti. Prima dell’inizio delle attività, consegnano al Comune l’elenco nominativo dei volontari che vi prenderanno parte, comprese i nomi delle “riserve”, unitamente ai certificati medici di cui al punto b. che segue.

Le attività si svolgono secondo le modalità ed i tempi previsti dal presente accordo e dal progetto, allegato e parte integrante della convenzione. I volontari che rendono il servizio di “Nonno Vigile Volontario”: sono pensionati di età compresa tra i 50 e i 79 anni;

a. sono fisicamente idonei all’effettuazione dei compiti collegati al servizio di volontariato che espletano, come comprovato da certificazione rilasciata dal medico, copia della quale viene consegnata al Comune;

b. hanno seguito un corso di formazione di 4 ore svolto dalla Polizia Municipale; i nuovi arrivati si impegnano a seguirlo;

c. godono dei diritti civili e politici e non hanno riportato condanne penali;

Art.4) Due volontari presidiano ciascuno dei plessi scolastici di seguito indicati nei seguenti giorni ed orari:

  • · Zona Pacioli – dal lunedì al sabato: dalle 8,00 alle 8,30 e dalle 13,20 alle 13,35
  • · Zona Campo Sportivo – dal lunedì al sabato: dalle 8,00 alle 8,30 e dalle 13,00 alle 13,35; solo dal lunedì al venerdì: anche dalle 16,20 alle 16,35;

I volontari sono chiamati a svolgere in particolare i seguenti compiti, come appreso durante il corso di formazione:

Delibera Giunta Comunale n° 1 del 03 gennaio 2012 Pagina 8 di 12

_ stazionano nei pressi delle Scuole per agevolare l’ingresso e l’uscita degli studenti, nei tempi e nei modi concordati con i rappresentanti della Polizia Municipale e stabiliti dalla presente convenzione

_ presidiano l’attraversamento delle strade da parte degli studenti mettendo in atto tutti i comportamenti necessari a preservarne l’incolumità

_ si posizionano frontalmente al traffico ovvero alle situazioni di maggiore rischio

_ si accertano che i veicoli si siano arrestati prima di dare il via al passaggio dei bambini

_ invitano gli studenti ed i loro accompagnatori ad utilizzare le strisce ed i camminamenti pedonali

_ assicurano che la discesa degli studenti dall’autobus avvenga in ordine e sicurezza

_ all’uscita dalla Pacioli raggruppano gli studenti e li accompagnano fino alla pensilina del pulmann in Largo Porta del Ponte

_ collaborano senza interferire o sostituirsi conla Polizia Municipaleeventualmente presente nei pressi delle Scuole

_ segnalano eventuali problemi, violazioni ed anomalie riscontrati durante il servizio alla Polizia Municipale, senza procedere a contatti verbali con gli eventuali trasgressori

_ contattano tempestivamente il 118 ela Polizia Municipalein caso di incidente

Art.5) Per ciascun “Nonno Vigile Volontario” alle Associazioni vengono consegnati attrezzature di riconoscimento ed abbigliamento idonei, che i volontari sono tenuti ad indossare durante l’espletamento del servizio, e che dovranno essere riconsegnati alla Polizia Municipale al termine dell’anno scolastico in buono stato di conservazione, salvo il normale deterioramento collegato all’utilizzo ordinario. La dotazione è così composta:

_ giaccone estate/inverno con bande catarifrangenti e scritta

_ berretto con scritta

_ fischietto con catenella

_ paletta di segnalazione con disco verde e rosso

_ tesserino di riconoscimento

Art.6) Le Associazioni si impegnano a svolgere le attività attraverso idonea organizzazione dei propri operatori, prevedendo la sostituzione degli stessi in caso di assenza, ed assicurando una gestione rispondente alle esigenze della situazione complessiva;

Art.7) Per assicurare la migliore realizzazione del progetto, il Presidente di ciascuna Associazione è il referente che si rapporta con un coordinatore individuato di concerto tra le Associazioni. Il coordinatore ha il compito di raccordarsi e di informare periodicamente i referenti individuati dal Comune sull’andamento del progetto. Il coordinatore delle Associazioni ha anche il compito di vigilare sulla buona riuscita del servizio, organizzando i turni di rotazione dei volontari e prevedendone la sostituzione in caso di assenza od impedimento, tramite volontari di “riserva”;

Art.8) Le Associazioni e gli operatori volontari garantiscono la continuità delle prestazioni, svolgono il servizio con puntualità d’orario, massima cura e diligenza, anche in considerazione della tipologia di persone con cui vengono in contatto durante l’espletamento dei loro compiti. Il rapporto tra i volontari, i minori e gli adulti che li accompagnano e la generalità dei cittadini con cui vengono in contatto, deve essere improntato all’educazione, al rispetto e alla tolleranza. In caso di assenza per malattia o altra causa imprevedibile, i volontari ne danno tempestiva comunicazione al coordinatore, che provvede ad organizzare prontamente la sostituzione del volontario assente;

Art.9) Le attività del “Nonno Vigile Volontario” sono rese dai membri delle Associazioni ad esclusivo titolo di volontariato, senza costituire rapporto d’impiego con il Comune di alcun tipo e senza vincolo di subordinazione gerarchica;

Art.10) Le Associazioni sono tenute per legge a rispettare tutte le provvidenze di carattere sociale a favore dei propri volontari iscritti; il Comune è espressamente esonerato da qualsiasi responsabilità riguardo a tutte le disposizioni legislative e regolamentari in vigore concernenti le assicurazioni sociali e la prevenzione degli infortuni dei volontari;

Art.11) Le Associazioni si impegnano a fornire ai propri operatori la copertura assicurativa specifica per il servizio connesso con il progetto oggetto della presente convenzione. In particolare provvedono ad assicurare gli operatori impegnati nello svolgimento delle attività relativamente ad incidenti in cui potrebbero incorrere i volontari nell’espletamento del servizio ed alla responsabilità civile verso i terzi per qualsiasi evento o danno da loro causato nell’espletamento delle attività, esonerando espressamente il Comune da qualsiasi responsabilità per incidenti o danni alle persone e alle cose; resta altresì a completo carico delle Associazioni qualsiasi risarcimento, senza diritto di rivalsa nei confronti del Comune. Fotocopie delle polizze assicurative devono essere consegnate all’Ufficio Scuola;

Art.12) Il Comune corrisponde alle Associazioni un rimborso spese forfetario complessivo ed omnicomprensivo di € 2.400,00 ad anno scolastico per tutte le attività svolte in base alla presente convenzione. Il contributo viene liquidato bimestralmente, su richiesta scritta dei Presidenti delle Associazioni;

Art.13) Il progetto “Nonno Vigile Volontario” è sperimentale e pertanto le parti si impegnano a realizzarlo con forte spirito di collaborazione reciproca tra Associazioni, e costante confronto con i referenti del progetto individuati dal Comune.

Al fine di agevolare i rapporti di comunicazione e di collaborazione, esclusivamente per le attività oggetto della presente convenzione,la Sig.ra AlbaFiordoni viene individuata quale coordinatore delle Associazioni.

I referenti individuati dal Comune sono le Dott.sse Brunella Proietti e Giambagli Maria Cristina;

Art.14) La situazione è monitorata periodicamente dal Comune di concerto con le Associazioni, le quali relazionano sull’andamento e sullo stato di attuazione del progetto, al fine di apportare, anche in corso d’opera, eventuali correttivi agli interventi posti in essere;

Art.15) La presente convenzione è valida per un periodo sperimentale a far data dall’attivazione del servizio fissata dal 9 gennaio 2012 e fino al 9 giugno 2012. Durante tale periodo verrà effettuata l’analisi e la valutazione delle ricadute sul territorio del servizio attivato. La convenzione potrà essere rinnovata previa intesa tra le parti;

Art.16) – La presente convenzione è da registrarsi solo in caso d’uso con spese a carico della parte richiedente la registrazione. Per quanto in essa non contemplato si fa rinvio alle leggi ed ai regolamenti vigenti in materia.

LETTO, APPROVATO E SOTTOSCRITTO DALLE PARTI

Per il Comune – Il Segretario Generale – Pier Luigi Finocchi

Per l’Associazione A.D.A. –La Presidente- Alba Fiordoni

Per l’Associazione A.N.A.P.-A.N.CO.S. – Il Presidente – Mario Gherardi

Per l’Associazione A.N.T.E.A. – Il Presidente – Primo Pistolesi

Per l’Associazione AU.SER. – Il Presidente – Settimio Pandolfi

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Comune Sansepolcro e Associazioni, ecco la "convenzione"

  1. Ragioniere in ha detto:

    Ma quell’assessore al bilancio con il suo sorriso da dentiera, non aveva dichiarato che sarebbe stato un servizio svolto gratuitamente?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: