Archivio del Fendente

2007-2011

Le ultime notizie sul naufragio della "Costa Concordia"

Il comandante ha lasciato la nave

Al momento è ancora senza certezze il bilancio delle vittime dell’incidente che ha coinvolto una nave da crociera, la Costa Concordia (di proprietà della compagnia genovese Costa Crociere, marchio Made in Italy, ma da anni passato in mani americane), incagliata a largo dell’Isola del Giglio.
In nottata sono stati soccorsi due superstiti (una coppia coreana in viaggio di nozze). Stamattina un altro salvataggio. Al momento restano 39 i dispersi, mentre le vittime accertate sono 3. I vigili del fuoco sentono rumori dal ponte 3 e si stanno lentamente avvicinando con la massima cautela.

Il Capitano è stato accusato di “imperizia e abbandono della nave”. E c’è il sospetto che a un miglio dalla costa sia stata effettuata una cerimonia di saluto pericolosa. L’inchiesta è per naufragio, disastro e omicidio colposo.

Secondo quanto risulta agli inquirenti, il comandante già verso le 23:30 avrebbe lasciato la nave. A quell’ora gran parte degli ospiti e dell’equipaggio stava ancora aspettando di essere evacuata. Gli ultimi a lasciarela Costa Concordialo hanno fatto non prima delle 2,30-3:00 della notte scorsa.

A Porto Santo Stefano sono sbarcate 4.179 persone delle 4.229 che si trovavano a bordo: lo ha affermato il capo ufficio relazioni esterne delle Capitanerie di porto, il comandante Filippo Marini, sottolineando che si tratta ancora di un dato provvisorio e non si puo’ parlare di dispersi poiche’ altri passeggeri e membri dell’equipaggio sono stati evacuati in elicottero e altri devono ancora arrivare.  Il Capitano di Fregata ha confermato il bilancio di tre morti i cui cadaveri sono arrivati questa mattina a Porto Santo Stefano. Per fornire un numero di dispersi “dobbiamo aspettare che si chiudano i conti”.

Uno dei feriti e’ ricoverato al policlinico di Siena, ‘Le Scotte’ e al momento e’ in sala operatoria. Secondo quanto si apprende verserebbe in gravi condizioni.

A bordo c’erano un migliaio di turisti italiani, 500 tedeschi, 200 spagnoli e sudamericani, 160 francesi, 27 svizzeri e alcune decine di britannici tra i passeggeri. Questo da una prima stima basata sui numeri forniti dalla compagnia e sulle informazioni arrivate dai vari Paesi. In totale a bordo c’erano 4231 persone, 3208 passeggeri e 1023 membri dell’equipaggio, tra questi molti italiani ma anche tantissimi stranieri. (da Affaritaliani.it)

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: