Archivio del Fendente

2007-2011

Comune, Provincia e ACI insieme per la 40ª “Cronoscalata dello Spino”

Pieve Santo Stefano – Mancano 5 mesi esatti allo svolgimento della 40ª edizione della cronoscalata automobilistica Pieve Santo Stefano-Passo dello Spino, programmata per sabato 16 e domenica 17 giugno prossimi. Se per due anni questa gara, articolata sui 6 chilometri esatti della provinciale 208 da coprire in due manche, è stata la tappa iniziale del Campionato Italiano di Velocità  Montagna, nel 2012 diviene quella che segna il giro di boa del tricolore, essendo la sesta in calendario. La scelta stessa della data, che si colloca in un periodo prettamente più estivo e con maggiori probabilità di condizioni atmosferiche favorevoli, ha alimentato ulteriori stimoli sia fra gli organizzatori della Pro-Spino Team che nel paese che ospita la gara. Non solo: quest’anno aggiunge per la prima volta la titolarità di prova valevole per il Challenge Fia, quindi aperta ai piloti stranieri, in una domenica nella quale non vi sono coincidenze di calendario, sia per ciò che riguarda gare in Europa che salite di campionato italiano delle auto storiche. Dopo l’oramai tradizionale serata invernale dedicata alla presentazione e proiezione dell’ampio dvd che ripercorre le fasi salienti dell’edizione appena consegnata all’archivio (serata tenutasi lo scorso 9 dicembre al teatro “Giovanni Papini” nel classico clima prenatalizio), adesso è il momento di cominciare a impostare il lavoro che culminerà con l’atteso fine settimana di metà giugno. Il presidente Alessandro Pigolotti e i suoi collaboratori, che già si sono fatti apprezzare a più riprese in ambito nazionale, vogliono conferire maggiore prestigio all’appuntamento e confidano anche su un appoggio istituzionale che di certo non verrà meno, a cominciare da quello di Albano Bragagni, nella duplice veste di sindaco e di titolare di una fra le più importanti aziende della zona, la Tratos Cavi, alla quale è intitolato il trofeo della gara. Il riconoscimento istituzionale dell’importanza assunta dalla cronoscalata pievana è stato ribadito anche dal giovane assessore allo Sport, Chiara Venturi, che ha accolto con entusiasmo la notizia della promozione europea della gara a Challenge Fia. Ma alla serata del dvd ha preso parte un altro “fan” dello Spino degli ultimi tempi: Francesco Ruscelli, assessore alla Viabilità della Provincia di Arezzo. “Cercheremo di fornire tutta l’assistenza possibile – ha detto l’assessore Ruscelli – in sintonia con l’importanza della manifestazione e con il rilevante traguardo che ha raggiunto la Pro-Spino Team. Non guardiamo soltanto al puro aspetto agonistico, che già è rilevante di per se’, ma anche al ritorno che può produrre in momenti di difficoltà come quelli attuali: lo Spino è motore aggiunto per l’economia dei territori, riuscendo a muovere centinaia e centinaia di addetti ai lavori e appassionati della specialità”. Non era presente fisicamente, ma di certo lo era con il cuore, Bernardo Mennini, presidente della delegazione Aci di Arezzo, le cui dichiarazioni suonano come il migliore dei compendi: “Le titolarità assegnate quest’anno sono la conferma della validità anche organizzativa di questa cronoscalata, il premio più che meritato al grande lavoro portato avanti in questi ultimi anni dalla Pro-Spino Team e dalla Scuderia Etruria, che poi ha lasciato dopo il 2010. Questa competizione rappresenta il nostro fiore all’occhiello e mi sono sentito onorato di aver appoggiato le sue istanze presso i vertici Csai. Permettetemi allora di elogiare l’altrettanto efficace operato di Angelo Sticchi Damiani, presidente nazionale dell’Aci, al quale è stato sufficiente toccare con mano la realtà oggettiva per divenire “sponsor” dello Spino, cronoscalata che ha alle sue spalle capitoli di storia sia esaltanti che travagliati, con più di una interruzione, ma che ha sempre saputo trovare la forza per rialzare la testa e recuperare il suo prestigio. Lo Spino – conclude Mennini – non è una semplice gara automobilistica: è una festa di tutto il paese e, vista la fama che si è costruito in ambito nazionale con il suo nome, ha assunto le prerogative di vero e proprio “brand”, grazie a coloro che vi mettono impegno ed entusiasmo”. E per festeggiare degnamente la 40ª edizione, lo staff della Pro-Spino Team sta già lavorando per organizzare interessanti eventi commemorativi e celebrativi a corollario dell’aspetto più prettamente sportivo della manifestazione, con la partecipazione di importanti nomi che hanno fatto la storia dello Spino e dello sport automobilistico.
-Ufficio Stama – Pro-Spino  Team

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: