Archivio del Fendente

2007-2011

La risposta dell' Ing.Innocenti ad un commento a firma "Pomodoro"

Riceviamo e pubblichiamo la risposta dell’ Ing. Fabrizio Innocenti ad un commento del lettore “Pomodoro” .
Qui di seguito: il ‘commento’ e la ‘risposta’:

1.     POMODORO scrive:
17 gennaio 2012 alle 21:51
Ing. Innocenti:
Con le sue frasi Lei offende persona che non conosce rivelando il Suo nervosismo. Senza ritegno Lei usa termini come “mezzi uomini, cane da riporto, abbaiano e non mordono” dimostrando tutto il suo nervosismo verso chi non è stato affascinato nè dalla sua etica nè da quella dell’Architetto Coletti. E’ la libertà di opinione verso la quale Lei non può fare nulla. A mio modesto parere è giusto che la Città abbia congedato sia Lei che l’Architetto. Mi sorprende la sua aggressione dialettica verso una persona perchè comunque sia l’anonimo amico è comunque un cittadino che esercita i suoi diritti di opinione e di critica. Anche in queste circostanze si può vedere lo spessore della persona che accetta la critica senza per questo trascendere sulle offese. Bart mi scusi per l’intromissione ma sentivo di doverlo fare.
Saluti

Egregio Sig. Pomodoro,
la mia risposta a “Bart” è adeguata alle offese che erano contenute nel commento originale che credo opportunamente siano state sostituite dai puntini dalla redazione del Fendente.
Se è vero che esiste e riconosciuta la “libertà di opinione” come Lei afferma perchè non si firma in “chiaro” senza nascondersi dietro a questo simpatico nomignolo “pomodoro”?
Ha paura di dire quello che pensa?
Al massimo se ha una ditta anche a Lei manderanno qualche lettera anonima per danneggiarla ma nessuno avrà il coraggio di affrontarla.
Vede Lei con il suo soccorso a “Bart” che nessuno Le ha chiesto a meno che non eravate già d’accordo prima per stuzzicarmi, rappresenta quello che avviene quotidianamente al Borgo e che ho potuto constatare negli anni scorsi  : in molti  si impicciano dei fatti altrui e non pensano ai propri.
Io avrei rispettato ed ascoltato tutte le critiche che poteva esternare “Bart”, senza però  offendere, qualora si fosse firmato proprio perchè ognuno di noi ha il diritto di opinione e di critica senza però rimanere nascosto in qualche cespuglio per non farsi riconoscere.
Devo ammettere che questi nomi di fantasia  in più di una occasione mi hanno fatto sorridere e immaginare chi poteva esserci dietro.
Anche “pomodoro” quando l’ho visto per la prima volta mi ha fatto lo stesso effetto e ora però che parla di me mi perdoni se anche la mia fantasia continua ad elaborare la possibile provenienza di “pomodoro”  e mi fà venire in mente ……… (sorrida però e non la prenda male) ma non sarà mica uno che coltiva i pomodori nel suo “orticello” che non è diventato edificabile che le fa dire che non “ha apprezzato l’etica del sottoscritto e dell’Arch. Coletti”?
Caro Pomodoro Lei pensa che il Suo commento non è offensivo nei miei confronti?
Io ho risposto a “Bart” che era partito con le offese, che non si è firmato e  non sappiamo nè chi è nè che mestiere fà.
Lei invece  ha citato il mio nome e la mia professione mettendo in dubbio la mia etica e il mio spessore.
Probabilmente Lei si ritiene un grande sapiente che pensa di offendere usando il fioretto, io sono più leale e diretto quando serve, si tenga comunque la Sua etica e il Suo spessore fino a quando non avrà il coraggio di firmarsi  in chiaro…. dopo rispetterò tutto quello che vorrà dirmi e se mi accorgo di avere sbagliato lo ammetterò e chiederò scusa se necessario.
Se vuole possiamo sicuramente prendere un caffè insieme perchè non porto rancore e sono tollerante…… mi dovrebbe conoscere no!
Cordialmente.
Ing. Fabrizio Innocenti

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “La risposta dell' Ing.Innocenti ad un commento a firma "Pomodoro"

  1. lalo in ha detto:

    Se lei è veramente diretto e sincero, faccia vera opposizione in cinsiglio comunale e non dia il sospetto di procedere cauto per arrivare ad accordini con questa amministrazione.

  2. POMODORO in ha detto:

    Non scrivere il mio nome e cognome è un mio diritto e non sta a Lei giudicare. Rilegga bene il mio commento perchè so come scrivere il mio pensiero senza offendere. Mi creda non ho orticelli da difendere e a me basta solo la stima del Direttore che sino ad oggi ha pubblicato tutti i miei commenti. Con l’occasione mi spieghi che fine ha fatto la querela emessa a suo tempo a carico di questo giornale da parte della Giunta Polcri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: