Archivio del Fendente

2007-2011

Rifondazione: “Valtiberina, necessario un osservatorio permanente sul lavoro”

“Far passare i problemi sotto silenzio danneggia le fasce più deboli della popolazione”

Sansepolcro – L’appello della CGIL a maggioranza e opposizioni per lasciare da parte polemiche strumentali e operare con azioni concrete nel mondo del lavoro è da accogliere favorevolmente. Non si può tuttavia non sottolineare come, per quanto ci riguarda, di proposte concrete ne abbiamo fatte e ne continuiamo a fare, anche se troppo spesso non ottengono la dovuta considerazione.
Tra tutte, vorremmo ricordare la nostra mobilitazione per la costituzione di un osservatorio permanente sul lavoro, che peraltro non è dissimile da ciò che richiede la CGIL quando parla di “costruire momenti di confronto e discussione collettiva dove ognuno con il proprio ruolo possa contribuire a tirare fuori la Valtiberina” dalla grave situazione che sta attraversando. La nostra proposta, che già era uno dei punti focali del nostro programma elettorale, è stata ribadita in una mozione che attende da un mese di essere discussa dal Consiglio Comunale, dopo l’infausto rinvio nella precedente seduta. Speriamo che nella prossima riunione l’osservatorio ottenga il via libera e che poi alla mozione sia dato concretamente seguito. Perché evidentemente, per smuovere la maggioranza, a volte non bastano neanche mozioni approvate all’unanimità, come quella dell’agosto scorso in cui si sollecitava l’amministrazione ad incontrare Nestlè per avere garanzie sul mantenimento del marchio Buitoni a Sansepolcro.
Allo stesso modo, le frequenti interrogazioni consiliari tramite le quali cerchiamo di monitorare alcune delle principali criticità del mondo del lavoro non possono certo essere bollate come polemica fine a sé stessa: fanno invece parte di quel bagaglio di strumenti che, dall’opposizione, possiamo mettere in campo proprio nell’ottica di dare voce a lavoratori che, se le cose passano sotto silenzio, non hanno certo nulla da guadagnare. A questo proposito vorremmo sottolineare che anche le organizzazioni sindacali potrebbero semmai fornire maggiori informazioni anche alle opposizioni, in modo che certe istanze arrivino quantomeno in Consiglio Comunale. Diversamente, continueremo a sentire il Sindaco che rassicura tutti e dice che va tutto bene, mentre tutto così bene non va.
-Ufficio stampa-

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: