Archivio del Fendente

2007-2011

Malviventi in azione in due chioschi di fiori

SANSEPOLCRO – Ladri nuovamente in azione domenica notte. E’ successo a due chioschi di fiori nel piazzale del cimitero comunale. La scoperta è stata fatta ieri mattina intorno alle 8 e trenta. Ad accorgersene la proprietaria de “Il Girasole e la viola”. “Il chiosco era chiuso  per turno di riposo – racconta Katia Duranti – sono venuta solo per una semplice visita, e subito mi sono accorta di quanto era successo. Ho chiamato subito le forze dell’ordine”. I ladri sono entrati nel chiosco forzando la porta con un piede di porco, precedentemente avevano cercato di entrate per le finestre (erano evidenti impronte di mani, ndr) che però non si sono aperte perché con le sicure. Il registratore di cassa era stato scardinato dal cassetto e i pochi spiccioli presenti erano stati presi (circa una ventina di euro, ndr). Tutto il resto era in ordine, sia i fiori sia le bomboniere fatte a mano sugli scaffali, sia oggetti di maggior valore, come il fax e il Computer. “Il loro intento era solo il denaro contante – ha detto la titolare – siamo rimasti molto male; mi sento come se si fossero introdotti in casa mia. E’ troppo buia questa strada, d’inverno ho davvero paura la sera quando chiudo il negozio. Perché non vengono messi dei lampioni o anche una telecamera?”.  Il chiosco si trova non all’ingresso principale ma in uno laterale in una lunga strada, stretta e senza illuminazione, da cui si accede a piedi (c’è il divieto di accesso) sia da Viale Osimo che dalla Tiberina nord attraverso un angusto cancello semi chiuso con la catenella. I malviventi hanno quindi approfittato dell’oscurità e del fatto che il chiosco è coperto da alti pini, per svignarsela con facilità. I ladri forse rimasti delusi per il magro bottino sono entrati nell’altro chiosco “L’angolo Fiorito” di Fiorucci Giuseppe e Marisa, avvisati ieri mattina telefonicamente dall’altra proprietaria. Anche qui i malviventi hanno forzato con un piede di porco la finestra, rovesciato tutti i cassetti e prelevato il registratore di cassa che conteneva del denaro contante e alcuni oggetti personali. Quello stesso negozio di fiori il 20 novembre, solo due mesi fa, aveva subito un identico furto. I ladri erano entrati forzando la finestra scorrevole (in terra erano evidenti impronte di  infangate) e nel saltare avevano ribaltato alcuni vasi di fiori appoggiati per terra e poi, probabilmente disturbati da qualcuno o qualcosa dall’esterno, erano precipitosamente usciti, portando con sé due paia di forbici appoggiate sul banco. Dentro alla cassa lasciata aperta come sempre dai gestori c’erano soltanto pochi euro in moneta spiccia che però non furono presi. “Siamo sempre più preoccupati e amareggiati – dicono i titolari – . Non ci sentiamo più al sicuro e chiediamo che vengano presi dei seri provvedimenti”. I due furti di domenica notte hanno interessato due dei quattro negozi di fiori e la paura è che ora possano prendere di mira anche gli altri. Adesso sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri di Sansepolcro subito accorsi sul posto ieri mattina, al cui comando le titolari dei due esercizi hanno nel primo pomeriggio di ieri sporto denuncia. C’è da segnalare anche un altro fatto. Da tempo alcuni zingari sembra che stazionino, specie nei weekend quando c’è più gente in giro, proprio davanti ai cancelli del cimitero e che con insistenza sembra chiedano soldi ai passanti insultandoli a volte se non gli danno ascolto. Fatti sicuramente non correlati, ma è necessario fare verifiche e controlli maggiori su persone e cose per evitate l’accadere di simili episodi. mm

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Malviventi in azione in due chioschi di fiori

  1. lapeste in ha detto:

    No comment.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: