Archivio del Fendente

2007-2011

Nuovo appello dei residenti di Via Alienati

Sansepolcro – I residenti di Santa Fiora si appellano affinché una delle loro strade principali venga sistemata in modo definitivo. Stiamo parlando di Via Pasquale Alienati che collega le due parti della popolosa frazione oggetto da tempo di un provvedimento per la sua completa risistemazione. I lavori di manutenzione straordinaria dovevano iniziare il 21 aprile dell’anno scorso e terminare a luglio dello stesso anno. Per i lavori era stato annunciato un importo di circa 176mila euro (più oneri sicurezza per 2mila euro) e l’attivazione di un mutuo di 150mila euro presso la Cassa Depositi e Prestiti. Solo tre mesi di tempo dunque per il rifacimento della pavimentazione stradale, la regimazione delle acque meteoriche, la predisposizione di un nuovo impianto di pubblica illuminazione e la realizzazione del marciapiede nel tratto dalla scuola materna alla piazzetta Santa Flora e Lucilla. Ma a distanza di circa nove mesi i lavori sono ancora incompleti. Le problematiche di quella strada sono a tutti bene note. A fine novembre 2010 una delibera approvò il progetto esecutivo dei lavori di manutenzione straordinaria della viabilità comunale, una parte consistente del quale riguardava la frazione. Ma il calvario di Via Alienati è stato lungo. A settembre 2010 la precedente amministrazione dichiarava la necessità di aspettare la fine delle manifestazioni del settembre biturgense altrimenti i cantieri avrebbero creato intralcio, e il 19 novembre si decideva di slittare di nuovo l’apertura ai primi mesi del nuovo anno viste le condizioni di maltempo e l’approssimarsi del periodo delle festività natalizie. Fu poi stimato in circa un mese da gennaio l’arco temporale per la procedura necessaria all’aggiudicazione dell’appalto. Dopo di che, sopraggiungendo anche condizioni climatiche più favorevoli, l’opera avrebbe potuto concretizzarsi. Gli abitanti nell’aprile 2011 quando un cartello nella strada indicava l’inizio dei lavori avevano espresso grande soddisfazione, quegli stessi che oggi si sentono ancora una volta delusi e amareggiati. “Le auto continuano a transitare a tutta velocità sia di giorno che di notte – dicono i residenti -, temiamo davvero per la nostra incolumità e per quella dei nostri figli”. Ma cosa è stato fatto da allora? La strada è stata completamente asfaltata “nel mezzo della carreggiata però l’asfalto è già in parte rovinato, c’è un dente rialzato” e sono stati predisposti marciapiedi pedonali nel lato sinistro procedendo verso il centro abitato, ma solo in un tratto. Per il resto non c’è ancora illuminazione a sufficienza “alcuni lampioni fanno luce intermittente, e non c’è nessun controllo, né di tipo semaforico né  rallentatori di velocità, e nemmeno si registra la presenza delle forze preposte ai controlli”. “Non vogliamo che prima o poi succeda qualcosa di grave come è successo in altre arterie della città – chiosano – pretendiamo di sapere dall’amministrazione che fine hanno fatto i lavori promessi e quando potranno riprendere”. mm

Advertisements

Navigazione ad articolo singolo

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: