Archivio del Fendente

2007-2011

Archivio per il tag “fotovoltaico”

In merito alla installazione di un impianto fotovoltaico di grandi dimensioni

Il Partito Democratico di Sansepolcro  rispetto all’installazione di una mega struttura fotovoltaica in loc. Gricignano  (circa 12 ettari di terreno coperti) nel proprio Comune,  considerato che l’impianto, a forte impatto ambientale, dopo un primo controllo, anche a seguito del comunicato del Sindaco del 14 u. s.,  ha tutti i permessi necessari ( autorizzazione della provincia) per la sua messa in opera, esprime la sua perplessità in relazione a questo progetto  e comunica la sua posizione  anche per altre opere analoghe che dovessero essere installate nel territorio comunale.

Nell’esprimere la propria vicinanza alla popolazione di Gricignano, maggiormente interessata dalla presenza dell’impianto,  non si può non notare  che l’autorizzazione è stata concessa durante il periodo di amministrazione della passata Giunta  e che l’allora  gruppo consiliare del PD di Sansepolcro  non fu interessato alla questione, come del resto non fu fatta una doverosa ed indispensabile  presentazione, da parte dell’Ente locale più vicino ai cittadini,  agli abitanti  della zona, al fine di sensibilizzarli e avviare con loro un positivo confronto. 

Il Partito Democratico, favorevole alla diffusione delle fonti alternative per diminuire la dipendenza dalle energie  esauribili, quali il petrolio,  o  non sicure, come il nucleare, non tralasciando inoltre il vantaggio della creazione di nuovi posti di lavoro,  afferma con forza che l’installazione di impianti fotovoltaici  non deve avvenire a scapito della conservazione del nostro patrimonio naturale.

Il nostro ambiente è straordinario  per chi ci vive e per chi lo visita, valore inestimabile da preservare per il bene di tutti e soprattutto delle future generazioni, e non può essere deturpato da opere così estese nelle dimensioni.

Se da una parte chiediamo all’Amministrazione comunale di mettere in atto tutte le azioni di propria competenza (anche con il regolamento urbanistico) per favorire  l’istallazione di unità fotovoltaiche  ad impatto ambientale limitato, dall’altra ribadiamo la nostra contrarietà ed il nostro disaccordo per progetti simili che rovinano  una vasta porzione di terreno  utilizzata,oltretutto,  per fini agricoli.

Il sindaco Daniela Frullani dell’attuale Amministrazione di centro sinistra  ha riassunto  la posizione della maggioranza politica , dichiarandola  fortemente contraria a impianti “troppo invasivi”, posizione con la quale siamo in perfetto accordo, ma  come  PD di Sansepolcro sollecitiamola Giuntacomunale a mettere in atto, con rigore, tutti i controlli necessari affinché  gli organi competenti si attivino per far rispettare le prescrizioni riportate  nella delibera di autorizzazione.

-Partito Democratico Sansepolcro-

 

Annunci

Comunicato del sindaco di Anghiari

Impianto fotovoltaico: il Tar rigetta il ricorso di alcuni cittadini, appoggiando la posizione del Comune di Anghiari

Il comune di Anghiari e il Tribunale Amministrativo  Regionale dicono “No” ad un impianto fotovoltaico nella suggestiva cornice dalla Valle del Sovara. I fatti risolagono a qualche tempo fa Continua a leggere…

Scuola materna e l’impianto fotovoltaico

Sansepolcro: delibere di Giunta nr.73 e nr.93 del 2009, nr.228 del 2010

  1. commento de “lingegnere ” che ci scrive: Continua a leggere…

Comunicato Stampa – Gruppo Libertà per Anghiari

Fotovoltaico: Un’occasione persa.

Il gruppo Libertà per Anghiari, dopo l’adozione avvenuta a maggioranza, lo scorso 19 giugno della variante N. 31 al PRG in materia di istallazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, intende intervenire nel dibattito, nel modo che segue: Continua a leggere…

Il nuovo fotovoltaico? con la marmellata di mirtilli!

TORINO – il bizzarro progetto allo studio di uno spin-off dell’università piemontese

Alla voce «mirtillo» il dizionario della lingua italiana recita così: «Piccolo arbusto delle Eriacee, comune su Alpi e Appennini, con frutti commestibili a bacca di colore nero-bluastro». Parla anche del «frutto». Ma di energia no. Questione di tempo. Tra un po’ si parlerà anche di pianta utilizzata per produrre energia elettrica. No, non è fantascienza; è quello che si sta sperimentando nei laboratori del Nis, il centro di competenza sulle nanotecnologie dell’Università di Torino. Continua a leggere…

Navigazione articolo