Archivio del Fendente

2007-2011

Archivio per il tag “natale”

Natale 2011, il peggiore da dieci anni

A Natale la spesa media a famiglia è stata di 166 Euro, al di sotto delle previsioni già negative: la spesa totale per il Natale si è attestata a 4 miliardi di Euro, rispetto ai 4,4 che erano stati stimati. Spesi 48 euro in meno per cittadino. Previsioni negative anche sui saldi.

E’ il peggior Natale degli ultimi dieci anni: i consumi sono in calo, sono stati spesi 48 euro in meno per cittadino, per i saldi ormai prossimi alla partenza, gli acquisti caleranno del 30/40%.
Le previsioni, tutt’altro che rosee, sono del Codacons che passato il Natale, fa il punto sulle spese delle famiglie relative alla festivita’. Complessivamente, spiega l’Associazione, per il Natale 2011 “ogni cittadino ha speso mediamente 48 euro in meno rispetto agli anni precedenti. La contrazione ha riguardato sia il settore regali che quello degli addobbi per la casa, mentre hanno retto i consumi alimentari. Spese in calo anche per i viaggi, mentre il settore che piu’ di tutti ha risentito della crisi è quello dell’abbigliamento e delle calzature, dove il calo delle vendite ha raggiunto quota -30%.
E per i saldi invernali in partenza a gennaio le previsioni del Codacons sono
allarmanti. “Saranno un flop – spiega il Presidente Carlo Rienzi – le famiglie non hanno piu’ possibilita’ di spendere per beni non essenziali, nemmeno in regime di sconti stagionali. Prevediamo una riduzione record degli acquisti durante i saldi, con picchi del 30-40% rispetto allo scorso anno“.
A Natale la spesa media a famiglia è stata di 166 Euro, al di sotto delle previsioni già negative: la spesa totale per il Natale si è attestata a 4 miliardi di Euro, rispetto ai 4,4 che erano stati stimati..
E’ quanto sostiene l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori (Onf) che ha elaborato i dati sui consumi relativi alle festività natalizie, pervenuti dai centri di elaborazione dislocati nel Nord, Centro e Sud Italia (sia nelle piccole che nelle grandi città).
“Purtroppo – si legge in una nota – le nostre previsioni negative sono risultate sottostimate. Infatti, in circa tutti i settori, si e’ verificata una forte contrazione rispetto ai consumi natalizi dello scorso anno. La spesa totale si è attestata a 4 miliardi di Euro, rispetto ai 4,4 che erano stati stimati. Pertanto, la spesa media a famiglia è stata di 166 Euro”.
Questi i primi consuntivi relativi ai consumi natalizi articolati nei diversi settori di spesa.

Abbigliamento e calzature -18%; mobili, arredamento ed elettrodomestici -24%; profumeria e cura della persona -7%; giocattoli -3%; alimentazione -1,5%; elettronica di consumo +1% (trainata dal passaggio al digitale terrestre di alcune regioni e dalla vendita di smartphone); editoria (libri e cd) stabile (grazie alle forti promozioni); turismo -8%.
Al cenone forse non si rinuncia, ma per quest’anno dalla tavola delle vigilia sono spariti i cibi di lusso: ostriche, caviale, salmone e champagne (meno che dai tavoli dei ‘poveri’ signori politici- ndr). Ed e’ crollo della spesa perche’ pur avendo comprato cibi e vini per 2,3 miliardi di euro, gli italiani
hanno speso il 18% in meno rispetto allo scorso anno. A tavola ha prevalso il Made in Italy con bollito e pizze rustiche, anziche’ fois gras e bollicine estere.

Dalla crisi esce rafforzata la riscoperta di prodotti del territorio ed il desiderio di mandare a casa ogni se-ritenente “Caesar” e tutta la sua corte (ndr.)

 

Annunci

A u g u r i dal “F e n d e n t e”

Il Natale, è una festa per tutti: grandi e piccini. E’ fatta per stare insieme.

Il Natale è per chi è ricco e chi è povero, senza distinzioni, senza litigi e non vuole ne la guerra e tanto meno l’odio. Quel “piccolino” vorrebbe che si facesse di più per la sua nascita, vorrebbe tante cose belle. Da lassù lui ci sta mandando un messaggio importante da compiere rendendo felici noi , le persone che amiamo ed il mondo intero.

A  u  g  u  r  i   – di  –  b  u  o  n     N  a  t  a  l  e!

 

A U G U R I A T U T T I DAL “FENDENTE”

La nostra preghiera di Natale è che il Signore “ci aiuti a sopportare le difficoltà e ad affrontarle con coraggio, con senso di fiducia, con speranza e determinazione” sia a livello “personale”, che di “strutture politiche, amministrative, imprenditoriali”.

L’augurio del Natale è quindi “che ogni famiglia, e ogni persona, possa veramente godere di questa gioia cristiana”, anche se, purtroppo,  “convive con sacrifici, prove, difficoltà, che sono nella vita di tutti, e che, in certi momenti della storia, possono essere particolarmente pesanti”.

 

La Redazione del “Fendente”

augura a tutti, nessuno escluso

B U O N    N A T A L E

Pensierino per Babbo Natale

natal al brog09 001SANSEPOLCRO – Sotto l’albero, in Piazza Berta, dentro la “casetta ” di Babbo Natale lasciamo anche noi un pensierino ..

Che siamo tutti più buoni, ma per davvero; che siamo tutti più disciplinati quando guidiamo e quando parcheggiamo; che le strade siano pulite e senza più buche; che ci sia più occupazione in valtiberina; che i negozi restino aperti tutte le domeniche dell’anno e non solo a Natale;

Che non ci siano più litigi ma solo la verità; che ci sia un vivere civile nel centro strorico; riaspetto per i residenti, per chi si diverte e per chi vende; che i giardini di Porta Fiorentina tornino quelli di una volta; che non si parcheggi più il sabato sera lungo i viali; che la politica ci tuteli un pò di più;
che le multe si facciano proprio quando siamo in torto e non solo perchè si devono fare;

natal al brog09 002Che si aiutino i bisognosi e gli indigenti (ce ne sono molti anche da noi); i malati e le famiglie di chi non possiede niente;  che si trovi una casa a chi una casa non ha;

Che l’Ospedale di zona non venga più smantellato; che non ci sia più la fila negli uffici pubblici;

che ci siano più parcheggi per tutti e meno smog; che la Fortezza diventi anche nostra ….

Questi solo alcuni, per ora … …… ASPETTIAMO ANCHE I VOSTRI PENSIERI PER UN MIGLIORE E CIVILE ANNO NUOVO

La Redazione

Navigazione articolo