Archivio del Fendente

2007-2011

Archivio per il tag “sansepolcro”

Il Professor Daniele Finzi a Sansepolcro per il Giorno della Memoria

Il Comune di Sansepolcro e il Liceo Città di Piero organizzano per il prossimo 27 Gennaio 2012 un’iniziativa dedicata alla Giornata della Memoria.

Nella Sala del Consiglio a Palazzo delle Laudi gli studenti delle classe quinte leggeranno brani dell’epistolario di Adelina Foà ed Ettore Finzi tratte da “Conoscersi in trasparenza”, vincitore del premio Pieve 2011. I testi saranno commentati dal figlio di Adelina ed Ettore, il professor Daniele Finzi. Daniele Finzi, professore in pensione di Anghiari, è l’autore di un volume sul Campo di concentramento di Renicci, ed ha raccolto documenti e testimonianze dei sopravvissuti e dei parenti delle vittime. La lettura dei testi  tratti dall’epistolario sarà accompagnata da musiche attinenti la memoria suonate dagli studenti. DI seguito il parere della Giuria Nazionale del premio Pieve 2011: “Conoscersi in trasparenza di Daniele Finzi rivela uno sguardo finora poco conosciuto sulla realtà dell’emigrazione ebraica dall’Europa in un luogo come la Palestina allora sotto il mandato britannico, e dove era ancora lontana la nascita di uno Stato ebraico indipendente. La lettura di questo epistolario suscita un crescente interesse per il continuo dialogo fra sentimenti, diversità di opinioni, speranze, progetti per il futuro, fra i quali domina il desiderio di tornare in Italia una volta finita la guerra”.
Si ricorda inoltre che il Giorno della Memoria è una ricorrenza istituita con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento italiano che ha aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio come giornata in commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo e del fascismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati.
Di seguito il programma con gli orari:
ore 10 – Saluto del Sindaco Daniela Frullani e del dirigente Liceo Città di Piero
ore 10,15 – Gli studenti delle classi V leggeranno brani dell’Epistolario di Adelina Foà ed Ettore Finzi, conoscersi in trasparenza, opera vincitrice del premio Pieve 2011.
I testi saranno commentanti dal figlio Daniele, accompagnato da musiche attinenti la memoria
Ore 11,15 – testimonianza di Alvaro Lucernesi su fatti accaduti nel 1943-44
Ore 11,30 . Il professor Daniele Finzi terrà una lezione per ricordare le vittime della Shoah

Annunci

Inaugurazione dell'opera realizzata dal maestro Francesco Puletti

Copertura in argento del fonte battesimale del Duomo di Sansepolcro

Dopo un anno e mezzo di lavoro per  realizzare la copertura del “fonte battesimale del Duomo”, alle ore 17,45  dell’ 8 Gennaio, ricorrenza  del battesimo di Gesù che segna la fine del tempo di Natale,  si svolgerà la benedizione e l’ inaugurazione presso la cattedrale di Sansepolcro  dell’opera eseguita dal maestro Francesco  Puletti.

Sanità, cosa fanno i signori sindaci ?

Ma non risponderanno mai, a loro basta che rimanga  la loro “poltrona”

Valtiberina toscana – Anche quest’anno l’Asl8 ha presentato alla stampa il resoconto annuale (2011) ed i progetti per il nuovo anno per cui apprendiamo che il bilancio del corrente anno è stato chiuso in “positivo” e con risultati qualificanti, che sono quelli che effettivamente contano per il cittadino, supportati da grande professionalità da tutti gli operatori pur nelle difficoltà di carenza del personale, nella struttura di riferimento provinciale il San Donato.

Ci sono però altre realtà comela Valtiberinatoscana, con un ospedale (?) di vallata “sette comuni montani” che ha subito tagli sia nei servizi sia nel personale, quest’ultimo per fortuna  un manipolo “eroico” di operatori che fanno i cosiddetti “salti mortali” per essere di aiuto a chi vi si reca per necessità.

Quali aspettative per dei completi, sicuri servizi socio-sanitari in quella sede ?

Il taglio ai servizi sanitari, per recuperare risorse,  è stato un gioco al massacro, grazie alla impreparazione politica, o forse connivenza di nostri amministratori locali, accondiscendi, per la loro vanità politica tesa solo a ricevere plausi personali, ai voleri della politica provinciale tendente a fare solo i propri interessi pensando al “ritorno” di quei consensi elettorali per cui non avrebbero perso le poltrone raggiunte.

Così affermavano i responsabili: “la riorganizzazione ha un costo oggi per avere un vantaggio domani”. Vantaggio per chi, domandiamo noi.

Appare evidente il gioco sottile che ha puntato e punta a scaricare sul nostro territorio i tagli e le contraddizioni della politica locale, con ripercussioni negative per i cittadini.

Ma gli attori locali, insensibili  e senza prodigarsi nel voler conoscere gli intendimenti sul futuro dei servizi sanitari e sociali erogati e da erogare sul nostro territorio, cosa intendono fare?

Sindaco La Ferla di Anghiari, sindaco signor Giovannini di Badia Tedalda, sindaco signor Betti di Caprese Michelangelo, sindaco signor Boncompagni di Monterchi, sindaco signor Bragagni di Pieve Santo Stefano, sindaco Frullani di Sansepolcro e sindaco signor Donati di Sestino, cosa intendete fare, non vi sembra che sia giunto il momento di essere chiari ? Vi abbiamo nominati uno per uno sperando in una risposta che significhi “rispetto” per i cittadini a cui “dovete” rendere conto altrimenti sarebbe meglio che lasciaste la poltrona di sindaco tornandovene a casa.

Per chi non lo sapesse: il 1° febbraio 2008 fu firmato un “protocollo d’intesa”, conferenza dei sindaci della Valtiberina-Regione-ASL8- Uncem, articolato in 10 punti e con un attribuzione per il nostro ospedale di fondi regionali di € 4.700.000 + € 1.550.000 per diagnostiche e RX.

 Oggi,  fine 2011, quasi 4 anni dopo, alla presentazione del bilancio, troppe cose non sono state rispettate di quell’accordo e cosa si prospetta?

  • L’accreditamento viene accantonato
  • La ristrutturazione della UO di chirurgia ?
  • La qualificazione della UO di medicina ?
  • L’ HDU 24h ?……..
  • Il personale.
  • ………….

Ultima ciliegina nella torta, o pacco regalo: l’ interruzione della reperibilità  medica notturna e festiva nella sezione di radiologia in favore di un nuovo meccanismo di telematica da effettuare dai primi di gennaio 2012.

Risultato: la notte e i fine settimana il cittadino che si reca al pronto soccorso per un’ urgenza e necessita di una TAC o RX sarà portato ad Arezzo?

Quale valore avrà un Pronto Soccorso menomato di un servizio interno del genere? 

Da questo momento, forse,  dovremmo chiamarlo: “primo soccorso”, giusto per applicare un cerotto,  una fasciatura o fare una iniezione…!!

Da ricordare che il servizio TAC fu aperto con il grande contributo dei cittadini e imprenditori della Valtiberina per un importo di quasi 800 milioni di lire….

Se con la chiusura della TIM i servizi ospedalieri, in particolare chirurgici, hanno avuto un tragico risvolto, con la dismissione della reperibilità medica sopra esposta si avrà un’ulteriore amputazione sanitaria con una ricaduta qualitativa e socio-economica di grande rilevanza.

Il nostro per il 2012 non può essere un semplice augurio ma un ordine  ai nostri politici di tutto il comprensorio:

Esercitino il loro impegno politico serio e costruttivo, superando le ipocrisie partitiche e si  impegnino affinchè l’azienda sanitaria  riveda i propri progetti di razionalizzazione e si impegni definitivamente nel dare accredito ai servizi da erogare nella nostra struttura in modo da poterlo ancora chiamare “OSPEDALE di Zona”.

-Il direttore-

 

Molino Sociale Altotiberino: dove stà la verità ?

“Continueremo ad essere vigili ed attenti su ogni versante”, così affermarono gli attuali amministratori

Sansepolcro-Dopo aver pubblicato il 21.12.2011 l’articolo : “ Molino Sociale Altotiberino: “via i partiti con i loro interessi”, ci è doveroso ritornare sull’argomento poiché, ancora,  alcuni nostri lettori tornano sull’evento per farci notare che: “La risposta all’ interrogativo  posto dal Fendente sta in due articoli di qualche mese fa apparsi su  Saturno-notizie; uno pubblicato il 24.06.2011 e l’altro il 26.06.2011”. Di questi ci vengono inviati i passi più significativi che sotto riproduciamo  unitamente a quanto fu da noi pubblicato, certi di fare cosa gradita per i nostri lettori  al fine di  giungere alla “vera” decisione sull’esistenza del Molino Sociale.  

dal Fendente del 21.12.2011

Sansepolcro – Riceviamo e pubblichiamo per i cittadini l’atto pubblico (delibera di Giunta nr.316 del 09.12.2011) fattaci pervenire da un lettore con tanto di “preoccupato” commento. Ecco quanto pervenutoci:

“Caro direttore del “Fendente”,
ti invio questa chicca nuova nuova.

La Frullani inizia a lavorare per gli esclusivi interessi di partito.
Questo bel regalo pre-natalizio è senz’altro il preludio di ciò che ci aspetterà nei prossimi 4 anni e mezzo.
Sta a vedere che all’ultimo rimpiangeremo….. il Polcri!” – mail firmata –

1 commento  di Cittadino truffato  che scrive: 21 12.2011 alle 16.06

Ma la Frullani fa gli interessi dell’Ente Comune o no?
Visto che l’usucapione sulle proprietà pubbliche non può essere applicato, che nonostante ciò l’arroganza di coloro che amministravano il Molino Sociale era tale da pretendere di operare un “ESPROPRIO PROLETARIO” ai danno della collettività, la possibilità di vincere la causa intentata dal SERINI & C. era certezza, per quale motivo la FRULLANI ha optato per il compenso delle spese? Che vergogna!

 I due articoli segnalati dai cittadini lettori:

da Saturno notizie del 24.06.2011

La società Agricola Valtiberina s.r.l. rileva il Molino Sociale Altotiberino di Sansepolcro, con assieme quello di Selci

Presidente è Luciano Rossi, già direttore di Toscana Cereali, mentre il sindaco di San Giustino, Fabio Buschi, è stato nominato direttore. Primo atto: la campagna cerealicola

E’ nata la Società Agricola Valtiberina s.r.l., che ha rilevato lo storico Molino Sociale Altotiberino di Sansepolcro, punto di riferimento da oltre mezzo secolo dell’agricoltura locale. E assieme a quello della città biturgense, c’è anche il molino di Selci, nella vicina Umbria, già incorporato negli anni scorsi. La nuova realtà è composta da Toscana Cereali e Genius del Gruppo Confcooperative, che tuttavia è aperta agli altri agricoltori e ad altre imprese cooperative. Luciano Rossi, già direttore di Toscana Cereali, è il presidente di Agricola Valtiberina srl e Fabio Buschi, sindaco di San Giustino, è stato nominato direttore; presto si aggiungerà un comitato di gestione composto dagli stessi agricoltori.  …………………………….

-da Saturno notizie del 26.06.2011

Sansepolcro, il sindaco Frullani su Agricola Valtiberina s.r.l.: “Possiamo ricostituire un forte tessuto nel comparto dell’agricoltura”

Le garanzie su occupazione e rilancio di molino e orticoltura sottolineate positivamente dal primo cittadino biturgense

……………………………………… “Abbiamo seguito la vicenda fin dai primi di giugno – commenta il sindaco Daniela Frullani, sostituita l’altro ieri dall’assessore Eugenia Lidia Dini – e la soluzione della s.r.l. è da considerare senza dubbio soddisfacente per ciò che riguarda sia il riassorbimento del personale, da concretizzare entro un anno, sia l’aspetto creditizio, nonostante quest’ultimo sia legato al buon esito del finanziamento regionale. ………………………………. E’ chiaro che la notizia della costituzione di Agricola Valtiberina s.r.l. diviene di questi tempi un buon viatico anche per l’attività della nostra amministrazione appena insediata, che nel suo programma di legislatura ha inserito quale priorità il sostegno all’economia del territorio. Continueremo tuttavia a essere vigili e attenti su ogni versante”. Fra le figure di vertice della società, abbiamo già ricordato quella del presidente Luciano Rossi e del direttore Fabio Buschi, sindaco del confinante Comune di San Giustino, a dimostrazione di una unità che inevitabilmente si sta concretizzando fra due territori omogenei per non dire uguali, i quali – seppure appartenenti a diverse regioni – possiedono insieme le unità operative di Sansepolcro e Selci, ancora accomunate ma da oggi sotto la dizione di Agricola Valtiberina.

-Redazione Fendente-

Valtiberina Toscana, scatta Unione dei Comuni

L’appuntamento è fissato per venerdì 23 dicembre.

Sansepolcro – Nell’antivigilia di Natale nascerà ufficialmente l’Unione dei Comuni, con l’insediamento dell’assemblea del nuovo organismo che prende il posto della Comunità Montana. Alle 17, presso la sala “Ottorino Goretti” dell’ente comprensoriale, il varo dell’istituzione comprensiva di sei comuni della Valtiberina – Anghiari, Badia Tedalda, Caprese Michelangelo, Monterchi, Sansepolcro, Sestino (Pieve S.Stefano, come noto, si è chiamata fuori) – e la relativa prima assemblea del nuovo consiglio.

All’ordine del giorno c’è appunto: la presa d’atto dell’organismo e l’affidamento degli incarichi istituzionali che regoleranno le competenze del prossimo futuro.

Una successiva assemblea, da tenersi entro fine anno, comincerà ad entrare nello specifico delle  problematiche, in particolare per quanto riguarda l’approvazione del bilancio e l’implementazione dei servizi associati, tra cui quello della polizia municipale secondo i dettami della legge regionale.

Francesco Del Teglia-

Fuga di gas, rischia di esplodere condominio a Sansepolcro

Grande spavento ieri a Sansepolcro per gli abitanti di un condominio in Via dei Lorena, nei pressi della locale stazione di Polizia. A provocare l’evacuazione dello stabile alle 14 di ieri una fuga di gas, a quanto pare dovuta a una vecchia stufa, che ha completamente saturato l’ambiente di un appartamento posto al terzo piano. Secondo altre fonti, la causa sarebbe invece un fornello del gas lasciato incautamente aperto. Il forte odore di metano ha insospettito alcuni inquilini dello stabile che hanno immediatamente contattato Coingas, il cui rapido intervento, insieme a quello dei Vigili del Fuoco biturgensi ha scongiurato ogni rischio.

Le operazioni di messa in sicurezza del condominio con la necessaria aerazione degli ambienti e la verifica di eventuali ulteriori perdite, hanno richiesto oltre tre ore e solo verso le 18 la situazione poteva dirsi sotto controllo e gli abitanti potevano far ritorno alle proprie abitazioni.

Tutto è bene quel che finisce bene, insomma. L’avvenimento tuttavia ricorda a tutti l’importanza della manutenzione domestica e l’opportunità di controllare periodicamente eventuali sorgenti di pericolo per l’incolumità propria e degli altri.

Sansepolcro protagonista oggi e domani su RAI DUE

Stamattina e domani Sansepolcro sarà protagonista del programma di RAI DUE “Mezzogiorno in famiglia”, in onda dalle 11,30 alle 13. La città biturgense sarà rappresentata da dodici ragazze e ragazzi, di età compresa fra i 18 e i 28 anni, selezionati tra circa trenta candidati. Nel corso del programma andrà in onda anche una videocartolina con gli scorci più belli della città. “A contattarci è stata direttamente la Rai – ha dichiarato l’assessore al turismo Chiara Andreini – e a noi è sembrata un’ottima opportunità di visibilità per far conoscere il territorio e le varie realtà di Sansepolcro”.

La trasmissione “Mezzogiorno in famiglia” è l’ultimo prodotto del regista Michele Guardì ed è condotta da Amadeus, Laura Barriales e Sergio Friscia. Da Piazza Torre di Berta inoltre si collegheranno con lo studio le inviate-gemelle Silvia e Laura Squizzato.

Il programma consiste in una vera e propria gara tra comuni, le cui rappresentative si misureranno in prove pratiche e di abilità. Sansepolcro sfiderà i campioni in carica di Ceprano, comune del frusinate.

Tra i giochi, anche una sfida musicale con l’orchestra diretta dal Maestro Gianni Mazza…

SEGUI LA DIRETTA

In merito alla installazione di un impianto fotovoltaico di grandi dimensioni

Il Partito Democratico di Sansepolcro  rispetto all’installazione di una mega struttura fotovoltaica in loc. Gricignano  (circa 12 ettari di terreno coperti) nel proprio Comune,  considerato che l’impianto, a forte impatto ambientale, dopo un primo controllo, anche a seguito del comunicato del Sindaco del 14 u. s.,  ha tutti i permessi necessari ( autorizzazione della provincia) per la sua messa in opera, esprime la sua perplessità in relazione a questo progetto  e comunica la sua posizione  anche per altre opere analoghe che dovessero essere installate nel territorio comunale.

Nell’esprimere la propria vicinanza alla popolazione di Gricignano, maggiormente interessata dalla presenza dell’impianto,  non si può non notare  che l’autorizzazione è stata concessa durante il periodo di amministrazione della passata Giunta  e che l’allora  gruppo consiliare del PD di Sansepolcro  non fu interessato alla questione, come del resto non fu fatta una doverosa ed indispensabile  presentazione, da parte dell’Ente locale più vicino ai cittadini,  agli abitanti  della zona, al fine di sensibilizzarli e avviare con loro un positivo confronto. 

Il Partito Democratico, favorevole alla diffusione delle fonti alternative per diminuire la dipendenza dalle energie  esauribili, quali il petrolio,  o  non sicure, come il nucleare, non tralasciando inoltre il vantaggio della creazione di nuovi posti di lavoro,  afferma con forza che l’installazione di impianti fotovoltaici  non deve avvenire a scapito della conservazione del nostro patrimonio naturale.

Il nostro ambiente è straordinario  per chi ci vive e per chi lo visita, valore inestimabile da preservare per il bene di tutti e soprattutto delle future generazioni, e non può essere deturpato da opere così estese nelle dimensioni.

Se da una parte chiediamo all’Amministrazione comunale di mettere in atto tutte le azioni di propria competenza (anche con il regolamento urbanistico) per favorire  l’istallazione di unità fotovoltaiche  ad impatto ambientale limitato, dall’altra ribadiamo la nostra contrarietà ed il nostro disaccordo per progetti simili che rovinano  una vasta porzione di terreno  utilizzata,oltretutto,  per fini agricoli.

Il sindaco Daniela Frullani dell’attuale Amministrazione di centro sinistra  ha riassunto  la posizione della maggioranza politica , dichiarandola  fortemente contraria a impianti “troppo invasivi”, posizione con la quale siamo in perfetto accordo, ma  come  PD di Sansepolcro sollecitiamola Giuntacomunale a mettere in atto, con rigore, tutti i controlli necessari affinché  gli organi competenti si attivino per far rispettare le prescrizioni riportate  nella delibera di autorizzazione.

-Partito Democratico Sansepolcro-

 

Unione dei Comuni

Sansepolcro – Unione dei Comuni, ci siamo. Non serve più il cannocchiale per vedere la trasformazione della Comunità Montana, basta e avanza un paio di occhiali a bassa gradazione. Nei giorni scorsi, nella sede dell’ente comprensoriale, si è svolto un incontro organizzato dal presidente Marcello Minozzi con i sindaci dei comuni tiberini, al quale ha partecipato anche Oreste Giurlani, presidente Uncem. Un incontro che è servito a dare il “via libera” al nuovo organismo. “C’è stata condivisione – commenta a caldo il presidente Minozzi – sul percorso intrapreso e sulla strada da seguire. E va rimarcato soprattutto il fatto che i sindaci di quei centri che non sono obbligati ad entrare nell’Unione dei Comuni, come ad esempio Sansepolcro e Anghiari, hanno sottoscritto l’intenzione di aderirvi. Un atto di responsabilità e di cultura amministrativa territoriale”. Entro il 21 del prossimo mese di novembre, così come stabiliscono i dettami regionali, i singoli consigli comunali dovranno recepire e approvare la bozza di statuto che regolerà l’Unione dei Comuni, per poi trasferirla alla stessa Regione Toscana. Dopodichè potrà iniziare la nuova fase. “Il nascituro organismo – dichiara Marcello Minozzi – potrà e dovrà andare nel solco tracciato dalla Comunità Montana. L’Unione dei Comuni ha basi solide, sia per le esperienze maturate nei diversi settori della tutela del territorio, del turismo, dei servizi associati, sia per quanto riguarda il patrimonio mobiliare e immobiliare che eredita, sia infine perché saranno mantenute le deleghe regionali, ad esempio quella dell’agricoltura, sin qui assegnate. E il fatto che tutti gli enti siano d’accordo nel ricominciare insieme questo percorso è un valore aggiunto che gioverà all’intera vallata”.

-Ufficio stampa-

Viva Sansepolcro chiama a raccolta le opposizioni

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della lista civica di Sansepolcro. Civici molto critici con l’atteggiamento della maggioranza che, in particolare sul Piano Strutturale, starebbe imponendo “scelte prese altrove” rifiutando qualsiasi forma di confronto con la cittadinanza. Viva Sansepolcro chiama dunque a raccolta “tutte le forze che intendono costruire una vera alternativa di governo a questa giunta” a partire dai gruppi di opposizione e dalle associazioni cittadine. Incontro pubblico domani sera alle 21 nella sala della Comunità Montana a Sansepolcro.

Continua a leggere…

Mozione di sostegno ai vigili del fuoco volontari

I civici si schierano con i vigili del Fuoco volontari

SANSEPOLCRO – Mercoledì 27 gennaio La lista civica di Viva Sansepolcro ha depositato al protocollo del Comune di Sansepolcro una mozione di aperto sostegno nei confronti del Gruppo dei Vigili del Fuoco volontari di Sansepolcro.

Poche ore dopo è Continua a leggere…

Intervallo

Forse trovato il modo per costruire il secondo ponte sul Tevere

Il bilancio del 2009 per Viva Sansepolcro

Fedele alla tradizione anche il Sindaco Franco Polcri si è presentato ai cittadini di Sansepolcro con una conferenza stampa di fine anno. Questa sarebbe stata l’ occasione per fare una verifica sul lavoro svolto, sulle cose dette e fatte e di ciò che c’è ancora da fare. L’assenza di una riflessione sullo stato Continua a leggere…

Intervallo

Importante comunicato della Misericordia di Sansepolcro

La Misericordia di Sansepolcro sta organizzando un corso per soccorritori di livello Base.il corso in oggetto è aperto a tutti, anche a chi non farà poi il soccorritore. Gli argomenti trattati forniscono comunque un bagaglio culturale personale, ultile anche nella vita di tutti i giorni.

Il Responsabile della Formazione della Misericordia di Sansepolcro Continua a leggere…

La Città di Sansepolcro omaggia Maria Teresa Nania

maria-teresa-nania

Un gruppo di circa 40 cittadini della Valtiberina toscana ed umbra si recherà, domenica 15 Febbraio prossima, nel bel Teatro Verdi di Firenze per assistere alle ore 16,40 all’Operetta “Al Cavallino Bianco” con, tra le protagoniste, Maria Teresa Nania giovane artista residente in località Cospaia di San Giustno (PG) ma cresciuta a Sansepolcro dove ha frequentato le scuole dell’obbligo.

Continua a leggere…

Ultimi giorni della mostra sulla Grande Guerra

stereo06[1]Successo di pubblico e grande interesse da parte degli Istituti scolastici per la Mostra sulla Prima Guerra Mondiale che si chiude domenica 15 febbraio. Ultimi giorni per visitare la bella Mostra sulla Prima Guerra Mondiale, promossa, in occasione del 90° anniversario della sua fine , dall’Associazione Storica Alta Valle del Tevere, in collaborazione con i Comuni di Città di Castello e Sansepolcro e curata da Alvaro Tacchini.

Continua a leggere…

Depositata la sentenza del caso-Bartolomei

Da diversi giorni appare la notizia del “giusto diritto” di Bartolomei, per l’ormai famosa causa da lui vinta, di chiedere i danni. Ma chi li pagherà ? Ora la notizia , oltre che nei giornali on-line appare anche su quotidiani della carta stampata. I lettori si aspettano una, per quanto flebile risposta dagli amministratori. Arriverà ?

Continua a leggere…

Polcri su Buitoni: siamo presenti

“Chi sostiene che come amministrazione comunale ci siamo dimenticati della questione o che non facciamo abbastanza per essa o è in malafede o afferma ciò solo per calcoli politici demagogici e di bassa lega”. Così Franco Polcri, sindaco di Sansepolcro, in merito alla vicenda dei 71 lavoratori della cooperativa allontanati dal loro posto di lavoro il 31 dicembre scorso per la scadenza del loro rapporto intrattenuto con la Newlat (ex Buitoni-Nestlè). Continua a leggere…

Polcri-shock: compriamo la Fortezza

La questione era stata sollevata nei giorni scorsi dall’associazione “Vivere a Borgo Sansepolcro”.“Una parte del tetto che copre il puntone di San Casciano è crollata. E, in generale, lo stato di degrado del manufatto è evidente”.Questo il succo di una lettera che la pro-loco biturgense ha inviato alla Soprintendenza di Arezzo e al sindaco di Sansepolcro in merito allo stato di salute della Fortezza malatestiano-medicea.

Continua a leggere…

Parco Creamondo a Sansepolcro, una realtà da difendere

Nuovamente all’attenzione della cronaca locale l’attività, meritoria quanto evidentemente troppo spesso ostacolata, della famiglia Civinini. Quando sembrava in dirittura d’arrivo la realizzazione di un parco ludico stabile un provvedimento bizzarro dell’assessorato alla Polizia Municipale crea nuovi problemi all’attività che da anni è punto di ritrovo di tanti giovanissimi della vallata. Continua a leggere…

L’acCANImento

Ancora con i poveri cani dei “Sassi Rossi”: Ci risiamo

con la determina n.41 del 27.01.2009, il sindaco di Sansepolcro Franco Polcri

Dispone:

la immediata esecuzione dei disposti dell’ordinanza n.165 del 14.09.2007 e di quella successiva n.112 del 30.06.2008……….immagine[1]

*****

Noi del “Fendente” ricordiamo che: per coloro che hanno interesse può essere proposto ricorso al TAR della Toscana contro il presente provvedimento limitatamente ai suoi vizi intrinseci entro 60 giorni dalla piena conoscenza.

Per gli amici degli animali, domani 11 febbraio, su questo sito sarà pubblicata la determina n.41, che è un atto pubblico, in modo completo e possibilmente commentato.

Navigazione articolo